giovedì , 6 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Felicità » Il segreto per comunicare efficacemente con i bambini e i ragazzi – Lezione 12

Il segreto per comunicare efficacemente con i bambini e i ragazzi – Lezione 12

image_pdfimage_print

La scorsa settimana abbiamo descritto le caratteristiche dei visivi e degli auditivi. Oggi affrontiamo quelle dei cinestesici e parliamo degli auditivi digitali.

L’ADULTO CINESTESICO

Le persone cinestesiche sono sensibili, sentimentali ed emotive. Mostrano le loro emozioni ed esprimono spontaneamente ciò che sentono. Hanno molta facilità a relazionarsi con gli altri. Non danno molta importanza all’apparenza, possono essere addirittura trascurati e indossare capi che non si intonano. La cosa più importante per loro è sentirsi comodi. Sono molto attenti alle necessità del corpo, inclusa la fame e il cibo e perciò tendono ad essere meno magri dei visivi. Adottano una postura rilassata, con spalle e testa verso il basso. Parlano più lentamente degli altri in quanto necessitano del tempo per entrare in contatto con i loro sentimenti riguardanti un argomento. Sentono una necessità di vicinanza fisica con le altre persone per comunicare anche toccandole e gesticolando. Imparano facendo o camminando. Prendono le decisioni in base a sensazioni. La postura del corpo è rilassata, con le spalle abbassate. I gesti sono calmi e pacati. Hanno un movimento oculare verso il basso (generalmente a sinistra) in quanto tendono a parlare al loro cuore. Respirano con il diaframma  e quindi si vedrà la loro pancia gonfiarsi e sgonfiarsi quando respirano. Hanno bisogno di ricompense fisiche, come carezze e coccole. Usano predicati sensoriali legati al tatto e alle emozioni come “provare, toccare, afferrare, entrare in contatto, caloroso, prendere in mano (di situazione), giostrarsi, glaciale, a pelle, sensibile, insostenibile, pressione, stress, concreto, sentire (di sentimento), mettere le carte in tavola”, ecc. Sono interessate a un programma/progetto se lo “sentono” bene, se dà una sensazione buona .

L’ADULTO AUDITIVO DIGITALE

Queste persone hanno un forte dialogo interno. Tutto deve avere un senso per loro. Spesso adottano una postura eretta, con le braccia incrociate. Hanno un tono di voce monotono, non amano il contatto visivo e spesso dirigono lo sguardo verso il basso e a destra. Respirano con la parte superiore della cassa toracica. Spesso sono dissociati e staccati dai propri sentimenti. Sono spesso ingegneri o tecnici. Vestono in modo elegante e serio. Memorizzano per passi, procedure e sequenze. Spesso presentano un mix di caratteristiche degli altri sistemi rappresentazionali. Usano predicati sensoriali legati alla logica come “comprendere, fare esperienza, pensare, imparare, processare, decidere, considerare, motivare, cambiare, percepire, conoscere”, ecc. Un progetto/programma è interessante per loro se ha un senso logico.

Dopo queste descrizioni, avete un’idea di come percepite voi il mondo? Quali sono i sensi che usate di più? La vista (V), l’udito (A), il tatto con le emozioni e le sensazioni) o il senso logico (Ad)? Pensateci e la prossima settimana per aiutarvi vi darò un test da fare.

Con immenso affetto

Vostra Siria

Dr. Siria Rizzi – Certified NLP Trainer – ABNLP

© Riproduzione riservata

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top