mercoledì , 1 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » SLIDER » Goldoni raddoppia a Udine con “La bottega del caffè”

Goldoni raddoppia a Udine con “La bottega del caffè”

image_pdfimage_print

Dopo “La locandiera” con Nancy Brilli in febbraio, ancora Goldoni in cartellone al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Ieri sera, ottima la messa in scena della compagnia BluTeatro che, con la regia di Luca Bargagna, ha presentato “La Bottega del caffè”.

Una scenografia essenziale, telai di finestre appesi o meglio sospesi come quadri, architravi di porte affacciati su una piazza esaltano i personaggi che compaiono sulla scena. Il bianco e nero rispettivamente delle finestre e della piazza fanno da contrasto e amplificano i colori dei costumi, tra cui spicca il rosso dell’abbigliamento delle donzelle (giacche e scarpe). Ombre e penombre definiscono gli spazi pubblici e quelli privati: sulla piazza si affacciano la bottega del caffè, la casa della ballerina, la locanda, la bisca.ud

E si affacciano soprattutto i sentimenti, le miserie, le ipocrisie che caratterizzano i personaggi, così umani, così attuali: Eugenio che sperpera al gioco i suoi averi e quelli della giovane e bella moglie Vittoria che lo perdonerà nonostante tutto; la ballerina Lisaura innamorata del finto conte Leandro scappato dalla moglie Placida che lo cerca dappertutto e alla fine lo troverà; Pandolfo il proprietario della bisca, a sua volta baro, dove Eugenio sperpera gli zecchini; don Marzio il pettegolo, “la tromba” del paese che non riesce a tenersi un segreto, un commento.bottegadelcaffe1-660x330

Tra tutti spicca Ridolfo il saggio padrone della bottega del caffè che cerca di aiutare chi si mette in difficoltà facendo tornare l’equilibrio nelle coppie e nelle sorti di queste. Infine, il suo aiutante Trappola.

Così se tutto ai tempi di Goldoni si svolgeva nella piazza fulcro della vita cittadina (la commedia è della metà del millesettecento) oggi è sempre la piazza luogo di incontro e scambio di informazioni non sempre positive. Si tratta però molto spesso di una piazza virtuale – i social network – dove lo scambio avviene con una velocità fino a pochi anni fa impensata e dove soprattutto è praticamente impossibile cancellare o ovviare a commenti o maldicenze. Non c’è, insomma, un Ridolfo pronto a risistemare le cose.

Maria Teresa Ruotolo

 

About Maria Teresa Ruotolo

Nata a Udine nel 1970 vive a Grado. Giornalista Pubblicista dal 2004; Laurea in Scienze Politiche indirizzo politico sociale collaborazione varie: con il Consorzio Agenti Immobiliari per la redazione dell’editoriale di Corriere Casa Nord Est; con Gruppo Sirio per la redazione di articoli pubblicati sul periodico Business Point e altre varie collaborazioni per la redazione di articoli di attualità e politica.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top