venerdì , 7 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » “Goodbye Berlin” da il via a “i pomeriggi musicali” presso il Rosetti di Trieste

“Goodbye Berlin” da il via a “i pomeriggi musicali” presso il Rosetti di Trieste

image_pdfimage_print

Il 23 maggio 2012 in Sala Bartoli, alle ore 18,  i “Pomeriggi Musicali” al Rossetti, giunti alla nona edizione, con il primo appuntamento: “Goodbye Berlin: in viaggio con Kurt Weill con Marzia Postogna e Raffaele Prestinenzi, accompagnati al pianoforte da Corrado Gulin.

E’ diventato ormai un classico Kurt Weill. La sua musica che fonde magnificamente musica colta e popolare, teatro, cabaret e musical è stata reinterpretata dai più grandi artisti.

Questo spettacolo, nato con l’idea di un concerto, si è andato man mano sviluppando in piccolo “musical da camera”. Inconsapevolmente i due protagonisti della vicenda  raccontata seguiranno  le orme del viaggio che lo stesso Weill dovette percorrere: l’abbandono (a causa della salita al potere del nazismo) della Germania per gli Stati Uniti.

L’Opera da tre soldi con  i testi di Bertolt Brecht o Lady in the dark (il cui paroliere fu Ira Gershwin fratello del più famoso George) sono tra le commedie musicali a cui abbiamo attinto assieme all’ opera Street Scene. Inoltre in questa piccola commedia con musiche ritroverete altri brani tratti dai film hollywoodiani di cui Weill scrisse le celebri colonne sonore come Speak low. Nonché melodie indimenticabili come Youkali, Je ne t’aime pas o Berlin im Licht.

Gli spettacoli organizzati dall’Associazione Internazionale dell’Operetta FVG con la collaborazione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, sono realizzati grazie all’intervento della Regione Friuli Venezia Giulia e della Camera di Commercio di Trieste.

Prossimo appuntamento

MERCOLEDI’ 30 maggio 2012 alle ore 18, Sala Bartoli

“ON AIR – il Musical in DIRETTA”

Con Stefania Seculin, Gianluca Sticotti e con la partecipazione di Sara Del Sal.

Accompagnati al pianoforte da Cristina Santin.

Il musical raccontato attraverso un programma radiofonico ad hoc, che spazia tra le arie più note del genere, riuscendo a proporre anche qualche stralcio di conversazione con i protagonisti dei Grandi Musical. Da West Side Story a Nine, passando per grandi classici come My Fair lady… una scaletta che prevede grandi titoli, ma che offrirà spazio anche ad attimi di leggerezza con lo stravolgimento di storie d’amore classiche come quelle delle principesse Disney che si contendono un unico principe..

Con On Air, Stefania Seculin si trasformerà nelle donne più amate e odiate del musical, duettando con tutti gli uomini di Gianluca Sticotti, accompagnati dal pianoforte di Giovanni Vianelli e saranno provocati dalla radiofonica Sara Del Sal.

Cosa può accadere quando il Musical incontra la Radio? La risposta il 30 maggio alla Sala Bartoli.

I posti per gli spettacoli, singolarmente a pagamento, potranno essere acquistati anche con la formula dell’abbonamento.

10,00 euro (posto unico)

abbonamento a tre spettacoli 21,00 euro

info: Associazione Internazionale dell’Operetta FVG (tel 040 – 364200)

e-mail:info@triesteoperetta.it

prenotazioni e prevendita presso la Biglietteria del Politeama Rossetti (da martedì a sabato 8.30-12.30, 15.30-19), il Ticket Point di Corso Italia (giorni feriali 8.30-12.30, 15.30-19) e l’Info Point Centro Commerciale Torri d’Europa (via D’Alviano), Agenzia Bagolandia (via San Marco, 45), Multimedia (Campo Marzio, 6). I biglietti si possono acquistare anche online sul sito www.ilrossetti.it. Informazioni anche al tel. 040/3593511.

 

CURRICULA

 

MARZIA POSTOGNA, attrice e cantante triestina, ha studiato danza per poi cimentarsi nella prosa, iniziando con la Compagnia del Teatro per ragazzi della Contrada. Parallelamente ha studiato il canto, affermandosi anche come soubrette. Ha cominciato con commedie di De Benedetti e Pirandello, emergendo nelle produzioni teatrali della Contrada. Diventata protagonista ha già al suo attivo molte commedie, molte in dialetto, e musical di grande successo, tra cui “Il Serpente dell’Olimpia”, Non ti conosco più, Piccole Donne, “Kurt Weill” l’americano, Orient Express, Io e Annie, Il gatto in tasca, Capriole in salita, Capitano Ulisse. Nell’estate 2011 ha preso parte al Festival dell’Operetta in Una Notte a Venezia e in Viva l’Italia. Ha poi partecipato nel ruolo della protagonista a Cin Ci Là,  produzione 2011 dell’Associazione Internazionale dell’Operetta. Nel 2010 sempre per l’Associazione aveva realizzato One Life to live con il collega Max Borghesi.

 

RAFFAELE PRESTINENZI, tenore, nato a Trieste, debutta nei ruoli: tenore solo nel “Chor der Janitscharen” (“DieEntführung aus dem Serail” di W.A.Mozart) al Teatro G. Verdi di Trieste diretto dal M° Ottavio Dantone, Conte di Almaviva (“Barbiere di Siviglia”) al Teatro Sociale di Trento diretto dal M° Maurizio Dini Ciacci, Goro (“Madama Butterfly”) al Festival Pergine Spettacolo Aperto (TN) diretto dal M° Daniele Agiman, Arturo e Normanno (“Lucia di Lammermoor”) al Fondo Opera Festival (TN), Bastien (Bastien und Bastienne Singspiel KV 50 di W.A.Mozart) al Teatro Comunale di Bolzano e al Forum di Bressanone nella nuova produzione MOZartoons (di Giacomo Fornari e Nicola Ulivieri), Gherardo (“Gianni Schicchi”di G. Puccini) al Teatro Politeama Greco di Lecce diretto dal M° Alfonso Scarano e il Contino del Fiore (“Crispino e la Comare”dei fratelli Ricci) a Trieste sotto la direzione del M° Saverino Zannerini.

Si esibisce in concerti di musica operistica con brani di Mozart, Beethoven, Bellini, Ciaikowskj, Donizetti, Rossini, Verdi e Cilea a Trieste, Treviso, Trento, a Roma e a Rovereto. Si esibisce in concerti di musica da camera: “Dichterliebe op. 48”di R. Schumann a Trieste e a Budapest. Si esibisce quale solista in concerti di musica sacra. Partecipa, sotto la guida del M° Riccardo Muti, al Concerto “Le Vie dell’Amicizia” per il Ravenna Festival.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top