giovedì , 30 Giugno 2022
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Arte e mostre » Arti compenetranti

Arti compenetranti

La primavera a Roma arriva prima. Nuove energie ed espressioni sbocciano in luoghi nascosti tra il verde del Gianicolo e Villa Doria Paphili con un progetto interessante di Luciana Clemente.

Scatti e tratti di pennello per rivelare ciò che le fotografie celano dell’anima e della personalità del soggetto, in particolare di quel mondo misterioso e affascinante che è il corpo e la psiche della donna. L’unione della razionalità fotografica con il tratto vivo recupera segnali persi e trasporta lo sguardo ed il pensiero verso verità nascoste.

“L’idea per questo progetto era di unire in una sola azione due aspetti della vita : la realtà e il sogno. Questi due stati d animo sono stati rappresentati attraverso tecniche molto amate nell arte contemporanea : la pittura e la fotografia. Il soggetto scelto per la realizzazione di queste tecniche sovrapposte è la figura femminile, nei suoi diversi aspetti legati alla attualità. Difatti oggi la donna è una figura in movimento, non più legata alle sue funzioni tradizionali ma con la possibilità di esprimersi nelle sue più disparate sfaccettature.”

 

 

©Riproduzione riservata

About Federico Gangi

Pubblicista iscritto all'albo Fvg dall'aprile 2013. Diplomato al liceo classico “J. Stellini”, laureato in Legge alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Trieste. Ideatore della Fedarmax e di Brainery Academy, co-fondatore e promotore del giornale on-line Il Discorso, di cui è direttore editoriale.

3 commenti

  1. Elena Santini

    Ho trovato la visione di queste due opere emozionante … proprio come se ci fosse, in una solo in parte e nella prima quasi completamente, la fusione armonica tra l’io e il sé della donna rappresentata.

  2. Il contatto visivo cn la realta e il sogno rende chiaramente l’idea di cio che l’artista vuole comunicare.

[fbcomments]
Scroll To Top