sabato , 4 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Cinema » OGGI, 2 nov. 2013 .L’ANTEPRIMA “MAKSIMOVIČ. LA STORIA DI BRUNO PONTECORVO”

OGGI, 2 nov. 2013 .L’ANTEPRIMA “MAKSIMOVIČ. LA STORIA DI BRUNO PONTECORVO”

image_pdfimage_print

Si svolgerà domani, sabato 2 novembre alle ore 18.30 presso il Teatro Miela (ingresso libero) la proiezione del documentario “Maksimovič. La storia di Bruno Pontecorvo”. Il film, inserito nella categoria Spazio Italia, racconta la complessa vita del grande fisico nucleare italiano Bruno Pontecorvo, nato 100 anni fa e passato agli onori della cronaca per la sua scelta di varcare nel 1950 la Cortina di Ferro e lavorare per l’Unione Sovietica. Il documentario, diretto da Diego Cenetiempo e scritto da Giuseppe Mussardo, vede tra i produttori alcuni tra i centri scientifici internazionali più importanti che hanno sede proprio a Trieste come la SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati), l’ICTP (The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics), e l’INFN (Instituto Nazionale di Fisica Nucleare), mentre la produzione esecutiva del film è stata affidata alla casa di produzione cinematografica Pilgrim Film. Continua quindi con questo evento l’oramai consolidata collaborazione tra Trieste Science+Fiction e i principali e i prestigiosi centri scientifici della città. Saranno presenti alla proiezione gli autori, il direttore dell’ICTP Fernando Quevedo e il direttore della Sissa Guido Martinelli. Appartengono alla selezione ufficiale – Concorso (Asteroide e Méliès) alcuni tra i titoli più attesi della giornata di domani: Upstream Color, opera seconda di Shane Carruth (già trionfatore al Sundance con Primer), enigmatico ed ipnotico thriller fantascientifico incentrato su un uomo e una donna vittime di uno stesso esperimento; Robot & Frank dell’esordiente Jake Schreier, con protagonista Frank Langella, racconta la bizzarra amicizia di un uomo segnato dall’Alzheimer con un androide programmato per fargli da badante; The Station (Blutgletscher) di Marvin Kren, fantahorror che racconta la storia di Janek, tecnico in una stazione di osservazione climatica di alta quota nelle Alpi, alle prese con una inquietante scoperta. E prosegue Fantastic Shorts, la ricca Selezione di cortometraggi fantastici europei (European Fantastic Shorts) – in collaborazione con l’EFFFF – finalizzata anche quest’anno al Méliès d’Argento per il miglior cortometraggio fantastico europeo, che concorrerà successivamente per il prestigioso premio Méliès d’Or. Quanto a Spazio Italia, la sezione ospiterà un omaggio ad Antonio Margheriti con la proiezione del documentario The Outsider realizzato dal figlio Edoardo Margheriti nel decennale della scomparsa del Maestro. Arriva inoltre a Trieste l’horror sopranaturale di Lorenzo Bianchini Across the River (Oltre il guado, 2013), ambientato nelle valli al confine tra il Friuli e la Slovenia, nella zona di Topolò, e prodotto dalla società triestina IG. Proseguono gli Incontri di Futurologia, al Magazzino delle Idee: Franco Farina (Fondazione Teatro di Pisa) presenterà il libro Scrivere il futuro: del mancato amore tra la fantascienza e il teatro; Mauro Giacca (Direttore ICGEB, Trieste) parlerà di Genetica per il futuro; Alessio Liguori, Edoardo Margheriti, Massimo Morini e Fabrizio Rizzolo converseranno di cinema sci-fi made in Italy nella tavola rotonda Italiani nello spazio. Infine, in attesa di ospitare il Premio Oscar Gabriele Salvatores, al quale il festival assegnerà il premio alla carriera Urania d’Argento (in collaborazione con la rivista Mondadori Urania), un programma speciale – realizzato in collaborazione con il Centro Sperimentale di cinematografia – Cineteca Nazionale – proporrà domani la proiezione di Nirvana e di Sogno di una notte d’estate –

