martedì , 3 Agosto 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Arte e mostre » Art Slam: Anastasia Moro conduce all’Anima Mundi

Art Slam: Anastasia Moro conduce all’Anima Mundi

image_pdfimage_print

Padova. Proseguono alla 03 Art Gallery dell’Amsterdam Cafè le sfide dell’Art Slam curato da Barbara Codogno. Venerdì 28 novembre alle ore 19.00 sarà la volta della giovane artista padovana Anastasia Moro, che inaugurerà la personale “Anima Mundi”. Si tratta di un particolare percorso sensoriale creato con l’intento di riprodurre una passeggiata naturale en plein air. Suggestioni sonore accompagnano il pubblico verso il fulcro dell’installazione, un cuore in resina rossa adagiato su un piedistallo bianco. Fievoli rintocchi di campane, battiti del cuore, il brulicare di organismi cellulari: come per magia lo spettatore è trasportato al centro della terra, laddove tutto ebbe inizio, l’Anima Mundi appunto. Appesi alle tre pareti alcuni lavori di Anastasia, tra i quali l’opera che dà il titolo alla mostra. Si tratta di una grande tavola nera in cui applicazioni di resina suggeriscono la materia greve, pesante, ancora informe, sepolta al centro della terra all’origine del mondo; l’inserto in resina rosso è il fuoco divino che forgia la materia e le dà forma. Le altre opere, “Mondo organico” e “Organico”, si caratterizzano per i colori rossi e arancio che rappresentano l’emergere dal caos di strutture celleluari elemetari. Una volta riemersi dal centro della terra, chiude il percorso dell’installazione un video clip che mostra (come all’inizio del percorso) un tappeto verde erboso.
«Un’installazione suggestiva, assolutamente poetica ma anche profondamente filosofica – spiega Barbara Codogno – . Si compone di un centro, il cuore, che narra dell’origine del mondo, mentre il suo confine affronta il tema del naturale in senso, appunto, filosofico, con una vicinanza al pensiero platonico. Per il filosofo greco quando un artista raffigura un “corpo” imita un corpo esistente in natura. Questo pensiero genera però un cortocircuito: per il filosofo le cose, e quindi anche la natura, sono “imitazioni delle idee”. Corpo e idea del corpo: questi sono i cardini dell’installazione di Anastasia Moro». La mostra sarà visitabile fino al 12 dicembre, quando lascerà il posto al quinto slammer in gara.

About Vito Digiorgio

Vito Digiorgio
Giornalista pubblicista iscritto all’Albo dei giornalisti dal 2013. Si è laureato all'Università di Udine con una tesi sulla filologia italiana. Collabora con alcune testate giornalistiche on line.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top