sabato , 18 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Arte e mostre » Open mind: un esempio di arte contemporanea 2.0

Open mind: un esempio di arte contemporanea 2.0

image_pdfimage_print

I visitatori della mostra hanno avuto modo di confrontarsi con curatori e artisti

 

CIVIDALE DEL FRIULI

Esperimento riuscito. La conversazione libera di arte contemporanea, organizzata dagli Amîs di Cividât (presieduta da Domenico Davanzo) nella chiesa di Santa Maria dei Battuti, nell’ambito della mostra “Paesaggi contemporanei. Reale e immaginario in una terra di confine”, è riuscita a centrare il suo obiettivo. I partecipanti, infatti, hanno avuto la possibilità di discutere con i curatori e con gli artisti approfondendo tecniche e modalità espressive.

A guidare la serata, a cui ha partecipato anche l’assessore alla Cultura del Comune di Cividale, Daniela Bernardi, sono stati Alessandro Fontanini e Chiara de Santi, che hanno rotto il ghiaccio introducendo la discussione e le sue finalità. «Siamo qui per parlare a ruota libera di arte e delle sensazioni che provocano le opere esposte. Un confronto 2.0, durante il quale la condivisione è massima», ha chiarito Fontanini, al quale si è aggiunta de Santi: «Ascoltare direttamente da un artista come nasce un’opera e com’è stata realizzata, aiuta a capirla e a migliorarne l’approccio». Concetti che i presenti hanno potuto sperimentare di persona parlandone direttamente con gli artisti.

L’evento “Open mind” ha permesso di conoscere i protagonisti della mostra di Cividale: Ba Abat, Bruno Aita, Alessandra Bernardis, Igor Banfi, Daniela Cantarutti, Gaetano Bodanza, Ulderica Da Pozzo, Claudio Mario Feruglio, Daniela Deperini, Marotta&Russo, Adriana Iaconcig, Bruno Paladin, Susanne Riegelnik, Gernot Schmerlaib, Manuela Toselli e Roberto Tigelli.

Tra i temi trattati durante la serata, quello del paesaggio (tema della mostra), l’interpretazione della realtà e dell’immaginario, la scelta di una tecnica per esprimere al meglio emozioni e  sentimenti.

La mostra resterà aperta fino al 22 settembre, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 22.

Orari

dal 31 agosto al 22 settembre

dal lunedì al venerdì ore 10.00-19.00

sabato – domenica ore 10.00-22.00

Per informazioni:

Segreteria mostra: 349 4449553

About Carlo Liotti

Giornalista Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti da Aprile 2013. Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari. Appassionato di fotografia e di viaggi, capo redattore de ildiscorso.it, reporter/collaboratore per altri canali di comunicazione.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top