venerdì , 6 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » “FESTIVAL DELLE IDEE”, ANNUNCIATI GLI ULTIMI TRE EVENTI IN PROGRAMMA  
“FESTIVAL DELLE IDEE”, ANNUNCIATI GLI  ULTIMI TRE EVENTI IN PROGRAMMA   

“FESTIVAL DELLE IDEE”, ANNUNCIATI GLI ULTIMI TRE EVENTI IN PROGRAMMA  

image_pdfimage_print

PRIMA EDIZIONE

24 / 27 ottobre 2019

M9 – MUSEO DEL ’900 Venezia Mestre

 

Un progetto sul ’900: le idee del XX secolo

che hanno rivoluzionato il futuro

Domenica 27 ottobre – Auditorium M9:

 

Proiezione in anteprima per il Festival del corto su

Oriana Fallaci (interpretata da Miriam Leone) “A cup of coffe with Marilyn”

 

Proiezione del docufilm su Margherita Hack

“Infinito Hack” di Fabio Massimo Iaquone

 

Incontro su food & health con Ivan Zangirolami

e il primatista mondiale di velocità sugli sci Ivan Origone

 

prenotazioni aperte su www.festivalidee.it

Sono stati annunciati gli ultimi tre eventi che completano il palinsesto del “Festival delle idee – ’900 il grande secolo delle innovazioni” in programma dal 24 al 27 ottobre all’ M9 – Museo del ’900 di Mestre.

 

Domenica 27 ottobre alle 18.00 (Auditorum M9) proiezione in anteprima per il Festival del film “A cup of coffe with Marilyn” di Alessandra Gonnella: le vicende di una giovanissima Oriana Fallaci (interpretata da Miriam Leone) durante la sua disperata ricerca di intervistare Marilyn Monroe negli USA. Colonna sonora di Francesca Michielin. Saranno presenti la regista e il produttore Diego Loreggian.

Alle 20.30 (Auditorium M9) il docufilm di Fabio Massimo Iaquone (presente in sala) “Infinito Hack”: un’opera sperimentale e visionaria dedicata a Margherita Hack, in cui il racconto si interseca a immagini cosmiche.

Alle 21.30 (Auditorium M9) incontro su food & healt, e come sono cambiati nutrizione, cibo e stili di vita dal ‘900 a oggi, con il dottor Ivan Zangirolami e il primatista mondiale di velocità sugli sci Ivan Origone.

 

Sul sito www.festivalidee.it sono aperte le prenotazioni per i tre eventi fino a esauimento dei posti disponibili.

 

A CUP OF COFFE WITH MARILYN di Alessandra Gonnella

Miriam Leone è la protagonista del corto “A Cup Of Coffee With Marilyn”, basato su una vicenda autobiografica contenuta nel primo libro di Oriana Fallaci “I Sette Peccati di Hollywood” del 1958. Scritto e diretto da Alessandra Gonnella, prodotto da Diego Loreggian per RedString e coprodotto dalla stessa regista e dalla società inglese Hoffman, Barney & Foscari di Bombassei, Della Sciucca e Lindsay-Hogg storico regista dei Beatles. A firmare due inediti in inglese e la colonna sonora è Francesca Michielin.

Il cortometraggio, selezionato nella sezione Alice nella Città nel corso della 14ma edizione della Festa del Cinema di Roma arriva al Festival delle Idee in anteprima. Girato interamente a Londra, ma ambientato in una New York anni ’50, il film narra le vicende di una giovanissima Oriana Fallaci, inviata negli Stati Uniti dal giornale l’Europeo per un’inchiesta nello star system hollywoodiano, durante la sua disperata ricerca di intervistare Marilyn Monroe. Nonostante i ripetuti tentativi, Oriana non riuscirà mai ad incontrare Marilyn, e con un vero colpo di genio decise di non occultare la vergogna di quel fallimento, descrivendola con tutti i particolari e le umiliazioni del caso. Di lì a poco Oriana Fallaci diventerà la più grande giornalista italiana del dopo guerra, con quel suo modo indimenticabile di ritrarre i personaggi delle sue interviste.

 

INFINITO HACK di Fabio Massimo Iaquone

Una intensa opera sperimentale dove il racconto sempre entusiasmante e appassionato di Margherita Hack, è intervallato dall’elemento coreografico e da immagini cosmiche e stellari che, secondo lo stile inconfondibile del regista, contribuisce a creare una sinfonia psichedelica che ci restituisce, ad alcuni anni dalla sua scomparsa, vivido il ricordo di una figura in dimenticabile della cultura, oltre che della scienza, italiana.

 

INCONTRO SU FOOD & HEALTH con Ivan Zangirolami e Ivan Origone

Vivere sani tra nutrizione equilibrata e un corretto stile di vita. L’evoluzione del concetto di food & health dal ‘900 a oggi, i cibi naturali, la cura del corpo e della mente. La ricerca per vivere più a lungo. Siamo (ancora) quello che mangiamo? Ne parla il dottor Ivan Zangirolami.

Ivan Origone

Ospite dell’incontro il campione mondiale di velocità sugli sci Ivan Origone, a testimoniare come nello sport per esprimersi ai massimi livelli siano necessari non solo classe, talento e determinazione, ma anche un controllo totale del proprio corpo unito a uno stile di vita e a un’alimentazione sana ed equilibrata: cibo e sport, binomio indissolubile.

 

Ivan Zangirolami

Ivan Zangirolami

Laureato in Scienze Motorie presso l’Università di Verona, ha condotto studi e ricerche sui processi metabolici dei distretti muscolo-tendinei per permettere alle persone in sovrappeso di perdere i chili in eccesso senza l’ausilio di farmaci o integratori, ma attraverso procedimenti naturali e uno stile di vita corretto basato su specifiche tecniche alimentari.

Uno studio unico nel suo genere che ha ridefinito i parametri di regime alimentare e stile di vita, fondato sull’osservazione delle persone che per natura non hanno alcuna tendenza ad ingrassare, ricreando un metabolismo funzionale e veloce in soggetti che, al contrario, accumulano facilmente grasso.

 

Ivan Origone

32enne aostano, è  uno degli atleti più vincenti nella storia dello sci velocità, specialità di cui detiene il record mondiale. Entrato a far parte della squadra azzurra dal 2005, l’anno sucecssivo ha raggiunto la seconda prestazione di tutti i tempi e segnato il nuovo record del mondo Juniores con 250,70 km/h.

Nel 2008 ha vinto sei gare su sette, aggiudicandosi la sfera di cristallo.

Dopo svariate medaglie, il 26 marzo 2016 ha stabilito il nuovo primato mondiale di velocità sugli sci toccando sulla pista Chabrières a Vars, in Francia, i 254,9 km/h.

 

Sul sito www.festivalidee.it  è possibile verificare gli appuntamenti ancora disponibili e prenotarsi.

I possessori delle prenotazioni (comprese quelle per le proiezioni su maxischermo al Chiostro M9) potranno accedere all’esposizione permanente e alle mostre temporanee di M9 – Museo del ’900 a tariffa ridotta fino al 31 dicembre 2019.

 

 “Festival delle idee – ’900 il grande secolo delle innovazioni”

About dal corrispondente

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top