sabato , 8 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » IL VIAGGIO DI CATERINA in scena nel circuito ERT-FVG

IL VIAGGIO DI CATERINA in scena nel circuito ERT-FVG

image_pdfimage_print

Circuito ERT – Non cessa l’attenzione del circuito ERT per le produzioni regionali e per le storie che parlano del Friuli Venezia Giulia. A partire da domenica 27 novembre arriverà sui palcoscenici regionali “Il viaggio di Caterina”, pièce che Sabrina Morena e Franco Però hanno tratto dal libro  “Il Baule di Giovanna” di Diana De Rosa. Lo spettacolo corale – gli interpreti sono Maria Ariis, Paolo Fagiolo, Ester Galazzi, Elena Husu, Lara Komar e Francesco Migliaccio – andrà in scena domenica 27 novembre al Modena di Palmanova, sarà martedì 29 novembre alla Fratta di San Daniele, per spostarsi poi al Teatro Benois-De Cecco di Codroipo giovedì 1. dicembre, al Lavaroni di Artegna venerdì 2 dicembre e, infine, all’Auditorium Centro Civico di San Vito al Tagliamento domenica 4 dicembre. Tutte le repliche avranno inizio alle 20.45. Dopo “Alexandria”, approdato con successo sulla scena nel 2008, Franco Però firma per il Teatro Stabile un nuovo spettacolo che indaga su importanti aspetti del passato del nostro territorio rimasti nell’ombra. “Il viaggio di Caterina” tratteggia un affresco diverso, per certi profili nuovo e cupo, della Trieste di fine Ottocento, a tutti nota quale il fiore all’occhiello dell’Impero, dove le imprese commerciali e industriali fiorivano attorno a un porto in continuo movimento. Nello spettacolo va in scena il piccolo mondo di persone umili, carsoline, friulane, istriane che, all’ombra di tale dinamicità, cercavano un’esistenza degna. Fra queste voci spicca quella di Caterina Bainat, una giovane e bella cameriera di Cormons, mandata a lavorare quindicenne, tra la Trieste asburgica e il Friuli “regnicolo”, dove subisce le prime violenze e i soprusi che mineranno la sua semplice voglia di vivere, fino all’esito tragico della morte della sua creatura. Attraverso il processo alla giovane, accusata di aver ucciso la sua bambina, viene fatto rivivere il quartier posto in una delle vie centrali della città, via del Torrente, dove convivono in sub-subaffitti cameriere, cuoche, facchini e figure dedite a mestieri meno leciti.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it o chiamando il Teatro Modena di Palmanova (0432/924148, il giorno prima dello spettacolo), la Biblioteca Guarneriana di San Daniele (0432/954934), il Teatro Benois-De Cecco di Codroipo (0432/908467), gli Amici del Teatro di Artegna (0432/977105) e il Punto IAT di San Vito al Tagliamento (0434/80251).

(E.L.)

 

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top