Sabato 2 novembre

Magazzino delle Idee / incontri di futurologia > ingresso gratuito 10h30 Franco Farina (Fondazione Teatro di Pisa)

SCRIVERE IL FUTURO: DEL MANCATO AMORE TRA LA FANTASCIENZA E IL TEATRO +

11h15

Mauro Giacca (Direttore ICGEB, Trieste) GENETICA PER IL FUTURO

12h00 – Alessio Liguori, Edoardo Margheriti, Massimo Morini, Fabrizio Rizzolo  ITALIANI NELLO SPAZIO FANTASCIENZA MADE IN ITALY

14h30 Sala Tripcovich / Fantastic Shorts

FANTASTIC SHORTS 2 2012/2013, 152’, col., HD, v.o. s/t italiano Concorso European Fantastic Shorts Bagliori di luce spalancano finestre nello spazio-tempo. Spettri di un futuro incombente si animano partendo dall’infinitamente piccolo per colmare lo sguardo, falsando la percezione e lasciando a bocca aperta, saturando lo spettro dell’esistenza di orrore e di meraviglia. Gettate uno sguardo su questo microcosmo. Salite sulle spalle di questi piccoli giganti per ammirare il domani. Munitevi di schede perchè anche quest’anno i giudici sarete voi!

15h00 Magazzino delle Idee / Evento Speciale ARPA FVG/LaREA

AUTOLA VENDETTA DELL’AUTO ELETTRICA proiezione di Revenge of the Electric Car di Chris Paine + incontro con Roberto Rizzo (giornalista scientifico) e Paolo Fedrigo (ARPA – LaREA) + test-drive  Teatro Miela / Premio Urania > ingresso gratuito

14h30

NIRVA NA di Gabriele Salvatores Italia, 1997, 113’, col., HD con Christopher Lambert, Diego Abatantuono, Sergio Rubini Capostipite del cyberpunk nostrano, saetta fantascientifica che ha illuminato gli schermi nel preistorico 1997, Nirvana ci ricorda come in Italia sia ancora possibile immaginare mondi futuri, progettare spazi ed inventare città. Basta chiudere gli occhi e lasciare che la fantasia e l’ispirazione prendano il sopravvento, accompagnandoci in un viaggio di ludica evasione.NITVANA

16h30

SOGNO DI UNA NOTTE D’ESTATEdi Gabriele Salvatores Italia, 1983, 104’, col., HD con Flavio Bucci, Erika Blanc, Claudio Bisio, Gianna Nannini L’esordio alla regia di Salvatores. Una rara gemma che rivede la luce appositamente per questa occasione. “Non è solo un Sogno trasformato in musical, ma è un vero Rocky Shakespeare Picture Show!” scriveva trent’anni fa Alberto Farassino.

17h30 Sala Tripcovich / Neon > Asteroide

UPSTREAM COLOR di Shane Carruth USA, 2013, 96′, col., DCP, v.o. inglese s/t italiano con Amy Seimetz, Shane Carruth, Andrew Sensenig, Thiago Martins Un caleidoscopio di immagini mozzafiato, un puzzle di vite che si incrociano, la scoperta di una nuova sostanza allucinogena, un viaggio alla ricerca della propria identità. Tutto questo e ancor di più in questa delicata storia d’amore, sospesa tra stati di coscienza alterati, psichedelia e fantascienza. L’amore è un parassita? L’autore di Primer ritorna con un nuovo mind-bender, wittatissimo all’ultimo Sundance.

