martedì , 18 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » GORIZIA: IL FASCINO DEGLI ANNI ’60

GORIZIA: IL FASCINO DEGLI ANNI ’60

image_pdfimage_print

– A nemmeno due settimane dall’inaugurazione sono circa 2 mila le persone che, stregate dal fascino degli Anni Sessanta, hanno visitato la mostra (a ingresso gratuito e aperta fino a domenica 13 gennaio) Juke Box & The Beatles – Expò ‘60: oggetti, immagini, suoni e incontri, promossa negli spazi del Museo di Santa Chiara dal Comune di Gorizia in collaborazione con le associazioni Ex Border e Beatlesiani d’Italia e l’agenzia GierrePi, con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia. Numeri che confermano come due autentiche icone del periodo quali i Fab Four e i Juke Box, anche a distanza di mezzo secolo, siano riuscite a mantenere intatto il loro appeal. E non solo tra i “nostalgici”, visti l’alta percentuale di giovani accorsa al Museo di Santa Chiara e il successo dell’iniziativa che, sotto l’egida del Fai (Fondo Ambiente Italiano), ha coinvolto gli studenti goriziani. Con il sostegno del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, infatti, si sono svolte nelle giornate del 19, 20, 21 novembre 2012  le mattinate per le scuole e sono stati quasi 200 i ragazzi delle classi terze, quarte e quinte degli istituti superiori di Gorizia e provincia che hanno visitato la mostra, avendo l’occasione di conoscere la storia e ammirare la bellezza architettonica del Museo di Santa Chiara. Fondamentale il supporto di 30 “Apprendisti Ciceroni” del Polo Liceale  I.S.I.S. “ Dante Alighieri” di Gorizia, che hanno saputo cogliere le finalità del FAI, cioè “trasmettere cultura”, coinvolgendo le classi in visita con una ricca esposizione dei contenuti appresi dagli architetti Puntin, Trani e Visintin.

«Presenze che testimoniano come il fascino degli Anni Sessanta non solo sia rimasto inalterato a distanza di mezzo secolo – ha commentato soddisfatto Rodolfo Ziberna, assessore a Cultura e Grandi eventi del Comune di Gorizia -, ma come riesca ancora a conquistare le nuove generazioni. Vedere le famiglie e così tanti giovani che si presentano al Museo di Santa Chiara per ammirare i Juke Box e conoscere il mito dei Beatles è motivo di grande soddisfazione per chi questa mostra non solo l’ha voluta e realizzata, ma l’ha anche pensata, con la scelta dell’ingresso gratuito, come un piacevole momento d’incontro tra chi quegli anni li ha vissuti e chi li sta scoprendo solo adesso»

TERZO PIANO – sala conferenze LETTERATURA, SOCIETÀ, LIBRI, INCONTRI

Incontri pubblici e conferenze MERCOLEDÌ 28 NOVEMBRE

APERTURA STRAORDINARIA della mostra in occasione dell’incontro con BRATISLAV MILANOVIC, uno dei maggiori scrittori e poeti della Serbia contemporanea  ore 18.00 – Lettere da un futuro remoto Incontro con Bratislav Milanovic (poeta e scrittore – Serbia)

 Venerdì 30 novembre alle ore 18.00 I Juke Box friulani di Peter Handke Conversazione con lo scrittore Hans Kitzmuller

 

PROGRAMMA DICEMBRE Venerdì 7 dicembre Il sogno-bisogno di comunicare. Tecnologia e pensiero, dagli anni Sessanta a oggi. Incontro con Giuseppe O. Longo

 

Venerdì 14 dicembre  Gorizia negli anni ’60 Identità e innovazione Incontro con Sergio Tavano

 

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top