1

25ma stagione: via alle prevendite per i primi appuntamenti di prosa e musica in programma al Giovanni da Udine

Sono al via da oggi, 14 settembre 2021, le prevendite per i primi appuntamenti della nuova stagione di prosa, musica e danza del Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

Apre la serie, per la prosa, un grande classico: La bottega del caffè (8 – 9 ottobre 2021) di Carlo Goldoni. Coprodotto da Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Goldenart e Teatro della Toscana – Teatro Nazionale, la nuova messinscena del capolavoro goldoniano con Michele Placido e la regia di Paolo Valerio, inaugurerà ufficialmente la 25ma stagione e sarà presentato in anteprima per poi approdare, per il suo debutto nazionale, sul palcoscenico del Teatro Rossetti a Trieste.

Teatro di fantasia e spericolatezze sceniche e musicali è il successivo TarantElla (20 ottobre) con l’ideazione, la drammaturgia e la regia di Milo Scotton al suo debutto nazionale. Lo spettacolo, ambientato nel sud Italia all’arrivo delle forze alleate, ci coinvolge nell’incontro/scontro epico fra due diverse culture: la tarantella e il jazz americano, le danze del sud ed Ella Fitzgerald con lo swing d’oltreoceano.

Per la musica, dal 14 settembre sono in vendita i biglietti per il concerto che vedrà protagonisti, il 31 ottobre, l’Orchestra della Svizzera italiana diretta dal carismatico Markus Poschner e la violinista lettone Baiba Skride, vincitrice di prestigiosi concorsi e premi internazionali e particolarmente apprezzata per la freschezza, la maestria, l’eleganza naturale del suo gesto. Il programma della serata prevedrà lo splendido Concerto per violino di Erik Wolfgang Korngold, compositore austriaco cresciuto sotto gli influssi di Richard Strauss e Gustav Mahler e divenuto poi prolifico autore di colonne sonore da premio Oscar, e una la Sinfonia n. 5 in mi minore, op. 64, opera amatissima di Čajkovskij.

Acquistabili anche i biglietti per Trame ricucite. Proposta nel 2019 dal Teatro Nuovo tra le attività “Casa Teatro”, la rassegna si è rafforzata in questa seconda edizione – che trova finalmente la realizzazione dal vivo dopo i lunghi mesi di sospensione del progetto – grazie alla felice collaborazione produttiva tra Giovanni da Udine e Teatri Stabil Furlan.  In programma le letture sceniche di tre testi esemplari della drammaturgia friulana –Tra parinçh di Luigi (Luis) Merlo (5 novembre), In Germanie! di Giuseppe Edgardo Lazzarini (10 novembre) e Presons di Alberto Luchini (17 novembre) – godranno della cura drammaturgica e critica di Paolo Patui, mentre un folto gruppo di ottimi attori si alternerà sulle tavole del palcoscenico sotto la guida di Paolo Sartori.

 

Informazioni importanti per il pubblico

Gli sportelli di via Trento saranno aperti dal martedì al sabato dalle ore 9.30 alle 12.30 (solo il primo giorno di prevendita) e dalle 16.00 alle 19.00, ma gli acquisti potranno essere gestiti anche online, come di consueto, sul sito www.teatroudine.it o www.vivaticket.it. A causa del perdurare delle limitazioni al pubblico e il conseguente minor numero di posti disponibili in sala (solo 500 anziché i 1200 di capienza effettiva), nella prima parte di stagione (ottobre – dicembre 2021) non saranno attivati abbonamenti a posto fisso ma solo abbonamenti a posto libero.  Gli abbonamenti a posto libero – Album rosso per la prosa e Album blu per la musica e la danza – possono essere sottoscritti sia agli sportelli di via Trento 4 che online in qualunque momento della Stagione.

 

Accesso in sala

Per l’accesso in sala rimangono obbligatori il green pass, l’utilizzo della mascherina (ffp2 o chirurgica), il rilevamento della temperatura corporea tramite termoscanner all’ingresso e il distanziamento fra le persone di almeno 1 metro. I posti sono singoli e distanziati.