giovedì , 27 Gennaio 2022
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » Vino, una nuova etichetta per festeggiare i 50 anni della Fondazione de Claricini Dornpacher
Vino, una nuova etichetta per festeggiare i 50 anni della Fondazione de Claricini Dornpacher

Vino, una nuova etichetta per festeggiare i 50 anni della Fondazione de Claricini Dornpacher

image_pdfimage_print
Bottenicco di Moimacco (UD), 25 maggio 2021 – Sarà un week end all’insegna del vino di qualità quello che attende, il 29 e 30 maggio prossimi, i tanti appassionati del buon bere e della buona tavola a Villa de Claricini di Bottenicco di Moimacco, alle porte di Cividale. Dal pomeriggio di sabato e fino a domenica sera, infatti, in occasione di Cantine Aperte, una fitta serie di iniziative enogastronomiche e culturali farà da corollario a un importante appuntamento: la presentazione di una nuova etichetta dell’azienda vinicola de Claricini, prodotta appositamente in edizione limitata per celebrare i 50 anni della Fondazione.
La nuova referenza è il frutto di un complesso lavoro in vigna svolto nei 12 ettari di proprietà della villa secondo i principi dell’agricoltura biologica. “Per il momento possiamo solo dire che si tratta di un vino rosso igp frutto, come la restante produzione della nostra cantina, di un grande lavoro di vigneto – spiega l’enologo Paolo Dolce, direttore della Fondazione de Claricini –.Produciamo mediamente ogni anno, in modo biologico e tutto naturale, 50mila bottiglie fra vini bianchi e rossi, tutti doc e igp, per un mercato sia italiano che estero: quantità certamente contenute ma curate con attenzione e cura certosine, dalla vigna alla cantina”. Proprio per le sue caratteristiche di sostenibilità, l’azienda agricola de Claricini, motore economico dell’omonima Fondazione costituita nel 1971 con finalità culturali e senza scopo di lucro, si è aggiudicata recentemente il premio AGRIcoltura100 rientrando fra le migliori 100 aziende italiane del settore.
Per far conoscere più da vicino al pubblico le peculiarità della lavorazione biologica, sono organizzate nel pomeriggio di sabato 29 e domenica 30 maggio alcune visite guidate nei vigneti della proprietà. Gli esperti conoscitori ed enologi potranno inoltre partecipare, il 30 maggio alle ore 11.00, a una presentazione online della nuova referenza.
Chiude il ricco programma del week end in villa la possibilità di accedere agli interni della dimora seicentesca e alle annesse proprietà con le sempre molto apprezzate visite guidate, che non tralasceranno il giardino all’italiana e l’incantevole parco della dimora storica, nonché le mostre ospitate in occasione del 700mo anniversario della morte di Dante Alighieri: una mostra di cartoline postali prodotte nel primo Novecento e collezionate dal Conte Nicolò de Claricini; un percorso espositivo di pagine miniate a cura del maestro Massimo Saccon e della calligrafa Maria Valentinuzzi; “Dante fra ombre e luci” che raccoglie pitture e sculture a tema dantesco di artisti contemporanei, esposte tra il giardino e le sale “Foledor” e “Barchessa” e infine “Dante e l’arte musiva” ad opera della scuola dei mosaicisti di Spilimbergo, esposta nella Limonaia della villa.
L’accesso alla villa e alle visite guidate è possibile solo tramite prenotazione accedendo al sito visit.declaricini.it oppure telefonando al numero 0432 733234.

About Carlo Liotti

Giornalista Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti da Aprile 2013. Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari. Appassionato di fotografia e di viaggi, capo redattore de ildiscorso.it, reporter/collaboratore per altri canali di comunicazione.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top