domenica , 28 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Musica » Udin&Jazz 2014,

Udin&Jazz 2014,

image_pdfimage_print

Mercoledì 2 luglio, inaugura gli aperitivi alla Ghiacciaia e la sera si sposta nella Città Stellata con un omaggio a Lelio Luttazzi

Mentre continua (con grande interesse) il Workshop di Critica Musicale, Udin&Jazz 2014 “ahead” inaugura la stagione degli aperitivi jazz dell’Osteria Alla Ghiacciaia (mercoledì 3 luglio, alle 18.30) con Nicoletta Taricani (voce) e Margherita Gruden (tastiere): il giovane duo al femminile accompagna il pubblico in un piacevole viaggio dagli anni Trenta ad oggi, da Fred Astaire a Renato Carosone, da Jobima  Amy Winehouse, per un’atmosfera elegante e sofisticata per tutti gli appassionati.

A Palmanova, invece, con inizio alle 21.30 (ingresso libero, in caso di maltempo al Teatro Modena) approda “Sentimentale”, il progetto di Barbara Errico dedicato al grande re dello swing,

Barbara Errico

Barbara Errico

Lelio Luttazzi. Un ensemble di tutto rispetto accompagna la cantante friulana: Renato Strukelj al pianoforte, Luca Dal Sacco alla chitarra, Franco Feruglio al contrabbasso, Emanuel Donadelli alla batteria, Nini del Zotto al sax, Federico Mansutti alla tromba e Mario Calore alla voce, con il quartetto d’archi Pezzè. Con il suo stile pulito e la sua riservata ironia, Lelio Luttazzi ha regalato alla musica italiana alcune memorabili pagine. Barbara ricorda dunque il maestro triestino con un progetto insieme elegante ed accorato, accolto con entusiasmo dalla moglie di Lelio, Rossana.

Così racconta proprio la signora Luttazzi: “Quando Barbara mi ha telefonato per mettermi al corrente del suo prezioso progetto, subito dopo l’inevitabile commozione, ho pensato che a Lelio sarebbe piaciuto. Barbara piaceva a Lelio e dunque  mi sono appassionata insieme a lei per far sì che il risultato, come poi è avvenuto, fosse quello che lei desiderava: un cd elegante, raffinato, sofisticato,  ma anche ironico come sarebbe piaciuto a Lelio.  La sua voce luminosa ha saputo cogliere  le mille nuances delle melodie  di  Lelio e la giusta ironia. Brava Barbara! Grazie di cuore con gratitudine a nome mio e a nome della Fondazione Lelio Luttazzi”.

Barbara Errico è una raffinata interprete che ha saputo attingere dall’eredità di Luttazzi con eleganza e leggerezza, aggiungendo quel  tocco personale che è dato dalle sue doti interpretative.
Ad accompagnarla nel concerto nella città stellata un ottimo gruppo di musicisti, che valorizza appieno il repertorio del maestro, dando nuova verve a storici brani come Souvenir d’ItalieSentimentaleVecchia America e molti altri.
Attesa per giovedì 3 luglio, giornata del Paolo Botti 4et e del grande progetto di un altro batterista epocale, Peter Erskine, con il suo European Trio (in prima nazionale) con Rita Marcotulli e Palle Danielsson

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top