sabato , 27 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » Settimana della cultura : Il mondo a 6 zampe, e Le signore dell’incubo

Settimana della cultura : Il mondo a 6 zampe, e Le signore dell’incubo

image_pdfimage_print

Per la settimana della cultura il Museo di Storia Naturale approfondisce la conoscenza del mondo degli insetti, già avviata con la mostra, tuttora in corso, “Sulle ali delle libellule”, con gli scatti di Gessica Nadalon che grazie alla macrofotgrafia coniugano interesse scientifico e piacevolezza estetica.  Mercoledì 18 aprile, infatti , il laboratorio didattico per tutti (alle 17) e dedicato al “Mondo a sei zampe”: un viaggio alla scoperta dei segreti che hanno reso gli insetti, il gruppo di animali più diversificato e più presente sulla Terra, osservando reperti, modelli tridimensionali  visitando la mostra fotografica che illustra le principali specie di libellule di Pordenone e dei suoi dintorni, presenti in abbondanza grazie alla ricchezza di acqua.

Il giorno dopo, giovedì 19 aprile alle 18, in Biblioteca Civica si potranno scoprire “le signore dell’incubo”, un percorso sulle scrittrici di fantasmi in epoca vittoriana a cura di Silvia Lorusso Partendo dal genere letterario definito gotico, il cui creatore e capostipite è Edgar Allan Poe, ci si inoltrerà fra le pagine letterarie di quelle scrittrici vittoriane (il racconto di fantasmi resta un genere quasi esclusivamente anglosassone) che si specializzano in questa corrente della narrativa, creando dei piccoli capolavori come Mary W. Shelley, Clemence Housman, Elizabeth Bowen. Pagine che spalancano con aria impassibile insondabili baratri su cui ci si affaccia sgomenti come nel caso de “La carta da parati gialla” di Charlotte Perkins Gilman, o spaccati di una dimensione della natura come ne “Gli uccelli” di Daphne Du Murier, da cui è stata tratta la famosa pellicola di Alfred Hitchocock. Regista teatrale multimediale e autrice, Silvia Lorusso ha messo in scena nei teatri nazionali i propri lavori operando attraverso un linguaggio interattivo che si basa sull’elaborazione di un ipertesto dove la prosa si integra con proiezioni video, danza, musica e mimica. Per il video digitale, ha realizzato l’antispot pubblicitario “Incatenata” proiettato a Torino presso il Teatro Yuvarra nel corso dell’incontro “Poesia attiva” a cui hanno partecipato Mario Luzi, Giuseppe Conte ed altri.

L’ingresso è libero

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top