martedì , 3 Agosto 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » 23ª EDIZIONE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA

23ª EDIZIONE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA

image_pdfimage_print

Sabato 21 e domenica 22 marzo 2015

Sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana

 

780 visite straordinarie a offerta libera in tutta Italia

IN FRIULI VENEZIA GIULIA 

Sostieni la Fondazione con l’iscrizione,

con un contributo libero o dal 16 al 22 marzo invia un sms o chiama il 45507

in occasione della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia

L’Italia sta per essere invasa da centinaia di migliaia di italiani. Un’invasione pacifica e gioiosa, ricca di significati e di emozioni: sabato 21 e domenica 22 marzo va in scena sul palcoscenico più bello del mondo il grande spettacolo delle Giornate FAI di Primavera, giunte quest’anno alla 23ª edizione.

È il più grande evento di piazza dedicato ai beni culturali, un appuntamento che da anni dimostra la voglia di partecipazione e l’orgoglio di appartenere a una collettività che ama i luoghi in cui vive.

Una “giornata ideale”, il giorno perfetto per abbracciare l’Italia nel modo migliore, con gli occhi e con il cuore, in un’atmosfera speciale nella quale ci si sente tutti uniti – persino in coda come di solito non accade – per visitare luoghi spesso inaccessibili nei quali riconosciamo la nostra identità e che rappresentano una ricchezza comune e fieramente condivisa.

Una grande mobilitazione popolare che finora ha coinvolto oltre 7.800.000 italiani che ogni anno si danno appuntamento per vivere l’esperienza di tante storie diverse che raccontano la nostra storia: un’occasione per “convivere e condividere”, per sentirsi parte di questa grande comunità che ama il proprio Paese e difende le proprie ricchezze, per sentirsi attori protagonisti e non spettatori passivi.

Chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, studi televisivi, testimonianze di archeologia industriale; persino caserme, archivi musicali e scuole militari: 780 luoghi in 340 località in tutte le regioni verranno aperte e raccontate al pubblico, con visite a contributo libero.

Quest’anno le Giornate di Primavera chiudono la settimana di raccolta fondi dedicata dalla Rai ai beni culturali in collaborazione con il FAI. Dal 16 al 22 marzo infatti la Rai racconterà luoghi e storie che testimoniano la varietà, la bellezza e l’unicità del nostro patrimonio: una maratona televisiva a sostegno del FAI, per conoscere e amare l’Italia ma soprattutto per promuovere attivamente la partecipazione. Tutti potranno essere protagonisti del grande progetto “Ricordiamoci di salvare l’Italia” inviando un sms o chiamando il 45507. Sette giorni in cui ogni giorno ci sarà un motivo in più per sentirsi orgogliosi di essere italiani. Con il Patrocinio di Rai – Segretariato Sociale.

Tra le aperture in Friuli Venezia Giulia segnaliamo (segue elenco completo):

Trieste

Ex Ospedale Militare

Trieste, Ex Ospedale Militare  1 Foto di Metamorphosi © Archivio FAIL’ex Ospedale Militare venne costruito in stile neogotico tra il 1856 e il 1862, anni in cui Trieste era un grande emporio commerciale grazie allo sviluppo del porto mercantile, secondo in Europa dopo quello di Marsiglia. Merlature, torrette, balconi traforati a quadrifoglio e contrafforti caratterizzano l’architettura eclettica dell’edificio che fino al 1954 fu Ospedale Militare Principale gestito da eserciti diversi, dopo una breve chiusura mantenne la sua funzione fino agli anni ’80 del secolo scorso, quando venne chiuso definitivamente. Un recente progetto di restauro – innovativo e al contempo rispettoso – ha reso la struttura adatta a ospitare un moderno e razionale campus universitario, non ancora inaugurato e aperto in anteprima per i visitatori delle Giornate FAI.

