lunedì , 19 Aprile 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » Domenica 26 luglio AL castello di Torre ultima replica de LE UCCELLE e mattina con concerto aperitivo.
Domenica 26 luglio AL castello di Torre ultima replica de LE UCCELLE e mattina con concerto aperitivo.

Domenica 26 luglio AL castello di Torre ultima replica de LE UCCELLE e mattina con concerto aperitivo.

image_pdfimage_print

Il concerto aperitivo a cura del Conservatorio Tomadini per l’Estate in Città per domenica 26 luglio alle 11 propone un programma di canto lirico, che permette di apprezzare l’evoluzione della vocalità attraverso arie celebri di più grandi

Jie Gan

Jie Gan

autori. Avremo dunque «Vedrai, carino» dal Don Giovanni di Mozart, «Quel guardo il cavaliere»… «So anch’io la virtù magica» dal Don Pasquale e  «Qui la voce sua soave » da  La Favorita (entrambe di Donizetti), «Lunge da lei» e «De’ miei bollenti spiriti» da La Traviata  e

Silvia Bassi

Silvia Bassi

«Sul fil d’un soffio etesio» dal Falstaff di Verdi,  «O mio babbino caro» da  Gianni Schicchi e  «Signore ascolta» da Turandot di Puccini. E’ invece un’aria rara tratta dal dramma in due atti «Ella ricusa» da Sigismondo” di Gioachino Rossini, composto per La Fenice di Venezia nel 1814. Alla pagine tratte dall’opera italiana faranno da contraltare quelle tratte dall’operetta viennese:  da La vedova allegra di Lehár a Il

Zhenny Wang

Zhenny Wang

Pipistrello di Johann Strauss. La conclusione è affidata al celeberrimo Brindisi, dal primo atto della Traviata «Libiamo ne’ lieti calici». Intrepreti Silvia Bassi, soprano, Anna Bergamini, soprano, Samantha Delbon, soprano, Jie Gan, soprano, Jessica Pino, soprano, Zhenny Wang, soprano, Omar Siega, tenore, Alessandro Varisco, tenore, accompagnati da Giovanna Pagnucco al pianoforte. Spicca dunque la presenza di diverse giovani cantanti cinesi che hanno scelto il Conservatorio di Udine per specializzarsi in canto lirico. L’ingresso è libero.

 

Domenica 26 luglio nell’area verde del castello di Torre alle 21.15, per l’Estate in Città si concludono le replica de Le Uccelle, spettacolo del Teatro a la coque, per la regia di Eugenio Allegri, liberamente ispirato a Gli uccelli di Aristofane, con Carla Manzon, Maria Grazia di Donato, Paolo De Zan, Anna Nigro, Stefania Petrone, Enzo Samaritani. Il testo è stato riscritto e adattato alla conformazione del gruppo guardando all’attualità attraverso lo sguardo esilarante della antica commedia greca, satirica e fantasiosa. In Aristofane a scappare dalla città erano due ateniesi, delusi dalle istituzioni, dalla politica, dalle proprie misere condizioni, per andare dagli uccelli, primi signori del cielo, ora diseredati, per convincerli a fondare una città, forte e invincibile, che li proteggesse dallo strapotere degli Dei usurpatori del loro primato aiutandoli a ritrovare dignità e ricchezza. Oggi a scappare dalle nostre città aride, incolori, luoghi sovente di disperazione, sono o potrebbero essere le donne: scappano o potrebbero scappare dai bunga bunga, dallo stalking, dalla mercificazione del loro corpo, dalle discriminazioni maschiliste, dai sogni che svaniscono, da stipendi dimezzati, da fatiche raddoppiate, da servizi inesistenti, da gravidanze calmierate, dalla femminilità negata, da violenza continuata. Tutti argomenti raccontati attraverso il riso, l’ironia, il sarcasmo e lo sberleffo, dove le donne possono finalmente dire la loro. Scene e costumi: Ilaria Bomben. Luci e fonica : Stefano Avon. In caso di pioggia c’è la Bastia del Castello. Info e prenotazioni:teatroalacoquepn@libero.it.

 

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top