18h30 Teatro Miela / Spazio Italia > ingresso gratuito

MAKSIMOVIC (1)MAKSIMOVIČ. LA STORIA DI BRUNO PONTECORVO di Diego Cenetiempo Italia/Russia/Francia, 2013, 59′, col., HD con Adriano Giraldi, Maura Andreuzzi Il 1° settembre 1950, agli albori della guerra fredda, il fisico nucleare Bruno Pontecorvo fece perdere le sue tracce. La sua fuga creò un vero e proprio terremoto politico in Europa enegli Stati Uniti: Pontecorvo era infatti uno scienziato noto in tutto il mondo per le sue competenze nell’ambito della ricerca nucleare. La storia della sua scomparsa è uno dei misteri più affascinanti legati all’era atomica e della guerra fredda.

Alla presenza del regista Diego Cenetiempo e dello sceneggiatore Giuseppe Mussardo  

20h00 Sala Tripcovich / Neon > Asteroide

ROBOT & FRANK di Jake Schreier USA, 2012, 89′, col., DCP, v.o. inglese s/t italiano con Frank Langella, Susan Sarandon, Liv Tayler, James Marsden Il futuro prossimo venturo vi offrirà un’alternativa all’abbandonare i vostri genitori in un ospizio: un robot tuttofare che si prende cura di loro. Se poi, il vostro arzillo padre riprogrammerà l’ammasso di chip e circuiti per farsi aiutare a svaligiare le case dei vicini, non lamentatevi. Una commedia asimoviana sull’amore, la vecchiaia, la poesia e il furto come una delle belle arti.Alla presenza del regista Jake SchreierROBOT & FRANK (2)

 20h30 Teatro Miela / Spazio Italia > ingresso gratuito

THE OUTSIDER Il cinema di Antonio Margheriti di Edoardo Margheriti Italia, 2013, 61′, col., HD In occasione del decimo anniversario dalla sua scomparsa, un documentario sulla carriera di uno dei più prolifici registi di cinema di genere: Antonio Margheriti, più conosciuto con lo pseudonimo di Anthony M. Dawson, stimato e amato da personaggi di culto come Quentin Tarantino, Joe Dante, Martin Scorsese ed altri grandi cineasti d’oltreoceano. Il figlio Edoardo presenzia alla cerimonia. Con interviste a Barbara Bouchet, Enzo G. Castellari, Corinne Clery, Ernesto Gastaldi, William Lustig, Mike Malloy, Franco Nero. Alla presenza del regista Edoardo Margheriti

 22h15 Sala Tripcovich / Neon > Asteroide + Méliès

THE STATION di Marvin Kren Austria, 2013, 93’, col. DCP, v.o. tedesco s/t inglese/italiano con Gerhard Liebmann, Edita Malovcic, Hille Beseler, Peter Knaack Cosa si cela tra le Alpi di così spaventoso da poter cambiare il destino dell’umanità? Cosa può rischiare un uomo per salvare la donna che ama? Cosa può fare il pianeta quando il suo equilibrio viene minacciato? Cosa può spingere il primo ministro austriaco a raggiungere un’isolata stazione climatica sperduta tra le montagne e rischiare la vita dei suoi uomini? Cosa… Dal team di Rammbock, questo è il nuovo monsterovie di TS+F 2013. Alla presenza dello sceneggiatore Benjamin Hessler

22h30 Teatro Miela / Spazio Italia > ingresso gratuito

ACROSS THE RIVER (2)ACROSS THE RIVER di Lorenzo Bianchini Italia, 2013, 102’, col., HD con Marco Marchese, Renzo Gariup, Lidia Zabrieszach Beniamino degli amanti del brivido di tutta la regione(e non solo), Lorenzo Bianchini sarà finalmente a Trieste per presentare la sua ultima fatica: il fortunato e apprezzatissimo Oltre il guado, un horror sovrannaturale ambientato negli inquietanti boschi oltre il confine sloveno. Grande senso della suspense e originali soluzioni visive, per un film che non si farà dimenticare facilmente. Alla presenza del regista Lorenzo Bianchini

00h00 Teatro Miela

Trieste Science+Fiction After Night La notte del festival continua al ritmo dei DJ set appositamente modulati per le vostre frequenze fantascientifiche.

L. M. & E.T .

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top