Apertura: Sabato 21, ore 10.00 – 13.00/15.00 – 18.00; Domenica 22, ore 10.00 – 18.00

Caffè San Marco

Trieste, Caffe San Marco 1Il Caffè San Marco si trova in un palazzo in stile liberty – Casa Napp – edificato nel 1903. Prima di essere trasformato in caffè nel 1914, il locale ospitava la Latteria Centrale Trifolium, dotata anche di stalle con le mucche sul retro. Nel 1913 venne acquistato da un ricco commerciante che per la ristrutturazione chiamò i migliori artigiani della città e affidò i lavori a un’equipe di architetti, pittori e decoratori. Il 23 maggio 1915, alla notizia che l’Italia sarebbe entrata in guerra, il Caffè fu devastato e incendiato da persone assoldate dai servizi segreti austriaci che lo consideravano un covo di irredentisti. Dopo essere stato restaurato, dal 1922 al 2013 si sono susseguite diverse gestioni e oggi il locale è un caffè letterario con libreria. Da sempre luogo di incontro molto frequentato, ha ospitato e continua vedere ai suoi tavoli numerosi intellettuali.

Apertura: Sabato 21, ore 10.00 – 13.00/15.00 – 18.00, Domenica 22, ore 10.00 – 18.00

Faro della Vittoria

L’imponente Faro della Vittoria – alto 67,85 metri – è stato inaugurato alla presenza di re Vittorio Emanuele III a Poggio di Gretta, a 60 metri sul livello del mare. Il monumento ha due importanti funzioni: commemorare i marinai caduti nella Prima Guerra Mondiale e guidare la navigazione notturna nel Golfo di Trieste. Degne di nota la statua in rame di 7 metri, che svetta sulla cupola e rappresenta la Vittoria Alata, e quella del Marinaio Ignoto realizzata con l’impiego di 100 tonnellate di pietra di Orsera, entrambe opera dello scultore Giovanni Mayer. Una visita straordinaria che permetterà non solo di conoscere tante memorie storiche della città ma anche di godere di uno spettacolare panorama.

Domenica 22, ore 15.00 – 17.00: visite riservate agli Iscritti FAI su prenotazione entro venerdì 20, ore 9.30 – 12.30 (tel. 040 3222059)

Moruzzo – Fagagna (UD)

Villalta, Moruzzo: passeggiata tra storia medioevale e natura

Grazie alla cortesia dei proprietari, il percorso inizia con la visita al castello di Villalta, probabilmente il più bello e rigorosamente restaurato del Friuli. Risale al 1158 e venne distrutto e riedificato tra il 1200 e il 1400 per poi essere occupato dalla Serenissima. La doppia cinta muraria, i camminamenti di ronda, il ponte levatoio, le torri di difesa ed i pittoreschi e romantici cortili interni ben riflettono un’epoca di grandezza e d’importanza strategica. I signori di Villalta, ramo dell’antichissima stirpe dei Caporiacco, sono tra le più importanti famiglie storiche del Friuli. Il percorso prosegue con le torbiere di Borgo Pegoraroarea di oltre dieci ettari con specchi d’acqua che ospitano ninfee e la cannuccia palustre – e con il castello di Moruzzo, struttura dell’XI secolo ben conservata da cui si ha un meraviglioso panorama di Udine. Sulla vicina collina di Santa Margherita del Gruagno sorge il forte Santa Margherita, costruito nel 1910: l’opera faceva parte della “Fortezza medio Tagliamento” ed è stata disarmata già nel 1915. Usata fino a pochi anni fa come polveriera e considerata zona militare, è tuttora recintata, è vietato l’accesso e a causa della vegetazione e dell’abbandono totale è sempre meno visibile. La piacevole passeggiata prosegue lungo la panoramica collina morenica di Telezae, attraversando il caratteristico borgo di Lavia e contornando il colle Stringher.

