venerdì , 23 Aprile 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Arte e mostre » “PERVOLARE”, l’installazione di Nadia Cargnelli
“PERVOLARE”, l’installazione di Nadia Cargnelli

“PERVOLARE”, l’installazione di Nadia Cargnelli

image_pdfimage_print

Dieci tavole realizzate con la pittoscultura. Un’opera che ci parla di sogni

Inaugura oggi alle 18.30 all’Amsterdam Cafè di Padova “PERVOLARE”, originale installazione di Nadia Cargnelli. L’artista, nativa di Trieste, ma residente a Padova, dopo un percorso espressivo che l’ha portata a sperimentare le più svariate tecniche, approda alla pittoscultura. Si tratta di una tecnica pittorica tridimensionale, che l’artista adopera in questa sua opera utilizzando dieci tavole di legno recuperate in diverse occasioni e poi riutilizzate come base per installare le coloratissime “vele”. Usando una flotta cromatica forte e decisa, che ricorda l’arcobaleno, Cargnelli dipinge la stoffa dopo averla modellata e irrigidita, esaltandone i volumi grazie a passaggi chiaroscurali che ne evidenziano le rientranze e le sporgenze. Ma qual è il messaggio che l’artista propone con le sue opere? Come scrisse di lei il critico Giorgio Segato, Nadia Cargnelli “vuole dare realtà al virtuale, consistenza all’immateriale”. «PERVOLARE – spiega la curatrice Barbara Codogno – è un’installazione che ci parla dei sogni e ci rinfranca. Volare è possibile: le nostre vele, le nostri ali – coloratissime – sapranno spiccare il volo. Perché il vento siamo noi». L’installazione sarà visitabile fino al 30 giugno. L’ingresso è libero.

About Vito Digiorgio

Vito Digiorgio
Giornalista pubblicista iscritto all’Albo dei giornalisti dal 2013. Si è laureato all'Università di Udine con una tesi sulla filologia italiana. Collabora con alcune testate giornalistiche on line.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top