domenica , 9 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » APPUNTAMENTO RIUSCITO SEMPRE GRANDE GORAN

APPUNTAMENTO RIUSCITO SEMPRE GRANDE GORAN

image_pdfimage_print

Dopo  il gruppo rock balcanico d’introduzione “KAL“, grande concerto di GORAN BREGOVIC, l’icona mondiale della musica balcanica che si è riproposto dopo l’ultima apparizione triestina come il protagonista assoluto della serata di apertura,  di venerdì 5 luglio,  dell’edizione 2013 di “GUČA SUL CARSO”, il più importante festival per gli appassionati di musica e gastronomia balcanica in Italia, diventato ormai un riconoscibilissimo punto di riferimento anche a livello internazionale. Festival , che animerà il campo volo di Borgo Grotta Gigante nel Comune di Sgonico, alle porte di Trieste, fino al 14 luglio prossimo. Il concerto evento, che vede il ritorno a Sgonico del maestro Bregović, a due anni dalla strabiliante esibizione davanti a 8500 persone, fa parte dello “CHAMPAGNE FOR GYPSIES TOUR 2013”, ed è organizzato da Ass.Cult Altramusica e Azalea Promotion con il patrocinio del Comune di Sgonico. L’importante appuntamento era inoltre inserito nella promozione  “Music&Live“, realizzata dall’Agenzia TurismoFVG che permette a chi soggiorna in regione di ricevere il biglietto in omaggio.   Un graditissimo ritorno quello del maestro GORAN BREGOVIC, che tra l’altro ha festeggiato ieri il suo 63° compleanno in tour con la fedele Wedding & Funeral Band, che lo ha  accompagnato anche nella data di Trieste a GUČA SUL CARSO.  Il nuovo progetto musicale di Bregović è incentrato sulle sonorità gitane e balcaniche, spesso con ritmi veloci e ballabili: il tema principale del nuovo lavoro è proprio la popolazione gitana e la sua musica, la difficoltà di essere accettata e le discriminazioni da essa subite.   Il festival GUČA SUL CARSO ha visto negli ultimi anni accrescere la sua popolarità, confermata dai commenti entusiastici anche da parte dei media d’oltreconfine che lo hanno definito come un’esperienza unica in un luogo dove i confini si annullano lasciando spazio allo spirito autentico e a un mosaico di espressioni musicali dei paesi dell’ex Yugoslavia.  Ad alternarsi sul palco del campo a volo di Borgo Grotta Gigante, oltre al grande Goran Bregović, saranno nomi di assoluto livello del genere balkan e relative contaminazioni, con il combat folk dei grandi Modena City Ramblers, il sorprendente gruppo bosniaco di crescente fama internazionale Dubioza Kolektiv, i leggendari Kočani Orkestar, l’eclettico artista slovenoMagnifico, il ritorno degli artisti balkan tra i più acclamati Boban e Marko Markovic Orkestar, fra le tante proposte della manifestazione. Grande novità di quest’anno, oltre alla durata con un weekend in più, sarà la selezione ufficiale per il concorso internazionale di fanfare balcan di Guča in Serbia, che da quest’anno ha deciso di diventare partner della manifestazione triestina dando così un grande riconoscimento al valore di questo evento unico. Tutto bello dal punto di vista dell’organizzazione dello spettacolo e della musica, ma forse un poco  scarsa e mal organizzata la parte gastronomica: lunghe code e disordinate con una sensazione di  sporco la location. Ci auguriamo che per le prossime serate, visto che ieri era solo quella inaugurale, l’organizzazione del festival si dia una regolata per accettare con maggiore ordine le migliaia di persone che affollano le serate.

A.d.P.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top