sabato , 4 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » Lunedì 28 aprile ore 18.00, LIBRERIA LOVAT DI TRIESTE:“UN GIALLO DA CONCORSO” e “L’ANCORA INSANGUINATA”

Lunedì 28 aprile ore 18.00, LIBRERIA LOVAT DI TRIESTE:“UN GIALLO DA CONCORSO” e “L’ANCORA INSANGUINATA”

image_pdfimage_print

Lunedì 28 aprile alle ore 18 la giornalista e scrittrice Manuela Mazzi presenterà al pubblico di Trieste il protagonista dei suoi romanzi, Sir TJ, di origini triestine perché nato dall’intervista con un personaggio di Trieste: sarebbe infatti il figlio immaginario di un noto signore che fu a capo dei Servizi di Sicurezza ONU. L’incontro avverrà alla libreria Lovat di Trieste (Viale XX Settembre 20, c/o stabile Oviesse).L’autrice avrebbe voluto far diventare direttamente lui protagonista, ma non le sembrava corretto “usare” la vita di un’altra persona. Non volendo tuttavia abbandonare l’affascinante storia di Bob (che è poi finito a vivere a Locarno, proprio come Sir TJ), immaginò come sarebbe potuto diventare il figlio di un uomo simile… Quel figlio è Sir TJ, il protagonista scrittore-detective-spilungone di “Un giallo da concorso” (Safarà Editore, ottobre 2012) e de “L’ancora insanguinata” (Safarà Editore, dicembre 2013), i quali hanno – appunto – entrambi come sottotitolo “Le avventure in giallo di Sir TJ”.  Modera l’incontro la giornalista Tiziana Melloni. Lo stile vivace di Manuela Mazzi, accompagnato dai colori delicati e dalle matite di Liza Schiavi, regala al lettore un’avven­tura magica e profonda, per un nuovo capitolo de L’Uomo di Sabbia, la collana sempreverde di Safarà Editore. I libri sono acquistabili nelle migliori librerie d’Italia e anche dal sito www.safaraeditore.com “Un giallo da concorso. Le avventure in giallo di Sir TJ” – La vita dello stimato scrittore Timoty Tompson vira bruscamente verso regioni pericolose e manuela_mazzi_sir_tjinaspettate quando ciò che esisteva solo nella sua mente di giallista di successo assume la consistenza inquietante della realtà. Un folle omicida, spinto da questioni di rivalità letteraria, lo ha infatti sfidato a partecipare a una contesa raffinata e crudele: se lo scrittore riuscirà a decodificare i suoi indovinelli e vincerà questo gioco perverso, egli smetterà di uccidere. Ma sarà Sir TJ all’altezza della fama che lo circonda? Sarai proprio tu, lettore, a dover aiutare il celebre giallista nella sua corsa contro il tempo alla ricerca del colpevole. Impugna una penna e armati del tuo migliore intuito: troverai pagine bianche che aspettano di essere riempite dei tuoi fitti indizi. E bada che questa è solo la prima di una serie di avventure del nostro protagonista, ispirato a un uomo realmente esistito nel Nordest. Un giallo della più classica tradizione del genere investigativo, adatto a tutte le età, ragazzi compresi. “L’ancora insanguinata. Le avventure in giallo di Sir TJ” – è il secondo ed emozionante capitolo de “Le avventure in giallo di Sir TJ”. Alla fine del suo primo, inquietante caso di “Un giallo da concorso” (Safarà Editore, 2012), avevamo lasciato quell’affascinante scrittore-detective sulla riva del Lago Mag­giore tra i canneti della Lanca degli Stornazzi, accompagnato dall’amico consigliere Don Cesar e dalla gentile e incantevole Lory. Dall’intimo porticciolo elvetico i tre sono ora salpati alla volta di Venezia, e durante il viaggio saranno destinati ad affrontare due nuovi ed enigmatici crimini. Dopo una prima tappa nei pressi dei Castelli di Cannero – dai cui abissi antiche leggende e quasi dimenticate battaglie riemergeranno a evocare il ricordo di un terribile assassinio – i tre compagni di viaggio si dirigeranno verso la medioevale Idrovia Locarno-Milano-Venezia, ormai pronta a ospitare la magnifica Expo 2015. Si tro­veranno tuttavia implicati in un crimine che vedrà protagonista Natan, un ragazzino avventuroso e i suoi grandi sogni, che trascineranno i lettori in un’avventura a tinte gialle tra secche e pescaie, moli azzurri e case galleggianti, cadaveri, cartomanti e cercatori d’oro. Anche questa volta sarà il lettore a dover aiutare lo scrittore a dare caccia serrata ai colpevoli; servendosi degli appunti e delle mappe in fondo al volume, seguirà le tracce del profumo inebriante dell’Eau de Toilette Aspis, e poi si lascerà avvolgere dall’atmosfera fluviale e aurifera di Pavia e del suo Ponte della Becca. Una storia e due enigmi da risolvere racchiusi in un solo romanzo, il secondo della serie dedicata a “Le avventure in giallo di Sir TJ”.

L’autrice – Manuela Mazzi: è nata a Locarno (Svizzera) nel 1971. Giornalista professionista, ha scritto per molte testate ticinesi e collaborato con Il Giornale di Milano come corrispondente dalla Svizzera di lingua italiana. Dal 2004 lavora per il settimanale d’approfondimento Azione. Otto sono i libri già pubblicati, fra i quali: Il Segreto della Colomba; Di brogli, di risate e di altre storie – Le avventure di Giacomino, un ragazzo degli anni Cinquanta; L’angelo apprendista; Un caffè a Kathmandu; Un gigolo in doppiopetto e Guardie, ladri e tracciatori. Quest’ultimo romanzo nel 2010 è stato selezionato tra i venti partecipanti al Premio Bancarellino, ricevendo la menzione speciale per la «Migliore opera di narrativa di autore straniero di lingua italiana destinata a ragazzi dai 12 ai 16 anni» dalla giuria della III edizione del Premio di Letteratura per ragazzi Mariele Ventre. Ha inoltre ricevuto una targa speciale dalla giuria del Premio Stresa di Narrativa. Recentemente ha pubblicato Un giallo da con­corso, primo episodio della serie Le avventure in giallo di Sir TJ, di cui il presente romanzo è il seguito.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top