Pordenone Blues Festival per l’Estate in Città

Anche venerdì 23 agosto l’Estate in Cittàcomincia con le letture di Matilda per i piccolissimi in biblioteca alle 17 e prosegue poi a tutto blues con il

Pordenone Blues Festival che contagia tutta la città con concerti on the road nei locali del centro, mentre il Cinema sotto le stelle a cura di Cinemazero in piazzetta Calderari, proporrà alle 21 Sugar Man, film da oscar di Malik Benjelloul.Alle 18 scatterà l’ora blues e il centro di Pordenone diventerà una sorta di Bourbon Street di new Orleans tra musica live, dj set, spettacoli e cicchetti a tema. Pizzeria Alla Catina, Gelateria Cavour, Bianco e Rosso, Bar Inchiostro, Bar Alla Posta, Le Casette, Osteria Al Tramai, Al Cenacolo, La Vecia Osteria del Moro, Prosciutteria Dok Dall’Ava e Taverna Mister O ospiteranno Secret Key Trio, Flavio Paludetti Band, Move’n Groove, Mayday Group, Silvia Marchesan Blues Set, Max Prandi Cha Tu King, Paolo Mizzau & The Doctor Love Band, Blues Piratas. Ma tra i locali c’è anche chi ha scelto di aderire attraverso altre arti come il We Est di via Battisti che ospita una minimostra fotografica di Sandro Sedran, nikonista friulano, che presenta una selezione di scatti a tema Blues ed esprime appieno nel bel ritratto di Tamara Peterson realizzato al Pistoia Blues Festival 2013 la sua attenzione nel cogliere l’attimo e i disegni della luce che si fonde metaforicamente con i suoni, assieme alla cura per la definizione, la cromia e il dettaglio“Sugar man” proiettato in piazzetta Calderari da Cinemazero per il Cinema sotto le stelle racconta la parabola di Sixto Rodriguez: una storia così carica di curiosità e sfortunate vicissitudini da essere un perfetto soggetto, trattato da Bendjelloul con un occhio attento alla ricostruzione filologica della scena musicale e a una regia equilibrata e intelligente. Dopo due dischi coincisi con altrettanti insuccessi di pubblico, Rodriguez svanisce nell’ombra ma conquista – restandone ignaro – un successo straordinario nella peculiare realtà del Sud Africa dell’Apartheid, in cui i suoi testi spregiudicati sono visti come una spinta alla ribellione. Ne nasce un culto così diffuso e duraturo da spingere un appassionato e un giornalista sudafricani ad indagare approfonditamente su Sugar Man e sulla sua scomparsa, ammantata nel mito. Il regista raccoglie con stile tutti questi elementi in un racconto omogeneo, giocando nell’incipit sul mistero di un artista maledetto con inusuali inserti digitali “postumi” per poi approdare ai lidi rassicuranti del docu-rock e alla più classica delle storie di riscatto e redenzione.
Un’operazione costruita con grande perizia e non dimentica di trascinare lo spettatore, grazie anche al talento adamantino dello sfortunato songwriter, che con questo film si gode un secondo meritato successo, celebrato anche in patria con un americanissimo Oscar che ha messo tutti d’accordo. Ingresso libero.

Tamara Peterson foto Sandro Sedran

Sabato 24 agosto  PORDENONE BLUES FESTIVAL  dalle 17: It’only Rock’n roll! But I like it   dale 18.30: Sezione Blues Europa, B and the Bops, Ed Philips and the Mamphis Patrol (uniche date in Italia)

Due concerti internazionali di qualità, esposizione di auto americane d’epoca, Harley Davidson, moto e scooter d’epoca e moderne, stand vintage e acconciature anni ’50, stage di ballo rock’n’roll: questi son gli ingredienti della festa del rock’n’roll, surf, twist, boogie woogie “It’only rock’n’roll! Bit I like it1” in programma sabato 24 agosto dalle 17 tra piazza della Motta (chiusa al traffico) e il Convento di san Francesco nell’ambito del Pordenone Blues Festival ed Estate in Città. L’evento è dunque dedicato alla musica americana dalla fine degli anni ’40 all’inizio degli anni’60 e a tutto ciò che ci gravita intorno e non mancheranno i numerosi appassionati che si vestono e abbigliano a tema. Mentre il Chiostro di San Francesco ospiterà la mostra curata da Giuliano Marzinotto dedicata ai vinili da collezione, in piazza della Motta ci sarà un raduno d’auto americane d’annata con Old School Garage, le Harley Davidson di Civico 10, un ricchissimo mercatino delle pulci con vinili, abbigliamento, oggettistica, riviste, stampe, modernariato, memorabilia. Già alle 17.30 ci sarà il corso di ballo jive con la Scuola Top Dance Rising Stars, che consentirà anche ai più inesperti di cimentarsi nelle danze. Le selezioni musicali saranno curate dal nostrano Zellaby e da un veterano della scena rockabilly italiana, da Torino, Dj Mr. Cool alias Fabio Teddy: i due sapranno colorare la giornata di tutte le sfumature del rock’n’roll, dal rhythm and blues al rockabilly, al doo-wop, surf, twist… Sarà poi la volta dei concerti, quest’anno per la prima volta con gruppi stranieri. Si inizierà intorno alle 18.30 con B and the Bops, dalla Croazia, una delle più acclamate nuove band nella scena rockabilly internazionale. Nella migliore tradizione del rock’n’roll e rockabilly vecchia scuola, B and the Bops vantano degli spettacoli dal vivo potenti e pieni di energia, che non mancano di soddisfare sia i puristi del genere che gli appassionati del ballo. Intorno alle 21.00 sarà la volta di Ed Philips and the Memphis Patrol, dall’Ungheria, con uno spettacolo che ripercorre la carriera di Elvis Presley dagli esordi negli anni ’50 fino ai grandi concerti di Las Vegas passando per l’epopea dei musicarelli hollywoodiani. Un avvincente e vivacissimo show non solo per i fans del Re. E dopo i concerti ancora dj set o, come si diceva allora, Record Hop. Quest’anno la festa vede la presenza oltre che del gruppo fb “Rock’n’Roll Pordenone” e del “Decimo Group” dello staff del Nasty Boys di Treviso, locale culto e punto di riferimento per tutta la scena rock’n’roll e rockabilly del Nord Est. Ingresso libero.