giovedì , 4 Marzo 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » Gorizia e provincia » GORIZIA: Ecco il Cyrano di Preziosi, il Verdi verso un altro tutto esaurito

GORIZIA: Ecco il Cyrano di Preziosi, il Verdi verso un altro tutto esaurito

image_pdfimage_print

 Dopo il pienone con Shrek – Il Musical, secondo sold out consecutivo in vista per il teatro Giuseppe Verdi di Gorizia, che martedì 8 gennaio ospiterà, in anteprima regionale, l’attesissimo Cyrano de Bergerac, con l’attore napoletano Alessandro Preziosi nel doppio ruolo di protagonista e regista. Ancora una ventina, infatti, i biglietti disponibili per il primo spettacolo di Prosa del 2013. In questa versione, prodotta da Khora.teatro (compagnia di produzione nata dall’iniziativa dello stesso Alessandro Preziosi, con Tommaso Mattei e Aldo Allegrini) e dal Teatro Stabile d’Abruzzo, la fragilità dell’uomo non è solo un naso deforme. Anzi, Preziosi ha scelto di recitare la parte senza appendici posticce. Più difficile, dunque, far uscire le fragilità del protagonista, ancora di più per un attore considerato un sex symbol. La versione di Preziosi del Cyrano ha inoltre il pregio di unire versi a prosa, in un testo che si avvicina ai giovani, senza mai scadere in volgarità o in modernismi estremi e che, oltretutto, sa far ridere il pubblico. