martedì , 30 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Felicità » Il segreto per comunicare efficacemente con i bambini e i ragazzi – Ultima Lezione

Il segreto per comunicare efficacemente con i bambini e i ragazzi – Ultima Lezione

image_pdfimage_print

CONCLUSIONE

Ed ecco concluso il percorso che vi ho voluto presentare con questa rubrica. Abbiamo iniziato decidendo quale genitore diventare e con il fissare degli obiettivi da raggiungere come genitori. Poi abbiamo imparato a capire i nostri bambini, a capire il loro modo di percepire le cose e il loro modo di esprimersi attraverso i sensi. Abbiamo anche imparato a metterci in ascolto, imitando i bambini nella postura, voce, respiro, fisiologia e poi abbiamo imparato a usare un nuovo linguaggio positivo che mette al bando ogni critica ed ogni negatività. Abbiamo trovato la via alle soluzioni con il coaching e la negoziazione Abbiamo imparato a gestire al meglio il tempo per noi e per la nostra famiglia. Abbiamo affrontato il tema della responsabilità e delle “ricette” di una buona vita insieme e abbiamo dato un tocco magico finale: il divertirsi, “fischiettando”. Alla fine di questo percorso, mettendo in pratica quanto spiegato, siamo diventati senza dubbio dei genitori, dei nonni, degli zii, degli educatori magnetici.  E allora, come ha detto Lucia Rizzi durante una conferenza a cui ho assistito poco tempo fa: ”Godiamoci i nostri bambini giocando, facendo, sciogliendo insieme la matassa della nostra vita per realizzarne un meraviglioso ricamo”.

Fine. (O solo l’inizio …)

 

C’è una scuola grande come il mondo,

ci insegnano maestri, professori,

avvocati, muratori,

televisori, giornali,

cartelli stradali,

il sole, il temporale, le stelle.

Ci sono lezioni facili

E lezioni difficili,

brutte, belle e così così.

Ci si impara a parlare, a giocare,

a dormire, a svegliarsi,

a voler bene e perfino

ad arrabbiarsi.

Ci sono esami tutti i momenti

Ma non ci sono ripetenti:

nessuno può fermarsi a dieci anni,

a quindici, a venti,

e riposare un pochino.

Di imparare non si finisce mai, e quel che non si sa

È sempre più importante

Di quel che si sa già.

Questa scuola è il mondo intero.

Quanto è grosso:

apri gli occhi e anche tu sarai promosso.

(Gianni Rodari)

 

E’ stato bello.

Con IMMENSA gratitudine

Vostra

Siria

Dr. Siria Rizzi – Certified NLP Trainer – ABNLP

© Riproduzione riservata

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top