giovedì , 24 Giugno 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » “Youngster” 2012:in piazza Matteotti sabato 19 maggio dalle ore 9.30 fino alle 12.30

“Youngster” 2012:in piazza Matteotti sabato 19 maggio dalle ore 9.30 fino alle 12.30

image_pdfimage_print

Grandissima attesa a Udine, per l’arrivo della prima “Biblioteca vivente”, iniziativa ideata e curata dalla cooperativa Damatrà nell’ambito del progetto “Youngster” 2012. L’evento, in programma in piazza Matteotti sabato 19 maggio dalle ore 9.30 fino alle 12.30,viene proposto in collaborazione con la Biblioteca Civica “Joppi” di Udine, le librerie Kobo Shop, Odos e Pecora Nera. Punta di diamante di “Youngster”, del quale rappresenta la conclusione, questa insolita “biblioteca in carne ed ossa” è un appuntamento a dir poco straordinario perché 160 ragazzi delle scuole diventano veri e propri “libri viventi” in piazza, e sono i protagonisti anche in biblioteca, dove viene anche presentato un percorso multimediale (nella sezione moderna). Tra i libri viventi ci saranno anche Serena Di Blasio e Antonella Fiore e Ilaria Lupi dell’Arci, animatrici del progetto “Adotta la cultura” per il circolo “Mis(s)kappa” di Udine. Naturalmente l’evento è aperto a tutto il pubblico, che potrà fruire liberamente di quanto viene proposto per l’approfondimento di temi del mondo contemporaneo. Alcuni titoli dei libri viventi:  “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” (Sepulveda), “Il Buio oltre la siepe” (Harper Lee), “Novecento” (Baricco),“Il cacciatore di aquiloni” (Hosseini), “Pappagalli verdi” (Strada), “Orgoglio e Pregiudizio” (Austen), “Qualcuno con cui correre” (David Grossman), “Marina” (Ruiz Zafón) , “Il profumo” (Süskind), “Il Piccolo Principe” (Saint-Exupéry). All’iniziativa, che sarà aperta da un breve saluto delle autorità, parteciperanno gli studenti di 6 scuole della regione: il Liceo Marinelli di Udine, l’Istituto Zanon, di Udine, il liceo Galilei di Trieste, l’Isis di Monfalcone e Grado e l’Istituto comprensivo di Tricesimo e la scuola di Reana del Rojale. “La lettura è un valido strumento di crescita e di sviluppo della soggettività – sottolinea la presidente di Damatrà Elisabetta Cocetta – e rappresenta un aspetto fondamentale nel processo di educazione e formazione dei giovani adulti, come abbiamo potuto sperimentare sul campo in questi cinque anni d’attività durante i quali sono state coinvolte centinaia di classi e migliaia di giovani allievi”. Giunto alla quinta edizione, “Youngster” promuove la lettura tra i giovani dell’ultima classe delle medie e delle cinque classi delle scuole superiori del Friuli Venezia Giulia e quest’anno ha coinvolto nel complesso 3 mila giovani. Realizzato in collaborazione con biblioteche, insegnanti, enti ed associazioni culturali, “Youngster” parla ai giovani attraverso i linguaggi plurimi delle nuove generazioni e si articola in laboratori multimediali tematici e “cantieri di lettura” fra scuola e biblioteca ed eventi pubblici, che puntano a trasformare la lettura in un’azione comunitaria e gioiosa. Nel 2012 il progetto si è ulteriormente rafforzato con la firma di un “protocollo d’intesa” fra la Cooperativa Damatrà, capofila del progetto, e una trentina di scuole (da Trieste a Udine, da Monfalcone a Spilimbergo, da San Vito al Tagliamento a Tricesimo), 12 tra biblioteche e sistemi bibliotecari della regione. “All’Isis di Monfalcone, che ha aderito a Youngster sin dalla prima edizione – spiega Claudia Zucchet di Damatrà -, il metodo di realizzazione dei percorsi multimediali è stato uno strumento per la creazione di laboratori di lettura. Questa volta, però, libri, musiche, immagini e tema – aggiunge – sono stati scelti dai ragazzi in completa autonomia. In una scuola dove si studia anche per diventare operatori sociali – evidenzia – è significativo che il tema sia stato l’abbandono. E’ in costruzione anche un percorso sul tema della cooperazione internazionale che nelle tappe del laboratorio avrà anche il piacere avrà di ospitare un rappresentante di Slow Food per raccontare il progetto Terra Madre”. Tra i percorsi ideati per il 2012, quest’anno i più richiesti sono quelli relativi alla Costituzione italiana, allo scrittore Italo Calvino e al tema dell’ecologia e dell’ambiente. “Un particolare ringraziamento per questo evento conclusivo nel centro di Udine – conclude la presidente Cocetta –, Damatrà lo rivolge a Moroso per la fornitura della sedute, alla Biblioteca comunale per il prezioso apporto di collaborazione e alla Banca di Udine Credito Cooperativo per il sostegno ricevuto”.

 

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top