domenica , 9 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » COMICITA’ MATURA CON GASPARE E ZUZZURRO

COMICITA’ MATURA CON GASPARE E ZUZZURRO

image_pdfimage_print

Gaspare e Zuzzurro, alias Nino Formicola e Andrea Brambilla sono tornati nel circuito teatro della ERT-FVG  con un nuovo testo, dopo i “Soliti cretini”  e dopo anni che hanno interpretato i classici Neil Simon o Georges Feydeau, che avevano proposto sulle scene ecco uno spettacolo scritto e costruito sul loro stile. ‘Non c’è più il futuro di una volta’ di Aicardi, Formicola, Pistarino, Freyrie, per la regia di Andrea Brambilla, ci permette di rivedere veri interpreti della comicità italiana che al giorno d’oggi è rappresentata da comici per lo più formati in spettacoli televisivi  con tempi e battute dal ritmo non certo calzante per la scena di un teatro. Nello spettacolo dello storico due si legge la comicità degli anni ottanta però attualizzata alle battute e ai temi odierni con un occhio al futuro prossimo che ci apprestiamo a vivere. Viene esorcizzata la paura del futuro con infinite risate e con una visione molto ottimistica del domani. La storia si basa su ipotetica scrittura per un programma televisivo a cui i due personaggi interpretano vecchi attori non più abituati allo spettacolo della televisione e che quindi devono trovare l’idea giusta, il format vincente, che li adegui al loro futuro artistico e professionale. Le gag si dipanano tra uno Zuzzurro legato alla classicità del ruolo dell’attore comico e un più cinico Gaspare proiettato verso il futuro con un bar ayurvedico e internet. Le battute vanno dall’attualità, alla tv, a facebook, alla politica. Non sposando le battutacce da cabaret di infimo richiamo, ma con un certo velato sarcasmo Gaspare E Zuzzurro, fanno si ridere l’astante platea di spettatori attenti ad ogni battuta, ma a volte le calde risate nascono dall’imbarazzo delle tante realtà che si presentano sotto una mentita sfoglia di comicità che invece tanto danno pensare per il futuro prossimo venturo. Si ride, ma si tira anche il freno sulle molte verità che vengono fuori dal testo e dalle facezie del duo.  E’ forse ora per ognuno di noi riappropriarsi di un ruolo più maturo e pensante in una società che per circa un ventennio ha sopito la nostra dignità e l’essere italiani. Ben venga quindi  questo tipo di comicità non demenziale ma arguta, che altri come Gaspare e Zuzzurro provano di nuovo a regalare ad un pubblico stanco di veline e reality show.

 Enrico Liotti

 

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top