sabato , 31 Luglio 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » “Memorie Russe” – a Novara cinque incontri per riscoprire i Grandi Classici. DAL 24 NOV. AL 26 GEN. 2015

“Memorie Russe” – a Novara cinque incontri per riscoprire i Grandi Classici. DAL 24 NOV. AL 26 GEN. 2015

image_pdfimage_print

In alcuni angoli “speciali” della città un percorso letterario guidato da Leonardo Bucciardini e Daniele Bacci della Compagnia Venti Lucenti coinvolgerà scuole e cittadini per diffondere una Cultura “a portata di mano”.  Novara 12 Novembre 2014. Il titolo dell’Azione di cui sono responsabili Comune di Novara e Fondazione Teatro Coccia, all’interno del progetto “Cultura e Aree Urbane – Sistema Culturale e Casa Bossi” finanziato da Fondazione Cariplo, parla da sé. “La città a portata di mano”, infatti, intende

Bacci e Bucciardini

Bacci e Bucciardini

promuovere attività culturali e artistiche di qualità e mettere in rete servizi che già esistono, oltre a farne nascere altri nuovi. Per rendere la Cultura una Cultura più vicina alle persone e renderla “popolare” nel senso più positivo del termine. Con un valore aggiunto: quello di realizzare gli eventi in luoghi speciali della città; a volte poco conosciuti oppure difficilmente raggiungibili, nelle occasioni quotidiane. E proprio all’interno di questa Azione condivisa che, tra le iniziative ideate per rendere Novara sempre più culturalmente vivace rivitalizzando, anche, alcuni contenitori culturali, è in programma un ciclo d’incontri indirizzato alle scuole e alla cittadinanza, per avvicinare alla lettura dei Grandi Classici Russi, dal titolo “Memorie Russe”. Gli attori Daniele Bacci e Leonardo Bucciardini della Compagnia fiorentina Venti Lucenti avranno il compito di dare nuova vita alla “lettura” dei grandi classici, interpretandoli attraverso un format di spettacolo/incontro coinvolgente e appassionante, poiché ogni testo possa diventare pretesto per viaggi, più o meno originali, nel mare della letteratura e del pensiero. Un nuovo modo di intendere i “classici” che così mantengano la propria eccellenza ma senza quella “distanza” che troppo spesso li allontana dai lettori.

Cinque gli appuntamenti in cartellone, realizzati anche in collaborazione con la Biblioteca Civica Negroni.

Lunedì 24 Novembre 2014 si comincerà con Guerra e Pace di Lev Tolstoj alle 10.30 al Liceo Classico “Carlo Alberto” e alle 17.30 nei preziosi locali dell’Archivio di Stato di Novara; in quel tratto ben riconoscibile di corso Felice Cavallotti che si apre per lasciare posto all’ex Chiesa della Maddalena.

Lunedì 1 Dicembre 2014 Il canto dell’amore trionfante di Ivan Turgenev sarà argomento dell’incontro, alle 10.30, con gli allievi al Liceo Artistico, Musicale e Coreutico “Felice Casorati” mentre, alle 17.30, si trasferirà in uno dei luoghi più magici della città, sul “pavimento” calcato dagli artisti più grandi e dalle stelle più luminose del firmamento dello spettacolo ossia il palcoscenico del prestigioso Teatro Coccia. Un’occasione più unica che rara, per entrare con entrambi i piedi nell’universo letterario mentre si sta seduti non in prima fila, ma direttamente sulla scena.

Il nuovo anno si aprirà, lunedì 12 Gennaio 2015 con Anna Karenina di Lev Tolstoj, alle 10.30 tra le pareti dell’Itis “Fauser” e alle 17.30 nella Sala Consiliare della Provincia a Palazzo Natta; luogo di grande bellezza che si affaccia, da un lato sul maestoso porticato del Palazzo e dall’altro sul giardino – bomboniera, che diventa grazioso scenario di fondo per l’incontro.

La settimana successiva, lunedì 19 Gennaio 2015 sarà la volta di Delitto e Castigo e L’Idiota di Fedor Dostoevskij, che saranno raccontati, sempre alle 10.30, al Liceo delle Scienze Umane “Bellini” e alle 17.30 nella Sala della Maddalena del Palazzo dei Vescovi in via Puccini 11; un luogo di arte e bellezza ma anche di pensiero, filosofia e riflessione. Spazio perfetto, quindi, per affrontare l’argomento in programma.

Lunedì 26 Gennaio 2015 l’ultimo incontro s’inoltrerà in uno dei capolavori più noti della letteratura russa, I Fratelli Karamazov di Fedor Dostoevskij e nel suo I Demoni. Alle 10.30 l’incontro si terrà all’Istituto Salesiano “San Lorenzo” mentre alle 17.30, la rassegna si chiuderà in uno spazio nuovo della città, la Caffetteria del Broletto. Lo spazio, situato al piano terra del complesso museale del Broletto si propone come sala polivalente da una cinquantina di posti; spazio ideale per organizzare eventi culturali sul modello del Circolo dei Lettori di Torino.

 

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top