sabato , 31 Luglio 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » Mattador: a Trieste, spazio ai giovani per il Premio Internazionale per la Sceneggiatura

Mattador: a Trieste, spazio ai giovani per il Premio Internazionale per la Sceneggiatura

image_pdfimage_print

Trieste – Associazione Culturale Mattador – 17 luglio 2015 – candidature entro il 15 aprile. Giunge quest’anno alla sua sesta edizione Mattador, il Premio Internazionale per la Sceneggiatura dedicato al giovane studente triestino (giornalista pubblicista, sceneggiatore ed appassionato di pittura, fotografia e scrittura) Matteo Caenazzo, vinto dalla leucemia nel giugno del 2009, quando ancora non aveva compiuto 23 anni, né discusso la sua tesi di laurea sui set cinematografici.

Il concorso è rivolto a sceneggiatori ed aspiranti sceneggiatori sia italiani che stranieri, di età compresa fra i 16 e i 30 anni.

Ai partecipanti non è richiesta alcuna quota d’iscrizione, ma la presentazione dei lavori dovrà rispettare alcuni criteri formali (pena la non ammissione alla gara):  gli elaborati dovranno pervenire all’associazione in formato digitale ed essere inviati in busta chiusa ed anonima entro mercoledì 15 aprile prossimo; anche nel contenuto non dovrà mai essere citato il nome dell’autore, ma potrà essere menzionato esclusivamente il titolo dell’opera.

Novità di quest’anno è il Premio Dolly – Illustrare storie per il cinema, che verrà assegnato alla migliore storia raccontata per immagini, al quale si affiancheranno le sezioni già previste anche nelle edizioni precedenti: il Premio Mattador alla migliore sceneggiatura per lungometraggio (5.000 euro), il Premio Mattador al miglior soggetto (1.500 euro) e il Premio Corto86 alla migliore sceneggiatura per cortometraggio.

Più nello specifico, per quanto riguarda il Premio Mattador al miglior soggetto, i finalisti verranno premiati con una borsa di formazione, saranno accompagnati da sceneggiatori professionisti nel percorso di sviluppo dei loro lavori e avranno la possibilità – dimostrandosi migliori rispetto agli altri – di aggiudicarsi il premio in denaro.1

Per quanto riguarda la sezione Corto86, invece, il premio consiste nella realizzazione del cortometraggio tratto dalla sceneggiatura vincitrice, che vedrà al fianco dell’autore (il quale firmerà anche la regia) in tutte le fasi di costruzione dell’opera (pre-produzione, riprese e post-produzione) dei tutor professionisti.

Per il Premio Dolly alla migliore storia raccontata per immagini, infine,  il vincitore – premiato anch’egli con una borsa di formazione – sarà accompagnato da tutor professionisti nel percorso di sviluppo della propria storia e alla fine del periodo formativo, in base all’impegno dimostrato e al risultato raggiunto, i tutor potranno eventualmente decidere di assegnargli un ulteriore contributo pari a 1.000 euro.

Il bando ed altre informazioni e dettagli utili per quanto riguarda il concorso sono disponibili all’indirizzo www.premiomattador.it

                                    Ilaria Pingue

About Ilaria Pingue

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top