domenica , 24 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » “Niente progetti per il futuro” nel circuito ert-fvg

“Niente progetti per il futuro” nel circuito ert-fvg

image_pdfimage_print

– Reduci da una stagione da tutto esaurito, tornano nel circuito ERT due beniamini del pubblico teatrale e televisivo: Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti. Gli attori saranno i protagonisti di “Niente progetti per il futuro”, spettacolo vincitore del prestigioso Premio Flaiano nel 2009. La breve tournee partirà martedì 27 marzo dall’Odeon di Latisana, per spostarsi mercoledì 28 marzo allo Zancanaro di Sacile e terminare a Cividale del Friuli, al Teatro Ristori giovedì 29 marzo. Le repliche di Sacile e Cividale inizieranno alle 21, quella di Latisana alle 20.45.  “Niente progetti per il futuro”, scritto e diretto da Francesco Brandi, è un gioco teatrale surreale, una parabola contemporanea, che cerca di raccontare con i toni della leggerezza e del paradosso una società in crisi, dove i valori dell’uomo appaiono lisi e sfilacciati sullo sfondo di un progressivo impoverimento spirituale. Tobia (Iacchetti) è un vip della tv, psicologo di nascita ma opinionista-tuttologo di adozione televisiva. Ultimamente è finito in disgrazia. Oltre allo sbriciolamento della sua carriera Tobia non sopporta di essere stato improvvisamente abbandonato da tutti. E’ arrivata l’ora di farla finita. Ma proprio nel fatidico instante in cui sta per lasciarsi andare giù da un ponte appare Ivan (Covatta), garagista, uomo semplice e di una piacevole concretezza, religioso praticante, di estrazione sociale bassa, con una cultura non certo ricca ma nutrita da un’insopprimibile curiosità che alimenta le sue velleità speculative e filosofiche, un filosofo del paradosso ovviamente! E proprio certe sue speculazioni vittimistiche lo hanno portato a concludere che il modo più consono di reagire al tradimento della fidanzata sia levarsi la vita. Adesso che però ha conosciuto di persona Tobia, di cui è da sempre grande fan, ha deciso che la sua ultima buona azione da vivo sarà impedirgli il suicidio. Come detto, il testo ha vinto Il Premio Flaiano 2009 con la seguente motivazione di Masolino D’Amico, Presidente della Giuria: “Dramma sottile e coinvolgente, spesso imprevedibile, nel rappresentare l’incontro di un semplice garagista con un Vip della televisione, colto e intelligente ma egocentrico oltre ogni limite. Ne esce il ritratto di una società intera, priva di valori e piena di contraddizioni.”

Informazioni chiamando il CIT Latisana (0431/59288), il Teatro Zancanaro (0434 780623) e l’ufficio cultura di Cividale (0432/710350). Maggiori informazioni anche al sito www.ertfvg.it .

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top