giovedì , 2 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » “Balkan Burger” sfodera tutto il dramma di un popolo !

“Balkan Burger” sfodera tutto il dramma di un popolo !

image_pdfimage_print

Ieri sera al Teatro Rossetti,in una sala Bartoli abbastanza gremita,era di scena lo spettacolo“Balkan Burger”. Questa rappresentazione  basata su un appassionante monologo di Luisa Cattaneo (magnifica la sua interpretazione) accompagnata dalla musica di Enrico Fink; è una fiaba, che a tratti sfiorava la crudeltà, raccontata dalla voce ingenua di una ragazza  vissuta in Bosnia-Erzegovina fra la Seconda Guerra Mondiale e il periodo successivo. Il tema predominante riguarda i contrasti fra i fedeli delle quattro religioni,Islam,Ebraismo,Cattolicesimo e Cristianesimo Ortodosso(le ultime due corrispondono rispettivamente ai gruppi etnici Croati e Serbi), che compongono la popolazione del piccolo Paese Balcanico. La narratrice, infatti, interpreta la  figlia di un rabbino ebraico scampata alla persecuzione della sua famiglia nel 1943 da parte dei Croati Cattolici filo nazisti. Ella, dopo aver trovato rifugio proprio da quest’ultimi, si trova faccia a faccia con i partgiani Comunisti, per poi imbattersi col suo gregge in un villaggio Serbo-Ortodosso e scappare infine in un villaggio Mussulmano ove erano in  evidenza e le disparità e l’odio fra i vari gruppi etnico-religiosi. Spettacolo messo in scena in modo  interessante dove  lo stile del racconto  ingenuo misto a un pizzico di esagerazione usato ad arte è il  fine per  descrivere una situazione reale vissuta con molta drammaticità.

                  Andrea F.

About Andrea Forliano

Nato a Bari il 22/05/1978,vive a Trieste,di formazione umanistica sta completando il corso di laurea in Storia indirizzo contemporaneo,è da sempre appassionato di storia,viaggi,letteratura,politica internazionale e in costante ricerca di conoscere nuove culture.Inoltre segue l'attualità,il calcio,il cinema e il teatro

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top