mercoledì , 19 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » A Trieste Next evento speciale in ricordo di Margherita Hack

A Trieste Next evento speciale in ricordo di Margherita Hack

image_pdfimage_print

Saranno in distribuzione da oggi, martedì 10 settembre, i biglietti per partecipare a “Siamo fatti di stelle” (giovedì 26 settembre 2013, ore 21, Teatro Verdi di Trieste), primo tributo nazionale a Margherita Hack, la celebre astrofisica scomparsa a Trieste lo scorso 29 giugno. I residenti a Trieste potranno ritirare i biglietti, gratuiti, direttamente presso la biglietteria delTeatro Verdi (riva 3 novembre 1), che osserva il seguente orario: martedì-venerdì: 8.30-12.30; 15.30-19; sabato: 9-16; chiuso la domenica e il lunedì. Per i residenti fuori dalla provincia di Trieste, è invece possibile prenotare i biglietti chiamando il numero verde del Teatro (800.09.03.73, attivo dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 21) o scrivendo aboxoffice@teatroverdi-trieste.com. Ogni persona potrà ritirare/prenotare fino a un massimo di 6 biglietti ciascuno; la sera del 26 settembre, le persone in possesso di biglietto dovranno presentarsi all’ingresso del Teatro Verdi al più tardi dieci minuti prima dell’inizio dell’evento; a partire dalle 20.50, i biglietti non utilizzati verranno ridistribuiti. “Siamo fatti di stelle” è l’evento di apertura della seconda edizione di Trieste Next (26-29 settembre 2013). L’evento, che verrà trasmesso in live streaming su Rai Scuola(www.scuola.rai.it), proporrà immagini, video e testimonianze per celebrare uno dei simboli della città di Trieste e promuovere la straordinaria avventura umana e intellettuale di Margherita Hack. Tra gli ospiti della serata, i sindaci delle sue due città, Firenze e Trieste,Matteo Renzi e Roberto Cosolini, ma anche di suoi colleghi, collaboratori e partner:Stefano Borgani direttore INAF sezione di Trieste, cui afferisce l’Osservatorio Astronomico che Margherita Hack diresse – la prima donna italiana a farlo – dal 1964 al 1987; Don Pierluigi Di Piazza, con cui l’astrofisica si confrontò in Dialogo tra un’atea e un prete,Francesca Matteucci presidente Consiglio Scientifico INAF, e Federico Taddia, giornalista e co-autore di Nove vite come i gatti, in cui Margherita Hack, “un bestione tutto senso e stupore”, come la definì scherzosamente un collega, raccontò i suoi primi 90 anni passati con lo sguardo rivolto verso un ignoto da indagare continuamente ma “con i piedi ben saldi per terra”. La serata è realizzata con la collaborazione di Rai Scuola e INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio Astronomico di Trieste.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top