venerdì , 28 Gennaio 2022
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » MALACARNE La ballata dell’Amore e del Potere dal 27 nov. presso l’Auditorium comunale di Reana del Rojale (Ud)
MALACARNE La ballata dell’Amore e del Potere  dal 27 nov.  presso l’Auditorium comunale di Reana del Rojale (Ud)

MALACARNE La ballata dell’Amore e del Potere dal 27 nov. presso l’Auditorium comunale di Reana del Rojale (Ud)

image_pdfimage_print
Sabato 27 novembre alle ore 20.45 presso l’Auditorium comunale di Reana del Rojale (Ud)
e
Venerdì 3 dicembre alle ore 20.45 presso il Teatro Luigi Bon di Colugna di Tavagnacco (Ud)

Una storia di miti, divertente e poetica allo stesso tempo, che vede intrecciarsi
tra loro due vicende: la spasmodica ricerca di un leggendario tesoro nascosto
e un amore proibito nato sotto cattiva stella. Assisteremo così allo scontro tra
la forza più vitale e quella più disgregante del mondo: l’Amore e il Potere.
È il 1420, il Patriarcato di Aquileia è sconfitto dai soldati veneziani guidati dal
Capitano Tristano Sorestan, mercenario al soldo della Serenissima. Così i
contadini friulani si ritrovano ad essere sotàns, sottomessi. Tra questi è
Malacarne che, per non abbandonare la propria terra e riscattarsi, accetta di
diventare servitore di Pantalone, mercante veneziano finanziatore
dell’impresa. Questi brama il leggendario puteum aureo e perciò incarica il
friulano assieme al turco Karagoz di trovare il tesoro. Accecato dalla brama di
potere e denaro, baratta la giovane figlia Bora in cambio della supremazia
mercantile sui territori conquistati. Ma la ragazza, aiutata dalla balia, sfugge
alle grinfie del padre padrone, andando incontro ad un amore inaspettato…

LA COMPAGNIA BRAT :

BRAT è una compagnia teatrale professionale fondata nel 2015 in Friuli
Venezia Giulia.
Si dedica alla promozione e diffusione del teatro attraverso la produzione di
spettacoli, maschere, burattini e attraverso la formazione e la ricerca, attività
che si integrano fra loro, legate da un’idea comune: un teatro popolare, inteso
come specchio critico della realtà, come fatto culturale e come mezzo per
valorizzare l’essere umano. Un teatro che ha radici nel rito e nella festa,
basato sulla condivisione e sul dialogo costante con il pubblico, e sul concetto
di artigianato artistico in cui arte e mestiere si incontrano

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top