martedì , 27 Luglio 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » A LAVARIANO SI PARLA DI BENI COMUNI

A LAVARIANO SI PARLA DI BENI COMUNI

image_pdfimage_print

Martedì 16 dicembre 2014, ore 20.30
Casa della Gioventù, Lavariano di Mortegliano

L’associazione “Friuli Venezia Giulia Possibile” organizza per martedì 16 dicembre 2014, alle ore 20.30 presso la Casa della Gioventù di Lavariano una serata di confronto sui Beni Comuni. Si discuterà di aria, acqua, terra, energia e conoscenza in una prospettiva incentrata sulla condivisione e sulla sostenibilità, alternativa a quella offerta dalla logica del mercato. Interverranno Paolo Cacciari, giornalista e politico, autore del libro “Vie di fuga”, e Ferruccio Nilia, coordinatore del Forum sui Beni Comuni del Friuli Venezia Giulia, con un’introduzione di Emanuel Oian, della Rete degli Studenti di Udine; modererà l’incontro Paolo Mosanghini, del Messaggero Veneto. Perché a Lavariano? L’associazione “Friuli Venezia Giulia Possibile” ha scelto di portare un contributo ragionato al dibattito in corso in queste settimane sul progetto di autodromo che dovrebbe sorgere presso la ex pista di volo di proprietà del Comune di Mortegliano e sui 27 ettari di terreni agricoli adiacenti. Sarà un’occasione per approfondire il significato di “beni comuni” e per parlare, nel caso concreto, di biodiversità, di consumo del suolo, di inquinamento atmosferico ed acustico, di complicazioni connesse alle esigenze di viabilità accessoria e per discutere dell’importanza che possono
avere ancora oggi i valori delle piccole comunità locali per l’economia e l’equilibrio del territorio. In questa occasione prenderà avvio, anche nella nostra Regione, l’associazione “Possibile”, già comitato Civati. “Possibile” è uno spazio aperto di dialogo per la sinistra italiana, nei partiti, nei movimenti e per i singoli cittadini che desiderano un luogo in cui discutere e impegnarsi. Si mobilita nelle campagne, locali e nazionali, e costruisce proposte – anche concretamente legislative – per incidere nell’agenda di governo del Paese e dei territori. Si organizza sia sul web, con l’iscrizione al nostro sito  (www.epossibile.org) sia nelle regioni e nelle città, per promuovere l’attivismo, la partecipazione, la conoscenza diretta. Punta alla formazione e alla creazione di una nuova classe dirigente per questo Paese. Allestisce iniziative piccole e grandi, tematiche e politiche: e rende “possibile” tutto questo attraverso il lavoro di molti volontari e l’autofinanziamento.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top