sabato , 31 Luglio 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Luoghi e dintorni » ALLA SCOPERTA DELLA BELLE ÉPOQUE CON “GLI ULTIMI SOGNI. UDINE 1900-1914” A partire da giovedì 30 ottobre alle 17

ALLA SCOPERTA DELLA BELLE ÉPOQUE CON “GLI ULTIMI SOGNI. UDINE 1900-1914” A partire da giovedì 30 ottobre alle 17

image_pdfimage_print

Incontri di approfondimento e visite guidate per scoprire la Udine della Bella Époque. Nell’ambito della mostra “Gli ultimi sogni. Udine 1900-1914”, allestita fino al 6 gennaio 2015 nelle Gallerie del Progetto di palazzo Morpurgo, i Civici Musei del Comune di Udine propongono un ricco programma di iniziative per tornare all’inizio del Novecento in un percorso tra fotografie, disegni, opere d’arte e abiti. A partire da giovedì 30 ottobre alle 17 saranno proposte tre visite guidate all’esposizione (le altre date sono il 27 novembre e il 18 dicembre, sempre alle 17).

Dalla prossima settimana sono in programma inoltre quattro incontri (tutti i martedì di novembre con orario di inizio alle 17 nel salone d’onore di palazzo Morpurgo) per approfondire alcuni dei temi più interessanti della Bella Époque. Si parte il 4 novembre con l’intervento di Adalberto Burelli, noto architetto appassionato della storia e delle vicende della nostra città, che affronterà il tema “Gli ultimi sogni. Udine 1900-1914: le modificazioni urbane all’inizio del secolo”. L’11 novembre, nell’ambito dell’incontro “Raimondo D’Aronco e le Esposizioni, da Torino a Udine”, sarà protagonista Diana Barillari, studiosa dell’intera opera del celebre architetto udinese. Il ciclo di appuntamenti proseguirà poi il 18 novembre con la storica dell’arte Stefania Volpe e la scrittrice e giornalista Elena Commessati impegnate a dialogare sui temi “Arti e stili a Udine nel primo novecento” e “Perché la Belle Époque è un tema da scrittore?”. Ospite dell’ultimo incontro, intitolato “Eleganza Belle Époque, ovvero il corpo a servizio dell’abito”, sarà, il 25 novembre, la storica del costume e Sovrintendente ai Musei Provinciali di Gorizia, Raffaella Sgubin. La mostra, curata dalla conservatrice Silvia Bianco, è aperta al pubblico il giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 15 alle 18.

L’ingresso a tutti gli incontri e la partecipazione alle visite guidate sono liberi. Considerando la capienza ridotta della sala si consiglia la prenotazione chiamando il numero 0432 414742 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12.30 o scrivendo a silvia.bianco@comune.udine.it.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top