domenica , 5 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » Gorizia e provincia » GORIZIA:Dalle Sfumature di Pintus all’Othello degli Oblivion Venti spettacoli (più due) per la nuova stagione artistica del Teatro Verdi

GORIZIA:Dalle Sfumature di Pintus all’Othello degli Oblivion Venti spettacoli (più due) per la nuova stagione artistica del Teatro Verdi

image_pdfimage_print

Due grandi classici della commedia, portati in scena da interpreti amatissimi dal grande pubblico come Silvio Orlando e

Silvio Orlando

Silvio Orlando

Alessandro Preziosi. Il ritorno di Marco Paolini, con un originalissimo spettacolo dedicato allo scrittore statunitense Jack London, “papà” di Zanna Bianca. E ancora: Enzo Iacchetti e il suo personalissimo omaggio a Gaber, la grande danza con la compagnia di David Parsons e il Lago dei Cigni interpretato dalla Bashkir State Opera and Ballet di Ufa, un grande classico del musical come “Aggiungi un posto a tavola” e la rentrée – a grande richiesta – dell’operetta. Sono soltanto alcuni dei tratti
distintivi del cartellone della stagione artistica 2014/2015 del Teatro comunale Giuseppe Verdi di Gorizia, presentato stamani dal sindaco Ettore Romoli e dal direttore artistico Walter Mramor.
Il palinsesto per la nuova stagione si compone di venti spettacoli, suddivisi come di consueto in tre sezioni: otto recite compongono il cartellone di Prosa, mentre la sezione dedicata a Musica & Balletto comprenderà sei spettacoli. Piccola novità per la sezione Eventi, a sua volta contraddistinta da tre sottosezioni. Due, infine, gli spettacoli Fuori Abbonamento. La stagione artistica è realizzata grazie al
sostegno della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.

OtHello (Oblivion)

OtHello (Oblivion)

MRAMOR: VALORIZZIAMO LE ECCELLENZE LOCALI – «Il Teatro Verdi prosegue nel suo intento di valorizzare le eccellenze del nostro territorio, intensificando le collaborazioni con le maggiori strutture culturali regionali: – spiega Mramor – trovano spazio nel nuovo cartellone l’Orchestra dell’Accademia Naonis di Pordenone diretta da maestro Valter Sivilotti (con un omaggio a Giorgio Gaber), l’Orchestra Mitteleuropea assieme a tre solisti tra i più amati della nostra regione (Daniela Mazzucato, Max Renè Cosotti ed Andrea Binetti) per una serata dedicata all’operetta, l’Orchestra giovanile dell’Accademia d’Archi Arrigoni che accompagnerà un’interprete d’eccezione, Natalia Gutman, oltre ad alcune delle maggiori produzioni regionali, tra cui Sissi a Miramar della Contrada, Nora Gregor, progetto transfrontaliero ideato da Teatro Stabile Sloveno di Trieste, Teatro Slovensko narodno gledališče di Nova Gorica, Il Rossetti – Teatro stabile di Trieste e Schauspielhaus di Graz, la nuova brillante proposta di a.Artisti Associati di Gorizia e quella di Css Teatro Stabile d’Innovazione di Udine». «Sono inoltre molto orgoglioso di annunciare che partirà proprio da
Gorizia la tournée italiana del nuovo musical prodotto dal Teatro Sistina di Roma, Tutti insieme appassionatamente: una prima nazionale di cui andar fieri. Infine una novità nella struttura del cartellone: la sezione Eventi si amplia e diversifica l’offerta, articolandosi in tre percorsi, International, Musical e Comic, e rendendo così ancora più flessibile la scelta dell’abbonamento». LA “PRIMA” CON PINTUS – Dopo aver fatto ridere i teatri di tutta Italia, approda finalmente a Gorizia pintus1il fenomeno comico dell’anno. Direttamente dal palco di Colorado, Angelo Pintus proporrà al pubblico del Teatro Verdi le sue originalissime 50 sfumature di…Pintus. Un’ora e mezza di grandi risate, tra esilaranti imitazioni (da Bruno Pizzul a José Mourinho, da Pupo a Maria De Filippi), sketch ispirati alla vita quotidiana e canzoni, con cui il comico triestino intratterrà la platea goriziana nella “prima” della stagione artistica 2014/2015, in programma giovedì 23 ottobre alle 20.45. Lo show, che nel titolo trae irriverentemente spunto dalla trilogia di E.L. James, sublima le gag che hanno reso celebre Pintus in quasi tre lustri di esperienza televisiva, ospite di trasmissioni che vanno da Colorado a Quelli che…il calcio, fino a Guida al Campionato.

