Carniarmonie agostana: Da lunedì 17 a domenica 23 agosto

Terza settimana di agosto con Carniarmonie, il festival della montagna che sta registrando il tutto esaurito a tutti i concerti, grazie agli importanti ospiti della rassegna e ad un affezionato pubblico che bene ha recepito le norme sullo stanziamento e concorre ordinatamente alla riuscita di questa importante ventinovesima stagione.

Intensa anche la programmazione della settimana entrate, da lunedì 17 a domenica 23, per un totale di otto concerti in sette giorni che spaziano dalla classica, al folklore al gospel, al jazz e alla contemporanea.

 

Lunedì 17 agosto alle ore 20.45 in Piazzetta Municipio a Forni di Sotto, diretti da Stefania Mauro ritornano attesi gli Harmony Gospel Singer. Voci che raggiungono l’anima, coinvolgendo il pubblico in un concerto che va ben oltre la performance, rendendolo parte integrante della serata. Un concerto incontro per riflettere, condividere ed emozionarsi tra trascinanti pagine di musica gospel, spiritual e brani di tradizione.

 

Martedì 18 agosto alle ore 20.45 nella chiesa di San Nicolò ad Amaro, concerto dal titolo: “Mille e uno (registri), per una particolare serata musicale con il pianista Corrado Greco e l’organista Giulio Mercati, riconosciuti talenti alla tastiera. Tra trascrizioni e brani originaliil programma prevede di Wagner il “Preludio I” da “maestri cantori di Norimberga” e l’”Idillio di Sigfrido”, di Bach il “Preludio e fuga BWV 543” per organo, mentre di Liszt “Les préludes”.

Mercoledì 19 agosto alle ore 20.45 in Piazza Unità a Tarvisio (in caso di maltempo nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo), ci sono i “The Nuvoice Gospel & More Project”, un ensemble vocale e strumentale eclettico ed energico diretto da Rudy Fantin, protagonista di un concerto entusiasmante con musiche della tradizione afroamericana e sonorità contemporanee. Le voci, protagoniste dell’evento, saranno accompagnate da una band per momenti condivisi di grande forza creativa.

 

Giovedì 20 agosto alle ore 20.45 nella Pieve di San Martino a Villa di Verzegnis, l’ensemble “Granduo” composto dalla pianista Giulia Toniolo e dal violoncellista Pierluigi Rojatti, accompagneranno il pubblico all’ascolto di alcune pagine immortali dal grande repertorio cameristico, con la “Sonata n. 2 in sol minore” op. 5 n. 2 di Beethoven, l’”Adagio e Allegro in la bemolle maggiore” Op. 70 e “Fünf Stücke im Volkston” Op. 102 di Schumann, cui si aggiunge Ginastera con la meravigliosa “Rapsodia Pampeana op. 21”

 

Venerdì 21 agosto alle ore 20.45 nella chiesa di San Paolo a Raccolana di Chiusaforte, c’è un originale concerto dal titolo “Fuochi d’archiflauto”, con il quartetto composto dal flautista Matej Zupan, dai violinisti Janez Podlesek e Tim Skalar Demšar, dalla

violista Maja Rome e dal violoncellista Igor Mitrovic. Protagonista lo strumento aerofono traverso a dialogo con gli archi, per questa famosa formazione slovena che propone un programma avvincente che dal barocco raggiunge la musica contemporanea, tra Vivaldi, Bach, Beethoven, Piazzolla, Clarcke e Romberg.

Sabato 22 agosto alle ore 20.45 nel centro di aggregazione “Romano Treu” di Moggio Udinese, omaggio al grande regista Federico Fellini ai cento anni dalla sua nascita. “Felliniana”, con Giuseppe Nova al flauto e l’ensemble gli Archimedi, con Andrea Bertino al violino, Luca Panicciari al violoncello e Giorgio Boffa al contrabbasso, per riascoltare i commenti sonori di immortali pellicole del regista riminese riarrangiati per questa formazione. Le composizioni tratte dal repertorio di Nino Rota verranno eseguite mentre le amate sequenze del regista italiano scorreranno sullo schermo.

 

Domenica 23 agosto doppio appuntamento. 

 

Alle ore 11, in collaborazione con il festival Risonanze, nella splendida località di Cappella Zita in Valbruna (in caso di maltempo nella Chiesa della Visitazione di Maria e Sant’Antonio), meravigliosa località naturalistica raggiungibile a piedi attraverso un facile percorso, sarà il duo composto da Carlo Torlontano al corno delle alpi e Massimiliano Pitocco al bajan, a dar suono con questi due particolari strumenti per un concerto che prevede musiche che dal classicismo toccano i giorni nostri, da Mozart a Paert, attraverso Zimmermann, Bartesch, D’Aquila e Angelis.

 

Alle ore 20.45 invece, nei giardini del Museo Carnico delle arti popolari “Michele Gortani” di Tolmezzo (in caso di

Foto Luca A. d’Agostino / Phocus Agency © 2016

maltempo al Teatro Candoni), la cantante Elsa Martin ed il pianista Stefano Battaglia presenteranno il loro ultimo lavoro discografico composto insieme: “Al centro delle cose” (Artesuono, 2020), omaggio al poeta Pierluigi Cappello, di cui hanno musicato diverse liriche dalla sua produzione in lingua italiana e friulana, per un disco raffinato e originale nell’esplorazione di nuovi linguaggi tra musica e poesia.

 

Le prenotazioni, necessarie a tutti i concerti, si effettuano attraverso il sito www.carniarmonie.it entro le 13.00 del giorno del concerto (nel caso di domeniche o festivi, entro le 13.00 del giorno precedente).