lunedì , 20 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » NOVARA: SHAKESPEARE CHIUDE “TUTTA COLPA DELLA LUNA”

NOVARA: SHAKESPEARE CHIUDE “TUTTA COLPA DELLA LUNA”

image_pdfimage_print

 

La rassegna teatrale dedicata alle compagnie locali è una delle sorprese positive dell’edizione 2012 dell’Estate Novarese .

Ultimo appuntamento, lunedì 30 luglio ai giardini di via Collegio Gallarini, per la rassegna “Tutta Colpa della luna”, inserita nel cartellone dell’Estate Novarese, e dedicata alle compagnie teatrali locali. Una rassegna che ha raccolto i favori del pubblico, facendo registrare costantemente il tutto esaurito nella piacevole location, che per la prima volta viene utilizzata per spettacoli estivi, valorizzando un angolo di pregio ai margini del centro storico.

Per questa ultima serata, il cartellone vira decisamente vero il “classico”.

La compagnia “L’Arcano”, una delle più longeve tra quelle che operano sul territorio novarese, ripropone un pezzo forte della drammaturgia di tutti i tempi, “Molto rumore per nulla” di William Shakespeare.

Scritta alla fine del ‘500 e ambientata a Messina, l’opera rientra a pieno titolo nel genere della “tragicommedia”, nella quale l’elemento comico si fonde a quello tragico e propriamente drammatico che, nel caso specifico, è rappresentato dalla finta morte di una delle protagoniste, la bella Ero. Commedia breve e brillante, nella quale si intrecciano le vicende di due coppie e gli intrighi amorosi per intralciarle o incoraggiarle, l’opera è stata fortunata sul versante della rappresentazione teatrale, restando nei secoli una delle commedie di Shakespeare più conosciuta e portata sulle scene.

Uno spettacolo ben costruito garantito da 15 anni e oltre di carriera in cui sia i costumi e le scenografie rispettano i canoni e il linguaggio che in parte ha volutamente mantenuto i termini arcaici, immerge in un’atmosfera leggera e serena.

Si comincia alle 21.30. Ingresso, come sempre, libero.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top