giovedì , 9 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » “Cultura del piacere”: niente alcol e fumo fino ai 18 anni

“Cultura del piacere”: niente alcol e fumo fino ai 18 anni

image_pdfimage_print

Padova. Vuoi un figlio sano? No alcol fino ai 18! No fumo! È questa la frase del mese di luglio del progetto “Cultura del piacere”, organizzato dall’Associazione Genitori Attenti! in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e il supporto di APS Advertising. Lo slogan campeggerà per la tutta la prima settimana di questo mese nei monitor di bus e tram della città di Padova.

Il progetto “Cultura del piacere” si propone di invitare i giovani e i genitori a riflettere sul buon uso del piacere. L’abitudine di bere e fumare nei ragazzi al di sotto dei 18 anni comporta gravi rischi per la salute. In Italia nel 2012 è stata approvata una legge che vieta la vendita di alcolici ai minorenni. La legge innalza anche l’età per il consumo di tabacchi. Sono punti fermi molto importanti, ma resta il quotidiano lavoro in termini di educazione e sensibilizzazione ai rischi legati all’utilizzo di alcolici e sigarette.

Fumo e alcol in età giovanile mettono a serio repentaglio il nostro organismo. Alcune evidenze scientifiche dovrebbero far riflettere. Il motivo per cui l’alcool fa più male agli under 16 che agli adulti è il fatto che la quantità dell’enzima deputato alla metabolizzazione di questa sostanza è circa la metà che negli adulti. Quando un adolescente beve una certa quantità di alcool, è come se ne bevesse il doppio rispetto ad un adulto. Studi epidemiologici dimostrano anche che chi inizia a bere prima di 15 anni ha una probabilità di diventare alcolista superiore di ben 4 volte superiore. Anche sul fumo gli studi parlano chiaro. Quanto più si abbassa l’età in cui si inizia a fumare e quanto più si allunga la durata di vita, tanto più aumenta l’arco di tempo in cui si è esposti al rischio e quindi la probabilità di essere vittima di una delle tante malattie causate dal fumo di tabacco. Si deve ricordare che i danni indotti dal fumo non sono solo il tumore del polmone, ma anche altri tumori, al cavo orale, dell’esofago, del pancreas e della vescica. L’abitudine di abbinare alcol e fumo è ancora più dannosa, perché le due sostanze si potenziano reciprocamente nello sviluppo di altre dipendenze dannose.

La frase del mese sarà accompagnata da un video realizzato dall’artista Andrea Poletto per far riflettere sull’importanza di tali tematiche.

Vito Digiorgio

About Vito Digiorgio

Giornalista pubblicista iscritto all’Albo dei giornalisti dal 2013. Si è laureato all'Università di Udine con una tesi sulla filologia italiana. Collabora con alcune testate giornalistiche on line.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top