Sabato 21, biciclettata Udine – Palmanova ritrovo Piazza I maggio, info FAI partenza ore 9.30 e 14.30; Domenica 22, biciclettata Udine – Cividale ritrovo Piazza I maggio, info FAI partenza ore 9.30 e 14.30

Trieste, Faro della Vittoria 1 Foto di Metamorphosi © Archivio FAIPer l’elenco completo delle aperture delle Giornate FAI consultare il sito www.giornatefai.it oppure telefonare al numero 06 6619 3495. Con un touch si potrà inoltre scaricare dagli store di Google e Apple l’app gratuita delle Giornate FAI di Primavera (www.appgiornatefai.it). Facile e intuitiva,l’app riconoscerà la vostra posizione e vi saprà indicare in mappa i luoghi più vicini a voi da visitare. Inoltre quest’anno l’app sarà più ricca: vi permetterà infatti di navigare nel mondo FAI, scoprendo tutti i Beni FAI aperti al pubblico e gli eventi FAI da visitare da soli, con gli amici, con la famiglia… E infine, il “FAI vicino a te’’ e tutti i luoghi (oltre 900) convenzionati per chi si iscrive al FAI, con sconti fino al 50% sugli ingressi a mostre, gallerie, teatri, dimore storiche, etc.

SOSTIENI LA FONDAZIONE

Le Giornate FAI di Primavera, oltre a essere un momento di incontro prezioso ed emozionante tra il FAI e la gente, sono anche un’importante occasione di condivisione degli obiettivi e della missione della Fondazione. Tutti possono dare il loro sostegno attraverso l’iscrizione annuale (vale tutto l’anno per avere sconti, omaggi e opportunità e in occasione delle Giornate FAI di Primavera per visite esclusive e per corsie preferenziali), oppure con un contributo libero, o ancora con l’invio di un SMS solidale al numero 45507, attivo dal 16 al 22 marzo. Si potranno donare 2 euro da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce o 2 euro con chiamata da rete fissa Vodafone, Teletu e TWT oppure 5 o 10 euro con chiamata da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

*****

Le straordinarie aperture dell’edizione 2015 di Giornate FAI di Primavera sono rese possibili grazie a due importanti main sponsor: Ferrarelle che per il quarto anno rinnova il suo prezioso sostegno all’evento, sarà affiancata per il secondo anno consecutivo dalla prestigiosa presenza di Banca Generali.

Nuovo sponsor dell’evento è DHL Express Italia che oltre al sostegno, si occuperà della consegna di tutte le spedizioni del FAI in tutti i siti delle Giornate di Primavera, in qualità di Sponsor & Logistic Partner.

Si ringrazia inoltre il Gruppo Gabrielli che sosterrà le speciali aperture di Abruzzo e Marche e il Gruppo Editoriale L’Espresso per la consolidata collaborazione.

Grazie alla Rai per la settimana dedicata ai beni culturali organizzata in collaborazione con la nostra Fondazione.

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio della Commissione europea, con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile, con il concorso di numerose Regioni Italiane.

Con il Patrocinio di Rai.

Il FAI ringrazia Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, le Istituzioni Pubbliche e Private, i privati cittadini e tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 116 Delegazioni, ai 66 Gruppi FAI e ai 60 Gruppi FAI Giovani e ai 7.000 volontari che con il loro lavoro capillare e la loro collaborazione rendono possibile l’evento.

I visitatori potranno avvalersi anche quest’anno di guide d’eccezione: saranno, infatti, oltre 25.000 gli Apprendisti Ciceroni®, giovani studenti che illustreranno aspetti storico-artistici dei monumenti.

I fondi raccolti durante le Giornate FAI di Primavera saranno impiegati per gli scopi statutari della Fondazione e in particolare per la manutenzione dei Beni FAI aperti al pubblico.

