giovedì , 5 Agosto 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » MODENA BUK FESTIVAL, SABATO 21 E DOMENICA 22 FEBBRAIO con 100 CASE EDITRICI

MODENA BUK FESTIVAL, SABATO 21 E DOMENICA 22 FEBBRAIO con 100 CASE EDITRICI

image_pdfimage_print

MODENA – Ad aprire la primavera 2015 dei festival letterari italiani, sabato 21 e domenica 22 febbraio al Foro Boario di Modena, sarà ancora una volta BUK Festival, l’evento letterario promosso da ProgettArte Modena per la direzione artistica dell’autore e regista Francesco Zarzana. L’VIII edizione di BUK – con oltre 100 case editrici, 60 incontri, reading, eventi teatrali e atélier letterari –  si conferma appuntamento di riferimento per la piccola e media editoria italiana, che porterà a BUK in anteprima i suoi autori e le sue novità. Keller, Castelvecchi, Acar, Exòrma, Neo, Verdechiaro e Sagoma sono solo alcune delle case editrici protagoniste di BUK 2015 con presentazioni riservate al festival di Modena. BUK sarà quest’anno espressamente dedicato all’indipendenza della letteratura, dell’arte e della satira: alle vittime dell’eccidio parigino di Charlie Hebdo è infatti dedicato un percorso di BUK, con l’intitolazione di quattro sale del Foro Boario di Modena: perche’ i nomi e l’opera di Cabu, Wolinski, Charb e Tignous possano riecheggiare accanto al pubblico e ai protagonisti di BUK. BUK 2015, speciale fumetto: domenica 22 febbraio, alle 14 nella Sala Cabu si parlerà di “Fare fumetti, l’evoluzione delle matite”: dalla carta al digitale, dall’edicola al web, dall’editore al crowdfunding com’è cambiato il mestiere del ‘fumettista’. Protagonista sarà Guido De Maria, il celeberrimo ‘padre’ di Supergulp, storico disegnatore di “Epoca” negli anni di Enzo Biagi e firma di centinaia di caroselli indimenticabili. Con lui anche oltre aVincenzo Balzano, Ryan Lovelock, Daniele Orlandini e Stefano Ascari. E alle 18.30, sempre domenica 22 febbraio nella Sala Wolinski spazio a Je suis Charlie:a poco più di un mese dalla strage di Parigi, in anteprima a BUK 2015 il volume Sagoma editore che raccoglie saggi, poesie, ricordi, monologhi, dialoghi, racconti e vignette – tutti contributi inediti – di quaranta artisti e maestri della satira italiani fra i quali Moni Ovadia, Alberto Patrucco, Sergio Staino, Vinicio Capossela, David Riondino, Paolo Hendel, Amadeus, Maurizio Milani, Flavio Oreglio, Max Pisu, Cochi Ponzoni, Saverio Raimondo, Vincenzo Sparagna, Spinoza.it, Dario Vergassola. I proventi delle vendite andranno ai familiari delle vittime. Protagonista a BUK 2015 anche la scrittrice modenese Barbara Baraldi, autrice di thriller e romanzi per ragazzi, una voce di donna preziosa per il mondo del fumetto: è infatti sceneggiatrice delle storie di una serie cult, Dylan Dog di Sergio Bonelli e ha contribuito a creare la serie Disney “Real Life” pubblicata in svariati Paesi del mondo. Domenica 22 febbraio, alle 15 in Sala Cabu Barbara Baraldi presenterà la trilogia “Scarlett” (Mondadori) arricchita dell’ultimo tassello, il romanzo inedito “La terza luna”, episodio conclusivo della trilogia. Vignettista, ma anche attore, autore e cantautore è Marco Mengoli, modenese classe 1979. Sabato 21 febbraio, alle 14.30 nella Sala Tignous presenterà C’è chi va & c’è chi resta in dialogo con il giornalista Luca Telese.

 

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top