sabato , 18 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Vedere il mondo a gravità zero: è possibile?

Vedere il mondo a gravità zero: è possibile?

image_pdfimage_print

Esistono molti modi per sperimentare avventure uniche durante il proprio tempo libero: in quanti almeno una volta nell’arco della propria vita hanno sognato di poter vivere realmente esperienze fuori dal comune, ma chissà a quanti di questi è capitato di inserire nella propria “To-Do list” di passare un pomeriggio in assenza di gravità. Strano/improbabile? Quasi nulla è impossibile,anzi, spesso le cose più inimmaginabili ed insperate sono alla portata di tutti. Ma se mancano curiosità e voglia di mettersi in gioco è tutto tempo sprecato.

Da sempre in qualsiasi angolo del pianeta l’uomo è attratto da un inalienabile desiderio di libertà, dalla voglia di sapersi divertire e stupire di fronte a sempre nuove emozioni. Non a caso tra le ultime più stravaganti tendenze qualcuno sta tentando di spingere sul turismo spaziale, ad oggi una sorta di gita fuori porta per ultra-milionari smaniosi di viaggi stratosferici . Sfortunatamente, pur trattandosi di occasioni irripetibili e straordinarie, sono ancora pochi coloro che possono permettersi qualcosa di simile, viste le cifre assolutamente astronomiche.

Ciò che però non tutti sanno è che gli astronauti, durante i lunghi mesi di addestramento, seguono training intensivi all’interno di enormi piscine, indossando delle mute accuratamente bilanciate in modo da non galleggiare nè sprofondare. Questo riduce la sensazione di gravità ed è un’utile simulazione delle condizioni operative di lavoro
nell’ambiente spaziale. È ciò che in maniera analoga accade nella subacquea che si ispira ad alcune agenzie didattiche d’eccellenza a livello mondiale, i cui notevoli progressi in campo scientifico, tecnologico e non solo, hanno fatto sì che quasi chiunque lo desideri possa oggi avere veramente la sensazione di fluttuare nello spazio.

Se un tempo le immersioni erano mero appannaggio di una cerchia elitaria, ora grazie alle consolidate esperienze di esploratori e ricercatori di prim’ordine, è possibile vivere agevolmente un’esperienza unica beneficiando del massimo comfort e sicurezza. Supportata dai più recenti studi in materia, una comunità sempre più eterogenea ed affiatata di scuba divers sta destando interesse mettendo a disposizione le proprie conoscenze, offrendo nuove opportunità a un
numero in crescente aumento di curiosi e sportivi.

Il 24 e il 25 Marzo si terrà a Madrid la UTD European Diving Conference in occasione del Dive Travel Show. Un’intero evento dedicato a tecniche e strategie per la pratica di un’attività subacquea d’eccellenza. Tra i prestigiosi relatori appartenenti al panorama DIR/Hogarthian europeo e mondiale sarà presente Andrew Georgitsis, subacqueo ed esploratore di fama internazionale considerato e riconosciuto come uno dei principali innovatori della disciplina.

Per ulteriori informazioni (link): www.diveteam.it
www.facebook.com/diveteam.DIR

Matteo Sacher

© Riproduzione riservata

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top