1

Al via la stagione 2016 della Riserva Naturale Regionale Lago di Cornino

Nella sede della Regione, a Udine, presentato il programma degli eventi

Mostre, laboratori, percorsi didattici e visite guidate alla scoperta delle meraviglie della natura. Sarà una stagione ricca di novità quella proposta dalla Riserva Naturale Regionale Lago di Cornino, nel Comune di Forgaria, che ha chiuso il 2015 con oltre 15 mila visitatori, tra cui 1600 studenti provenienti da tutta la regione ma anche dal vicino Veneto, dall’Austria e dalla Slovenia. Per il 2016 le visite scolastiche già prenotate sono oltre 1500. Alla conferenza stampa di presentazione della nuova stagione, presentata questa mattina, a Udine, nella sede della Regione Fvg, erano presenti Ylenia Cristofoli, presidente della cooperativa Pavees, che gestisce la riserva, Fulvio Genero, responsabile del “Progetto Grifone”, il sindaco di Forgaria, Pierluigi Molinaro, che ha sottolineato l’importanza della riserva naturale anche ai fini turistici per l’intero territorio, il consigliere regionale del Partito Democratico, Enio Agnola, e Pierpaolo Zanchetta, responsabile del servizio paesaggio e biodiversità della Regione Fvg. «L’amministrazione regionale – ha commentato a margine l’assessore regionale Mariagrazia Santoro – crede fortemente nelle potenzialità della nostra biodiversità e delle aree protette. Ogni anno vengono stanziati dalla Regione circa 660 mila euro agli enti gestori delle riserve naturali, in particolare ai Comuni e agli enti parco. Questa cifra ha pienamente garantito, fino ad ora, la tutela di aree di estremo interesse naturalistico e di valore internazionale. Al Comune di Forgaria la Regione garantisce un sostegno per la Riserva del Lago di Cornino di 100 mila euro, che consentono la conservazione e valorizzazione di uno dei tanti fiori all’occhiello del nostro territorio. Quest’anno si è deciso di fare un ulteriore passo avanti instaurando una preziosa collaborazione tra gli assessorati alle infrastrutture e territorio e alle attività produttive e turismo, grazie al supporto strategico di Promo Turimo Fvg. Questa sinergia porterà a un percorso comune di attività e di promozione nelle riserve. Non basta tutelare e conservare – ha aggiunto Santoro – è necessario far conoscere le ricchezze della nostra regione e trasformarle in opportunità di rilancio turistico ed economico. Il binomio tutela-sviluppo economico e territoriale deve andare di pari passo per poter raggiungere gli obiettivi che ci si è dati: far conoscere la nostra regione per il suo enorme patrimonio di biodiversità». Il primo evento “Liberi di volare, rondini e rondoni” è in programma domenica 24 aprile. eventi2016web1Per tutta la giornata i visitatori potranno conoscere da vicino l’associazione “Liberi di volare”, che si occupa di ricerca, tutela, cura, riabilitazione e reintroduzione di specie migratorie appartenenti alle famiglie “apodidae” (rondone, rondone pallido, rondone maggiore) e “hirundinidae” (rondine, rondine rossiccia, topino, balestruccio, rondine montana). Il 5 giugno, invece, appuntamento con “Alien, le specie invasive del Fvg”: un viaggio tra le specie invasive, animali o vegetali, che, soprattutto a causa dell’uomo, sono state introdotte nella nostra regione, in un ambiente diverso dal loro habitat naturale, con inevitabili e pesanti danni all’ecosistema, alla salute e all’economia del territorio. Il 3 luglio sarà proposto il “Griffonday”, un’intera giornata dedicata ai grifoni, con una grande festa a misura di bimbo e la partecipazione di tanti ospiti speciali. Due appuntamenti da non perdere, il 6 e il 20 agosto, nell’ambito dell’evento “Una notte in riserva, alla scoperta dei rapaci notturni”: oltre all’inaugurazione della mostra “Gufi e civette, predatori della notte” (il 6 agosto) sarà proposta un’interessante conferenza sulla biologia, le abitudini comportamentali, i miti e le leggende che da sempre accompagnano questi straordinari volatili. L’11 agosto tutti alla scoperta del cielo stellato grazie all’iniziativa “Sotto le stelle della riserva”. C’è attesa, il 4 settembre, per “Vivi e liberi di volare”: in occasione della giornata internazionale di sensibilizzazione al rispetto degli avvoltoi, sarà liberato un giovane esemplare di grifone. Il 18 settembre un altro evento che si preannuncia particolarmente partecipato: “Rettili e anfibi del Fvg, tra mito e leggenda”, giornata dedicata agli animali insoliti, che spesso suscitano paura e timore. Si chiuderà il 31 ottobre con “Halloween in riserva”, giochi e laboratori dedicati ai più piccoli. La Riserva Naturale Regionale Lago di Cornino resterà aperta, fino alla fine di aprile, martedì e giovedì, dalle 9 alle 13, sabato, domenica e festivi dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17. Da maggio a settembre il centro visite resterà aperto tutti i giorni fino alle 18.