Ufficio Stampa FAI

Simonetta Biagioni – stampa – tel. 02 467615219 s.biagioni@fondoambiente.it

Novella Mirri – radio e tv – tel. 06 68308756 n.mirri@fondoambiente.it

*****

ELENCO COMPLETO DELLE APERTURE IN FRIULI VENEZIA GIULIA:

Trieste 1914. Metamorfosi di una città di confine

Ex Ospedale Militare

Via Fabio Severo, 40

Caffè San Marco

Via Cesare Battisti, 18

Stazione Centrale

Piazza Libertà

Per questi luoghi apertura: Sabato 21, ore 10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00; Domenica 22, ore 10.00 – 18.00

Faro della Vittoria

Strada del Friuli, 114

Domenica 22, ore 15.00 – 17.00: visite riservate agli Iscritti FAI, a cura del Gruppo FAI Giovani, solo su prenotazione entro venerdì 20, ore 9.30 – 12.30: Segreteria Regionale FAI Friuli Venezia Giulia, tel. 040 3222059

Visite guidate anche in lingua inglese, slovena e mandarino su appuntamento (mirellapipani@gmail.com; delegazionefai.trieste@fondoambiente.it)

Iniziative collaterali

Domenica 22 marzo alle ore 18.30 consegna degli attestati agli Apprendisti Ciceroni® da parte della Presidente della Provincia di Trieste e chiusura musicale

Apprendisti Ciceroni® degli Istituti Superiori di Trieste: Istituto “L. Galvani”, Istituto “S. de Sandrinelli”, Istituto “L. da Vinci”, Istituto “Max Fabiani”, Liceo Artistico “E.U. Nordio”, Liceo Scientifico “G. Galilei”, Istituto Superiore “G. Carducci”, Liceo Classico “D. Alighieri”, Liceo Classico “F. Petrarca”, Istituto “G. Deledda”, Liceo Scientifico “Prešeren”, Liceo Scientifico “G. Oberdan”, Liceo Um. “A.M. Slomsek”

Il progetto “Trieste 1914. Metamorfosi di una città di confine” è stato realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia in partenariato con la Provincia di Trieste, l’Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia, il Comune di San Dorligo della Valle-Dolina (TS), l’Associazione Casa del Cinema di Trieste, il Comune di Muggia (TS)

Udine

Piazza I Maggio: tra architetture e paesaggio

Piazza I Maggio – esterno (Punto InfoFAI)

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® dell’Istituto tecnico “Zanon” e Liceo Scientifico “Bertoni”

Studio Valle

Piazza I Maggio, 13

Iniziative collaterali

Venerdì 16.00 – 18.00 visita riservata iscritti FAI, possibilità di iscriversi al FAI in loco

Spazi musicali

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo Scientifico “Copernico”

Sistemazione di casa Biasutti – esterno

Viale della Vittoria, 1

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo Scientifico “Copernico”

Rifugio antiaereo

Sotto il colle del Castello di Udine

Iniziative collaterali

Mostra fotografica a cura dell’Archivio di Stato

Intervista video: Racconta la tua storia della Grande Guerra

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® dell’I.S.I.S. “Stringher”

Palazzo Cappellani

Piazza I Maggio, 37

Iniziative collaterali

Spazi musicali

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo linguistico “Percoto”

Palazzo Generale Cantore – esterno

Piazza I Maggio, 27

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® dell’Istituto Tecnico “Marinoni”

Liceo Classico Stellini – esterno

Piazza I Maggio, 26

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo Classico “Stellini”

Palazzo Antonini (ex Banca d’Italia)

Via Gemona, 14

Iniziative collaterali

Spazi musicali

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo Classico “Stellini”

Per questi luoghi apertura:

Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 17.30

Basilica B.V. delle Grazie

Piazza 1 Maggio, 24

Orario di apertura (interno e esterno):

Sabato 21, ore 13.00 – 17.30; Domenica 22, ore 14.00 – 17.30

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo Europeo “Uccellis”

Iniziative collaterali

Mostra fotografica curata dall’Liceo Scientifico Marinelli, presso la casa della Confraternita (Castello), servizio navetta

Orari: Venerdì 20 ore 11.00: inaugurazione; Sabato 21 ore 10.00 – 12.00 / 15.00 – 17.30; Domenica 22, ore 10.00 – 12.00 / 15.00 – 17.30

