domenica , 9 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Cinema » TRIESTE FILM FESTIVAL – 24^edizione Martedì 22 gennaio 2013

TRIESTE FILM FESTIVAL – 24^edizione Martedì 22 gennaio 2013

image_pdfimage_print

Penultimo giorno di programmazione per il festival, sia alla Sala Tripcovich che al Teatro Miela.

In Sala Tripcovich (Largo Santos) il pomeriggio è dedicato al CONCORSODOCUMENTARI: alle14 verrà proiettato il doc estone VARESESAARE VEMNELASED/THE RUSSIANS OF CROW ISLAND di Sulev Keedus, anteprima italiana. Disoccupati, bambini senza una casa, mendicanti, tossicodipendenti, ladri: queste sono le persone che abitano in questa piccola enclave russa in territorio estone. Un brutto sogno a occhi aperti…Alle 15.45 SOUKROMY VESMIR/PRIVATE UNIVERSENDI di Helena Trestikova, cui il festival aveva dedicato una personale nel 2010, 37 anni nella vita di una famiglia e di un paese, Un film che mostra non solo la vita di una famiglia normale, ma anche il modo in cui è cambiata la società ceca negli ultimi 4 decenni. Soukromy Vesmir (anteprima italiana) ha vinto una Menzione Speciale all’ultimo festival di Karlovy Vary. Alle 17.30 POMORSKIE ILUZJIE/POLISH ILLUSIONS di Jacob Dammas e Helge Renner, altra anteprima italiana. Un ex pilota di elicotteri americano, il suo giovane apprendista polacco e un anziano illusionista cocciuto cercano di trovare il proprio posto in una cittadina della Polonia che si avvia alla modernizzazione.  Dalle 20 le SORPRESE DI GENERE in anteprima italiana: il primo è UNE ESTONIENNE A PARIS di Ilmar Raag, con la grande Jeanne Moreau. In mezzo a un conflitto che non la riguarda, Anne troverà la sua strada: una commedia elegante e delicata premiata a Locarno. Il film uscirà nelle sale italiane (distribuito da Officine Ubu) a marzo.Alle 22 AURORA /VANISHING WAVES della lituana Kristina Buozyte: avete mai sognato di essere dentro la mente di un’altra persona? Avete mai desiderato il rapporto d’amore ideale, quello in cui due menti si fondono completamente? Il film di fantascienza europeo più premiato del 2012.  Al Teatro Miela la giornata inizia con il PREMIO SALANI: L’ORA BLU-UN RACCONTO NONFICTION SULL’AMORE, di Stefano Cattini alle 11; la paziente e ostinata costruzione di un’intima utopia da parte di un’anziana coppia che decide di trasferirsi nella Maremma toscana (miglior film italiano all’Ultimo Festival dei Popoli). Alle 14 il work in progress di MATERIA OSCURA di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore nel 2012 del Premio Salani.Alle 15.30 gli ITALIAN SCREENINGS propongono NADEA E SVETA di Maura Delpero. due amiche moldave, un lavoro in Italia, gli affetti lontani in una storia tutta al femminile. Alle 16.45 la sezione musicale di MURI DEL SUONO propone ZVONKY STASIA/BELLS OF HAPPINESS di Jana Bucka e Marek Sulik (anteprima italiana). Chi non vorrebbe incontrare almeno una volta nella cita i propri idoli? Mariena e Roman vivono di questo sogno, ma è difficile che una popstar vada in un accampameno rom… Alle 18.30 per EASTWEEK al Miela: CONVERSAZIONE CON GIUSEPPE TORNATORE condotta da Elisa Grando (ingresso libero fino ad esaurimento posti), in collaborazione con FVG Film Commission.  A seguire l’EVENTO SPECIALE LA MIGLIORE OFFERTA di Tornatore, ultimo film del regista (con Geoffrey Rush e Donald Sutherland) girato in parte a Trieste, proposto qui in versione originale. Prosegue allo StarHotel Savoia Excelsior Palace WHEN EAST MEET WEST, organizzato dal Fondo per l’Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia e Trieste Film Festival, che quest’anno avrà anche come focus speciale su una singola regione dell’Euroopa Occidentale, quella di lingua tedesca (Germania., Austria, Svizzera).  In Sala Video dalle 11 EASTWEEK SHOWREEL diAGRFT (Accademia di Lubjana) e ASU Accademia di Sarajevo). Alle 16.30 per l’evento speciale LUX PRIZE la proiezione per IPOVEDENTI del premiatissimo film di Andrea Segre IO SONO LI. Shun Li lavora come barista in un’osteria di Chioggia dove incontra Bepi, pescatore di origini slave, ma l’amicizia fra i due turba le due comunità, quella cinese e quella chioggiotta.  Proseguono al Caffè TOMMASEO dalle 10.30 gli incontri del festival: il primo è con Lena Müller, Dragan von Petrović e Vuk Maksimović per DRAGAN WENDE-WEST BERLIN, poi Miroslav Terzić, regista di USTANIČKA ULICA. L’ingresso è libero.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top