SISSI E NORA GREGOR FUORI ABBONAMENTO – La stagione artistica 2014/2015 sarà impreziosita da due spettacoli Fuori abbonamento. Il primo, in programma già martedì 4 novembre, sarà dedicato al ricordo di Francesco Macedonio, il celebre regista goriziano scomparso lo scorso anno: sul palco del Verdi Ariella Reggio e Alessandro Fullin proporranno Sissi a Miramar, divertente affresco di Trieste raccontato nella sua  lingua, ovvero il triestino. Fullin, che firma lo spettacolo prodotto da La Contrada e Teatro stabile di Trieste, racconta il capoluogo giuliano con i suoi vizi e le sue virtù, con una storia appassionante e fresca
punteggiata da personaggi storicamente lontani immersi nella realtà quotidiana della città.  Un progetto transfrontaliero, ispirato alla vita dell’attrice Nora Gregor, è il secondo spettacolo fuori abbonamento, che andrà in scena venerdì 27 marzo. Nora Gregor – Il continente nascosto della memoria è il titolo della messinscena, firmata Neda R. Bric, che stavolta parlerà soprattutto dell’attrice nata a Gorizia, della sua vita di splendori e miserie, del ruolo della donna nella società e delle sue lotte interiori causate dal conflitto tra la missione di artista, quella di madre e di moglie.

iachettiIACCHETTI CANTA GABER, PRIMA NAZIONALE DAL SISTINA – Mercoledì 12 novembre toccherà a Enzo Iacchetti inaugurare il cartellone Musica & Balletto: il popolare attore e conduttore di Striscia la Notizia sarà a Gorizia con Chiedo scusa al signor Gaber, spettacolo-omaggio all’amico e maestro Giorgio Accompagnato dalla Witz orchestra e con la partecipazione straordinaria solo per Gorizia dell’Orchestra dell’Accademia Naonis, Iacchetti rivisita con particolare ironia il primissimo repertorio del signor G. La settimana dopo, mercoledì 19 novembre, salirà sul palco del Verdi Silvio Orlando, attore teatrale e pluripremiato anche per i ruoli – da La stanza del figlio di Nanni Moretti a Il papà di Giovanna di Pupi Avati – interpretati al cinema: l’attore napoletano, accompagnato dalla giovane Popular Shakespeare Kompany diretta da Valerio Binasco, sarà Shylock ne Il mercante di Venezia, una delle opere più note di William Shakespeare.

IL RITORNO DELL’OPERETTA E IL LAGO DEI CIGNI –il Lago dei Cigni di Cajkovskij sarà portato in scena dai russi della Bashkir State Opera and Ballet di Ufa, con le coreografie firmate da Marius PetipA

LA “SCENA” DELLA COMENCINI, IL RITORNO DI PAOLINI e La scena (in programma mercoledì 7 gennaio alle 20.45) Gennaio si conclude (lunedì 26) con il ritorno a Gorizia di Marco Paolini, protagonista della Ballata di uomini e cani – dedicata a Jack London. Approda a Gorizia anche Aggiungi un posto a tavola di Garinei e Giovannini.

ATMOSFERE CUBANE E IL DON GIOVANNI DI PREZIOSI – Venerdì 6 febbraio protagonista la prosa, con Il mondo non mi

Il ritorno di Alessandro Preziosi registra e protagonista del Don Giovanni di Moliere

Il ritorno di Alessandro Preziosi registra e protagonista del Don Giovanni di Moliere

deve nulla di Massimo Carlotto, con Pamela Villoresi e Claudio Casadio. Il 13 febbraio, il Verdi respirerà le atmosfere cubane con i Ballet Nueva Cuba, che a Gorizia porteranno il nuovo allestimento di Havana Song and Dance. Il 19 febbraio sarà poi la volta di una grandissima della musica classica, Natalia Gutman. Martedì 3 marzo tornerà sul palco del Verdi Alessandro Preziosi, che cura anche la regia del Don Giovanni di Molière. Emilio Solfrizzi, sarà in scena nel capoluogo isontino con Sarto per signora.Mercoledì 22 aprile, sarà affidata agli eclettici Oblivion, che con la consulenza registica del grande Giorgio Gallione porteranno al Verdi       Othello, l’h è muta.

romoli

Il sindaco Ettore Romoli

ROMOLI: STAGIONE COMPLETA, PUNTIAMO ANCHE AI GIOVANI – «Ancora una volta Mramor è stato abilissimo a comporre una stagione di alto livello, a prima vista capace di attirare pubblici tra loro anche molto diversi – spiega Ettore Romoli, sindaco e assessore alla Cultura -. Con il ritorno dell’operetta abbiamo accontentato le decine di richieste specifiche, arrivate anche dall’affezionata platea composta dagli abbonati, mentre grazie a Paolini, Preziosi, gli Oblivion, ma anche con l’applauditissimo Pintus puntiamo a consolidare la presenza dei giovani al Verdi», evidenzia Romoli.

La campagna abbonamenti partirà lunedì 1 settembre e darà, come di consueto, precedenza alla  riconferma degli abbonati della scorsa stagione. 

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top