1

“CENTO DI QUESTI GIORNI”concerto di Beneficenza al Teatro Bobbio domenica 28 settembre alle ore 17

CENTO DI QUESTI GIORNICento di questi giorni… non solo un augurio ma anche un Concerto di beneficenza. Si rinnova l’iniziativa che lo scorso anno ha visto sul palcoscenico i medici di Trieste per uno scopo di solidarietà. La manifestazione, organizzata dall’Ordine dei Medici, Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Trieste, avrà luogo domenica 28 settembre alle ore 17 presso il Teatro Orazio Bobbio, in collaborazione con l’Assessorato delle Politiche Sociali del Comune di Trieste, La Contrada-Teatro Stabile di Trieste, l’Università della Terza Età “Danilo Dobrina”, Jotun- Projects Property, Confcooperative, Nicolini Assicurazioni-Club Medici, Televita Spa, AIOP. Il concerto di beneficenza sarà presentato con la consueta vivacità da Daniela Ferletta e vedrà impegnati numerosi “camici bianchi” insieme ad alcuni ospiti che si esibiranno gratuitamente sul palcoscenico del Bobbio. Saranno presenti, in rappresentanza delle istituzioni promotrici, l’Assessore Laura Famulari e il Presidente dell’OMCEO Claudio Pandullo. L’evento si lega, per affinità dello scopo sociale, al “Pranzo dei centenari”: l’Ordine dei Medici di Trieste ha deliberato infatti di destinare l’intero ricavato dell’evento (che é a ingresso gratuito con offerta libera) a questa meritoria iniziativa dedicata ai grandi anziani (centenari e ultracentenari) che é stata organizzata dal Comune di Trieste e dall’Azienda per i Servizi Sanitari n°1 “Triestina” per focalizzare l’attenzione sulle problematiche sociali e sanitarie dell’invecchiamento. Trieste é la città italiana che vanta il maggior numero di centenari in salute e al contempo una delle città che si attiva maggiormente nel campo della ricerca, specie di carattere neurologico, su questa categoria di persone. Il capoluogo giuliano sembra infatti essere un habitat idoneo a garantire una buona qualità della vita anche alle persone che hanno raggiunto il traguardo di un secolo, anche grazie ai servizi sanitari offerti dai medici che operano non solo con professionalità, ma anche con passione e calore umano. Un’occasione di festa, quindi, con tanta musica, che permetterà ai medici di esibirsi in un programma davvero appassionante: da Bruno Malisana a Luigi di Tango Illegales passando per Serenade Ensemble; Marcello Galai, Miha Grmek Serazin e Anze Pockar; l’Orchestra d’archi “Seven” diretta dal maestro Michele Stolfa, “Chigapaurachestaghiacasa” e Antonio Damiani di Vergada. Dismesso per un pomeriggio il camice bianco, i medici che saliranno sul palco sapranno contagiare il pubblico con la loro passione per la musica.