I parchi e giardini del Friuli Venezia Giulia

L’incessante ed appassionata attività dell’Associazione Compagnia delle Rose si concretizza nell’ennesimo incontro dedicato questa volta alla presentazione del libro, sui parchi e ai giardini storici del Friuli Venezia Giulia. E’ in programma per martedì 3 marzo 2015 alle ore 16.45 all’ Auditorium della Galleria d’Arte Moderna ‘A. Pizzinato’ – Parco Galvani di Pordenone.

È davvero un grande patrimonio quello che svela il volume. Infatti, pochi conoscono le attrattive e i pregi dal punto di vista architettonico, paesaggistico, ambientale, vegetale, naturalistico, degli oltre 152 giardini o parchi storici, e di altri 352 siti contraddistinti da caratteristiche di unicità e di valenza storica e paesaggistica, distribuiti in novanta comuni della regione presentati nella pubblicazione. Il volume, come spiegherà la dott.ssa Franca Merluzzi, coordinatrice dell’Istituto Regionale per il Patrimonio Culturale, raccoglie i risultati del progetto dedicato allo studio del verde storico realizzato dal Centro Catalogazione e Restauro, di recente denominato ‘Istituto Regionale per il Patrimonio Culturale’. Racconta, attraverso numerose foto attuali e d’epoca corredate da schede, la storia di ciascun giardino e parco, distribuito nelle province della regione. Per la provincia di Pordenone sono nominati ben 26 siti. L’iniziativa mira anche a valorizzare i giardini e i parchi, che fanno ormai parte dei valori e dei beni di riferimento delle rispettive comunità locali, come quelli più conosciuti della Villa Manin di Passariano(UD), di Villa Varda a Brugnera (PN), o i siti censiti per la loro unicità, come il roseto Garlant di Artegna (UD), o il roccolo (antica costruzione vegetale per la cattura dei volatili di passo) di Montenars (UD). All’incontro interverranno anche la dott.ssa Rita Auriemma, Direttore dell’Istituto Regionale per il Patrimonio Culturale e l’architetto del paesaggio Renzo Carniello che presenterà in particolare il parco di Villa Varda e quello di Villa Policreti di Aviano. Le schede complete e i dati tecnici e storici contenuti nel volume sono consultabili on line sul sito del Sistema Informativo Regionale del Patrimonio culturale all’indirizzo www.sirpac-fvg.org. Chi ne fosse interessato per motivi di studio o lavoro o semplicemente culturali, potrà richiedere copia della pubblicazione all’Istituto regionale per il patrimonio culturale di Villa Manin di Passariano.” L’iniziativa è promossa dall’Associazione “La Compagnia delle Rose”, e gode del patrocinio e della collaborazione del Comune di Pordenone-Assessorato alla Cultura e di GEA SpA.

L’incontro è aperto a tutti.