sabato , 17 Aprile 2021
Notizie più calde //
Home » HOT » Trieste, sabato 9 maggio ore 18 Caffè San Marco Presentazione – Concerto del libro di poesie per il padre e la madre “PER PIANO SOLO”

Trieste, sabato 9 maggio ore 18 Caffè San Marco Presentazione – Concerto del libro di poesie per il padre e la madre “PER PIANO SOLO”

image_pdfimage_print

Sabato 9 maggio alle 18 presso il Caffè San Marco di Trieste (via Cesare Battisti, 18) verrà presentato per la prima volta in città il libro della poetessa e insegnante Maria Pina la Marca “Per piano solo”, edito dalla casa editrice pordenonese Safarà Editore. Si tratta di una raccolta di trenta poesie dedicate al padre e alla madre, con prefazione del noto critico letterario e poeta Giorgio Bàrberi Squarotti e di Annamaria Poggioli, presidente regionale Fvg delle Pari opportunità.Durante la presentazione-concerto l’autrice si soffermerà su una selezione di poesie, lette dalla friulana Viviana Mattiussi (poetessa, redattrice e regista di programmi radiofonici). I testi verranno accompagnati da brani classici di Debussy, Bach, Chopin, Grieg, copertina per piano solo bassaqSchumann, eseguiti al pianoforte dalla pianista triestina Sara Radin (specializzata in musica da camera e insegnante) e scelti dal maestro e direttore d’orchestra pordenonese Maurizio Baldin. Una delle poesie lette sarà in lingua friulana e una è in dialetto sanseverese (entrambe con traduzione italiana), a indicare i luoghi ai quali l’autrice è maggiormente legata, Pordenone – luogo nel quale risiede e lavora dal 1977 – e San Severo (Foggia) – luogo nel quale è nata.L’evento è stato organizzato dal Caffè San Marco e dalla casa editrice pordenonese Safarà Editore. Il libro – che contiene in allegato gratuito il CD con i brani di musica classica al pianoforte – è acquistabile al Caffè San Marco, nelle librerie di Pordenone o direttamente dalla casa editrice, scrivendo una mail ad acquista@safaraeditore.com.Descrizione di “Per piano solo”
Questo libro offre un viaggio in trenta poesie, intensamente evocative, dedicate al padre e alla madre da una voce della poesia contemporanea che si pone come testimonianza vera e sicura di un continuum affettivo mai interrotto. Un viaggio fisico e viscerale dentro la propria genesi, il proprio inizio. Poesie che accarezzano i loro soggetti con una delicatezza rara e commossa e che segnano, col passo della lettura, la misura di una distanza a volte incolmabile, a volte annullata. Quando questo accade tutti noi, figli, sentiamo di poter parlare con chi è stato, oppure è ancora, nostro genitore, da profondità che non credevamo di possedere, regalandoci l’intima consapevolezza della possibilità di un dialogo che lo scorrere di nessun tempo lineare avrà mai la forza di interrompere.Autrice – Maria Pina la Marca è nata in Puglia a San Severo (Foggia) ma dal 1977 vive a Pordenone, dove insegna in una scuola primaria. Nel 1987 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie; è anche fra gli autori delle “100 poesie d’amore” (Oscar Mondadori, Milano, 1996). Non è solo una poetessa, ma si dedica anche alla narrativa, pubblicando racconti e romanzi, alla scrittura di testi teatrali e al giornalismo. Ha collaborato con i giornali “Il Corriere di San Severo” e “Momento Sud” e tuttora scrive per la rivista locale “Eventi”.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top