Aleksander Ipavec e Alessandra Franco alla rassegna grandi interpreti della fisarmonica

Dopo il travolgente concerto klezmer di Fontana fredda la Rassegna Grandi Interpreti della Fisarmonica, proposta dall’associazione Zahre Accordion, prosegue giovedì 23 febbraio a Sacile, dove palazzo Ragazzoni ospiterà alle 20.45 un raffinato duo composto dal fisarmonicista Aleksander Ipavec e dalla cantante Alessandra Franco. I brani in scaletta pescheranno a piene mani dal repertorio etnico popolare, dove la fisarmonica è strumento principe, in grado di trasmettere tutta l’energia e la vitalità delle canzoni popolari, ma anche la malinconia e lo struggimento. Sentimenti semplici e puri che arrivano subito al cuore della gente. Aleksander Ipavec, nato a Opicina è diplomato in fisarmonica al Conservatorio “A. Stefani” di Castelfranco Veneto. È docente di fisarmonica alla Glasbena Matica di San Pietro al Natisone e di Gorizia. Ha partecipato con successo a vari concorsi nazionali ed internazionali e suonato con vari gruppi cameristici ed orchestre (tra cui Teatro Verdi di Trieste, Mitteleuropa Salon Orkester diretta dal maestro Daniele Zanettovich, Evasion; The original Klezmer ensemble). Ha composto diverse colonne sonore per documentari e cortometraggi. Da qualche anno collabora con la pianista Paola Chiabudini, sfociata nella pubblicazione di 2 cd: “Omaggio a Piazzolla” e “Palabra de tango”. Alessandra Franco, specializzata in jazz ed ethnomusic, è stata nominata da ‘Top Jazz 2002’ come uno dei migliori nuovi talenti del jazz italiano. Il suo repertorio comprende musica da tutto il mondo e fa della sperimentazione vocale il suo tratto distinguente. Alterna esibizioni con gruppi di musica elettronica e collaborazioni-registrazioni con musicisti jazz come: Ron, UT Gandhi, Dino Saluzzi, Giorgio Pacorig, Nevio Zaninotto, Luca Colussi, Daniele Dagaro. Attualmente collabora con diversi musicisti e gruppi, in particolare il quintetto Ensemble Earthbeat, e il trio d’archi Clobeda, il cui repertorio comprende musica popolare di diversi paesi e pezzi originali.

L’ingresso è libero