In collaborazione con il CAI di Udine

Villalta, Moruzzo: passeggiata tra storia medioevale e natura

Tra antichi castelli, torbiere, una sorgente, un forte e… tanto panorama

Per informazioni Renzo Paganello 366 18588439

In collaborazione con la FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta

Sabato 21, biciclettata Udine – Palmanova ritrovo Piazza I maggio, info FAI partenza ore 9.30 e 14.30;

Domenica 22, biciclettata Udine – Cividaleritrovo Piazza I maggio, info FAI partenza ore 9.30 e 14.30

Palmanova (UD)

Palazzo del Provveditore delle Armi

Piazza Grande, 21

Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® dell’Istituto “Einaudi” di Palmanova

Santa Maria La Longa (UD)

Palazzo Mauroner

Piazza Caimo – Fraz. Tissano

Mostra di incisioni dedicata a Fabio Mauroner, illustre artista nato in quel palazzo, ed una mostra dedicata alle opere di Giorgio Celiberti, famoso artista udinese

Giovedì ore 17.00 visita esclusiva riservata agli Iscritti FAI, possibilità di iscriversi in loco

Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00

Chiesetta Campestre di San Giuseppe

Fraz. S. Stefano Udinese – S.S. Udine-Palmanova

Per tutti i luoghi apertura:

Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00

Cividale del Friuli (UD)

La Grande Guerra a Cividale

Villa Odorico Di Lenardo

Via Leonardo da Vinci, 3/1

Sabato 21 e Domenica 22, ore 11.00 / 12.00 / 14.00 / 15.00 / 17.00

Ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI, possibilità di iscriversi al FAI in loco

Convitto Nazionale Paolo Diacono

Piazzetta Chiarottini, 8

Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 18.00

Iniziative collaterali

Sabato 21 e Domenica 22, ore 16.00: Concerti di un gruppo corale locale

In entrambi i luoghi viste guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classico “Paolo Diacono”, Liceo Scientifico “Paolo Diacono

Gorizia

Palazzo ex Banca d’Italia

Via Pier Antonio Codelli, 11

Sabato 21, ore 14.00 – 18.00; Domenica 22, ore 10.00 – 18.00

Sabato 21 ore 10.30:Conferenza dal titolo “La Banca d’Italia a Gorizia: il Palazzo e l’Istituzione”

Visite guidate anche in lingua slovena a cura degli Apprendisti Ciceroni®: ISIS “Gabriele D’Annunzio – Max Fabiani”; ISIS “Dante Alighieri – Scipio Slataper”; ISIS “Galilei – Fermi – Pacassi”

Iniziative collaterali

Momenti di intrattenimento musicale a cura deli studenti dell’Associazione Musicale e Culturale di Farra d’Isonzo

Pordenone

Riscopriamo il Medioevo a Pordenone

Piazza della Motta

Ex Convento di San Francesco (XIV secolo) e il Castello

Chiesa del Cristo (XIV secolo) e l’Ospedale dei Battuti

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® degli Istituti Superiori di Pordenone

Corso Vittorio Emanuele

L’Antica Contrada, “URBS PICTA” – Percorso descrittivo

Apertura speciale Palazzo Stolfi ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI su prenotazione. Per prenotazioni tel. Claudia Pitter 340 4685015, Paola Comis 339 6383164

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® degli Istituti Superiori di Pordenone

Piazzetta Cavour

Palazzo Badini XVI sec. (ora sede della Cineteca)

Venerdì 20, ore 17.00 visita guidata riservata agli Iscritti FAI; possibilità di iscriversi al FAI in loco

Visite guidate a cura del Gruppo FAI Giovani di Pordenone

Per tutti i luoghi apertura: Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.30 – 12.30 / 14.30 – 17.30

About Carlo Liotti

Carlo Liotti
Giornalista Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti da Aprile 2013. Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari. Appassionato di fotografia e di viaggi, capo redattore de ildiscorso.it, reporter/collaboratore per altri canali di comunicazione.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top