martedì , 15 Ottobre 2019
Notizie più calde //
Home » HOT » 3-4 maggio: il portoghese Tiago Rodrigues chiude la 37 stagione diTeatro Contatto con BY HEART
3-4 maggio: il portoghese Tiago Rodrigues chiude la 37 stagione diTeatro Contatto con BY HEART

3-4 maggio: il portoghese Tiago Rodrigues chiude la 37 stagione diTeatro Contatto con BY HEART

image_pdfimage_print

TEATRO CONTATTO 37

3, 4 Maggio, h.21.00

Teatro Palamostre, Sala Pasolini

TIAGO RODRIGUES

By Heart

scritto e interpretato da Tiago Rodrigues

testo con frammenti e citazioni da William Shakespeare, Ray Bradbury, George Steiner, Joseph Brodsky e altri

scenografia, oggetti di scena e costumi Magda Bizarro

produzione Teatro Nacional D. Maria II in co-produzione con O Espaço do Tempo, Maria Matos Teatro Municipal

spettacolo in lingua inglese con sovratitoli in italiano

 

INOLTRE ++++

SAPERI_La Scuola dello sguardo

3 maggio, h 18.00

Teatro Palamostre, foyer

#4 A memoria

(lezione attorno a By Heart)

ideata e condotta da Roberto Canziani, Dams – UniUd

 

INOLTRE ++++  ♪♪♪♪♪♪

Il 3 maggio, al termine, in seconda serata:

Tx2 ASCOLTI_BLU JAZZ CLUB

Teatro Palamostre, Sala Carmelo Bene, dalle 22.30

UDINE JAZZ COLLECTIVE

Heavier than heaven”- Tribute to Kurt Cobain

 

INOLTRE ++++ 

Il 4 maggio, al termine, Tiago Rodrigues incontra il pubblico.

Conduce l’incontro, Rita Maffei

Lo scrittore e filosofo francese George Steiner, in un’intervista, un giorno ha dichiarato: “Quando 10 persone conoscono una poesia a memoria non c’è nulla che KGB, CIA o Gestapo possano fare a riguardo. Sopravviverà.”

Parla proprio di questo, dell’importanza della trasmissione, di quel magico “contrabbando invisibile di parole e idee” che avviene nel momento in cui ricordiamo un testo, una poesia o delle parole a memoria,  “By heart”, lo spettacolo scritto e interpretato da Tiago Rodrigues e scelto dal CSS per la speciale chiusura della Stagione di Teatro Contatto 37, venerdì 3 e sabato 4 maggio, al Teatro Palamostre di Udine (inizio ore 21). Lo spettacolo sarà interpretato in lingua inglese con sovratitoli in italiano.


Cosa significa “imparare un testo a memoria”?
Quali sono le risonanze intime e politiche di questo gesto?
In By Heart, il regista portoghese e direttore del Teatro Nazionale D. Maria II di Lisbona  Tiago Rodrigues – incontrato dal CSS la scorsa estate come maestro di una strepitosa edizione dell’Ecole des Maîtres – sollecita il pubblico a confrontarsi con queste domande. Condividendo con loro anche un storia molto personale: quella di sua nonna che, cieca, chiede a suo nipote di scegliere un libro che possa imparare a memoria.

Artista di fama internazionale e autore di un teatro sovversivo e poetico, Tiago Rodrigues ha sempre concepito il teatro come un’ assemblea umana: un luogo in cui le persone si incontrano, per scambiarsi pensieri e condividere il loro tempo.  Ad ogni replica, Rodrigues invita anche dieci spettatori a salire sul palco assieme a lui. Invita uomini e donne a sperimentare, a condividere, il tempo della rappresentazione, e un’esperienza singolare: chiede loro di imparare un breve testo non solo “a memoria” ma anche “con il cuore” (come suggerisce il titolo “By Heart” in inglese).

By Heart è una sorprendente esperienza poetica di resistenza e lotta collettiva contro il tempo e l’oblio. Contro l’assenza e la scomparsa. Ogni sera, si rinnova un discorso sulla trasmissione e sulla sopravvivenza delle parole e delle idee. Un gesto tanto intimo quantopolitico. Un discorso che emoziona e unisce.

Accompagnano lo spettacolo più momenti collaterali: il 3 maggio, alle 18, sempre al Palamostre (ingresso libero), è dedicata ai temi dello spettacolo l’ultima delle 4 lezioni della Scuola dello sguardo, ciclo ideato e condotto da Roberto Canziani docente del Dams dell’Università degli Studi di Udine.

Il 4 maggio sarà invece lo stesso Tiago Rodrigues a parlarci del suo spettacolo durante l’ incontro con il pubblico previsto al termine della replica di sabato e condotto da Rita Maffei.

Infine, la serata di venerdì 3 maggio raddoppia l’offerta di spettacolo ed emozioni dal vivo con un nuovo concerto in seconda serata al Blu Jazz Club, nella Sala Carmelo Bene del Palamostre. In programma, a partire dalle 22.30, Heavier than Heaven, un tributo a Kurt Cobain, leader dei Nirvana, dell’ Udine Jazz Collective, l’ensemble degli studenti del dipartimento di jazz del Conservatorio Tomadini di Udine, con Federico Biondi (trombone), Teo Furlanetto (batteria), Aurora Giavedoni (voce), Filippo Ieraci (chitarra), Matteo Pinna (chitarra), Letizia Ranalletta (voce), Nicoletta Taricani (voce), Nicola Tirelli (tastiere), Davide Tomasettig (tastiere), Kevin Venier (chtaitarra), Fortunato Zarola (sax alto), Alessio Zoratto (contrabbasso), Francesco Imbriaco (voce).

Informazioni e prevendite: Udine, Teatro Palamostre, piazzale Paolo Diacono 21, dal lunedì al sabato, ore 17.30-19.30, t. 0432.506925, biglietteria@cssudine.it  – www.cssudine.it online: vivaticket

mtr

About Maria Teresa Ruotolo

Avatar
Nata a Udine nel 1970 vive a Grado. Giornalista Pubblicista dal 2004; Laurea in Scienze Politiche indirizzo politico sociale collaborazione varie: con il Consorzio Agenti Immobiliari per la redazione dell’editoriale di Corriere Casa Nord Est; con Gruppo Sirio per la redazione di articoli pubblicati sul periodico Business Point e altre varie collaborazioni per la redazione di articoli di attualità e politica.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top