mercoledì , 27 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » HOT » “GRADO GIALLO”: SI ALZA DOMANI IL SIPARIO SULL’OTTAVA EDIZIONE DEL FESTIVAL
“GRADO GIALLO”: SI ALZA DOMANI IL SIPARIO SULL’OTTAVA EDIZIONE DEL FESTIVAL

“GRADO GIALLO”: SI ALZA DOMANI IL SIPARIO SULL’OTTAVA EDIZIONE DEL FESTIVAL

image_pdfimage_print

Al via domani, fino a domenica 4 ottobre, l’atteso appuntamento con la kermesse dedicata al giallo-noir: alle 17.15 la cerimonia d’apertura al Cinema Cristallo.

Il filo conduttore del 2015 sarà “Il Potere, i poteri, i generi del mistero”. In arrivo numerosi appuntamenti, incontri con gli autori e iniziative pensate per i più piccoli

Info: www.gradogiallo.it

e Facebook: www.facebook.com/gradogiallo.

Grado, 1° ottobre 2015Dopo “la paura”, focus tematico del 2014, toccherà a “Il Potere, i poteri, i generi del mistero”. È questo il filo conduttore di “Grado Giallo” 2015, il festival letterario dedicato al genere giallo-noir che si apre domani, 2 ottobre, sull’isola di Grado (Go). La kermesse, giunta alla sua VIII edizione, proseguirà sino a domenica 4, trasformando la rinomata località turistica del Friuli Venezia Giulia nella capitale di uno fra i generi letterari più amati dal pubblico di ogni età.

Archiviato, con soddisfazione, il successo di 12 mesi fa, la manifestazione porterà ancora una volta sull’Isola del sole una ricca platea di autori, giornalisti e studiosi, coinvolgendo anche magistrati e rappresentanti delle forze dell’ordine. Tutti impegnati a indagare l’articolato e complesso rapporto tra il potere come concetto assoluto, o inteso nelle sue declinazioni, e i generi del mistero.

Sono in arrivo, dunque, tre giorni punteggiati da numerosi appuntamenti, tra letture, incontri con gli autori, ospiti d’eccezione, spettacoli, cene con delitto e laboratori, che nascono anche da una fitta rete di collaborazioni tra gli organizzatori e le realtà del territorio.

Domani alle 17.15, al Cinema Cristallo, è in programma la cerimonia d’apertura del Festival, introdotto dal professor Elvio Guagnini, presidente del Comitato scientifico del Festival, con una relazione su “Potere, poteri e misteri.

Ricco il programma della prima giornata. Dopo l’ouverture ufficiale curata dal professor Guagnini, la parola passerà al senatore Felice Casson, già magistrato e consigliere comunale a Venezia, docente universitario, che parlerà delle “Fabbriche dei veleni”. Alle 18.15, incontro con gli autori Loriano Macchiavelli, che presenterà il suo “Portella della Ginestra”, e Valerio Varesi con “Lo stato di ebbrezza”. Chiusura con Maria Pia Ammirati, su “Il giallo negli archivi della Rai”, con proiezioni (dalle ore 18.45).

Alle ore 21, sempre nel Cinema Cristallo, Mario de Luyk presenta la proiezione del film “Timbuktu” (2014), diretto dal regista Abderrahmane Sissako, e candidato all’Oscar 2015 per il miglior film straniero.

Il Festival vivrà un suo gustoso antipasto grazie a “Grado Giallo Speciale Bambini”, con l’incontro, al Cinema Cristallo alle ore 10.15, “Altan, la Pimpa e altro ”, protagonista il celebre disegnatore Francesco Tullio Altan in un appuntamento ‘a tu per tu’ riservato ai bimbi della scuola primaria.

Alla Biblioteca civica Falco Marin gli incontri di Damatrà per i bambini con “Il potere delle parole”, un percorso dedicato al racconto della vita delle persone che hanno deciso di armarsi di parole per cambiare un po’ il mondo: da Wangari Muta Maathai a Felix a Malala.

E ritorna, poi, anche il gustoso appuntamento – location all’Hotel Laguna Palace, prenotazione obbligatoria al numero 0431/85612 –, con un grande classico di Grado Giallo: la prima delle gettonatissime “Cene con il delitto”, in questo caso offerta dalla compagnia “A tutto tondo”, interpreti Andrea Marchi, Piero Zama, Stefano Pelliconi. “Sahmain” è il titolo della vicenda ambientata in un centro di meditazione spirituale, sul Monte Amiata, chiamato Celestial Meditation Center; proprio la notte del 31 ottobre, durante la celebrazione del rito di Sahmain, la proprietaria del centro viene colpita a morte… da una mano molto “terrena” e poco “spirituale”.

E NEI PROSSIMI GIORNI…

Dopo la prima, intensa giornata, non mancheranno le proposte di rilievo per il 3 e 4 ottobre. Oltre a ulteriori appuntamenti dedicati ai bambini, alla cena con delitto e agli incontri con gli autori, la giornata di sabato proporrà come momento clou, l’attesa cerimonia ufficiale di consegna dei Premi Letterari Grado Giallo e Alberto Tedeschi edizione 2015, programmata per le 18.30 nell’ex Cinema Cristallo. Dalle 18, inoltre, sarà possibile andare alla scoperta di Grado e dei suoi misteri con l’apposita visita guidata studiata per l’occasione.

Domenica 4 ottobre, infine, ulteriori occasioni di approfondimento e dibattito già a partire dalle 10, mentre il programma si concluderà nel pomeriggio (dalle 16, sempre al Cinema Cristallo), con le conversazioni a tutto campo con gli autori e i loro libri.

Com’è ormai consuetudine, nei giorni del Festival i ristoranti che aderiscono a Grado Giallo proporranno ai loro ospiti menù speciali ispirati al genere e le vetrine di molti negozi si vestiranno di giallo e noir.

Il Festival è realizzato dal Comune di Grado con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’ateneo triestino e il Giallo Mondadori, si avvale del sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, della CCIAA di Gorizia e della Fondazione Carigo e del patrocinio dell’Università di Trieste e della Provincia di Gorizia. Fondamentale anche la collaborazione con ristoratori ed esercenti gradesi, e con i partner tecnici del festival, Eurocar di Villa Vicentina (Udine) e GIT Grado Impianti Turistici Spa.

Il Comitato scientifico di Grado Giallo è coordinato da Elvio Guagnini, docente di Letteratura italiana all’Università di Trieste e tra le ‘anime’ della manifestazione, ed è composto da Sergia Adamo, docente all’Università di Trieste, Franco Forte, direttore editoriale delle collane Mondadori diffuse nelle edicole, e Flavia Moimas, responsabile del Servizio Cultura del Comune di Grado.

La rassegna si avvale, per il secondo anno consecutivo, della collaborazione della RAI-Friuli Venezia Giulia che presenterà in anteprima il radiodramma di Paolo Pichierri “Il diamante di Grado” per la regia di Mario Mirasola, è inoltre prevista la partecipazione del direttore delle Teche RAI Maria Pia Ammirati con alcune testimonianze storiche degli anni ‘60/’70 di gialli che hanno fatto la storia della televisione italiana.

Quattro le sedi di questa edizione: il Cinema Cristallo, in viale Dante Alighieri 29, l’Auditorium Biagio Marin, in via Marchesini 31, la Biblioteca civica Falco Marin – via Leonardo da Vinci, 20 e Piazza Biagio Marin. Info: www.gradogiallo.it e Facebook: www.facebook.com/gradogiallo.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top