sabato , 23 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Danza » GORIZIA: TEATRO VERDI 29 NOV: EZRALOW E LA DANZA VIRTUALE

GORIZIA: TEATRO VERDI 29 NOV: EZRALOW E LA DANZA VIRTUALE

image_pdfimage_print

Giovedì 29 novembre, in anteprima regionale, l’ultima creazione del ballerino/illusionista Ezralow, la magia della danza invade anche Gorizia Grande attesa in città per “Open”, il nuovo spettacolo del geniale coreografo statunitense

 “tutto esaurito” nelle prime quattro tappe del suo tour. È l’impresa riuscita a Daniel Ezralow, dal 16 novembre nei teatri italiani con il suo nuovo spettacolo Open. Un successo che sta facendo crescere l’attesa anche a Gorizia, dove il geniale coreografo statunitense porterà in scena giovedì 29 novembre la sua ultima creazione. Un vero e proprio evento per il pubblico goriziano, che potrà godersi in anteprima regionale la magia e le invenzioni di quello che è stato definito, a  ragione, il ballerino/illusionista. Ezralow torna in Italia dopo quattro anni di assenza, con un registro espressivo che sarà come sempre provocatorio e innovativo, con la sua idea di danza fatta di divertimento, agilità, sorpresa, leggerezza e coinvolgimento diretto del pubblico, una caratteristica capace di trasformare le sue coreografie in veri e propri eventi artistici.Ezralow nato a Los Angeles, eccezionale performer e ballerino solista, si distingue come coreografo per il suo linguaggio fatto di invenzioni sempre nuove e sorprendenti. È tra i fondatori dei celebri MoMiX iSo. Non c’è interpretazione dell’arte del movimento, e in generale della comunicazione visiva, che non sia stata sperimentata  dal suo straordinario talento, dal teatro al cinema alla televisione, musica, moda, sport, pubblicità. In Open la danza contemporanea si fonderà con le sonorità della musica classica, riproponendo una selezione delle coreografie che  ha prodotto nella sua lunga carriera su indimenticabili melodie, catturando il pubblico con brevi quadri e fulminanti vignette, con il suo stile fatto di fisicità e cuore. Porterà in scena il suo’intento di interrogarsi continuamente sul concetto di danza e umanità, come lui stesso dice “la danza è uno scambio di emozioni, di esprimersi”, unendo i sentimenti essenziali con la motivazione di vivere. La compagnia DE Constructions Dance Company è la degna interprete, con i suoi ballerini di valore internazionale  composta da un cast di otto danzatori e danzatrici con talenti e stili differenti, dalla danza classica alla danza moderna, dalla ginnastica alla street dance (ne fanno parte anche due ballerini italiani Dalila Frassanito e Santo Giuliano),  che terranno il pubblico in uno stato di eccitante attesa e meravigliata sorpresa e che faranno dello show una inarrestabile ed esaltante serie di movimenti tecnici ed emotivi. Il percorso professionale di Daniel Ezralow lo vede come ballerino professionista nella compagnia di Paul Taylor e fra i fondatori delle compagnie MOMIX e ISO (per la quale è ballerino solista, coreografo e direttore). Ha creato coreografie originali per numerose compagnie internazionali fra le quali The Paris Opera Ballet, Hubbard Street Dance Chicago e Batsheva. Lo spettacolo multimediale “Mandala” (1999-2002), diretto, coreografato e ballato dallo stesso Ezralow, è andato in scena in tutto il mondo ed è stato recensito come il lavoro di un “genio moderno”. Il suo incredibile estro creativo lo hanno portato a lavorare oltre che per il teatro (fra cui il suo ultimo spettacolo Why, Aeros, Love del Cirque du Soleil, Cats nella versione italiana della Compagnia della Rancia, Tosca – Amore Disperato di Lucio Dalla, il musical “Spiderman – turn off the dark”, diretto da Julie Taymor e musiche di Bono e The Edge), anche per il cinema (fra cui il recentissimo “Across the Universe”, film-musical di Julie Taymor), per la moda (con gli stilisti Issey Miyake e Koji Tatsuno, Roberto Cavalli, Hugo Boss) e per la musica (con gli artisti Sting, U2, David Bowie, Pat Metheny, Andrea Bocelli, Ricky Martin).Per la televisione italiana Daniel Ezralow ha ideato le coreografie per le ultime quattro edizioni dello show “Amici di Maria De Filippi”, per le ultime tre edizioni del “Festival di Sanremo”, per il recente show di Fiorello “Il più grande spettacolo dopo il weekend”, senza dimenticare nel 2001 la trasmissione di Adriano Celentano “125 milioni di caz..te”. Biglietti acquistabili al Botteghino del Teatro Giuseppe Verdi , in Corso Italia (0481-383601/2) con i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle 17 alle 19, giovedì 29 novembre fino alle 20.45

Cynthya Gangi per la redazione

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top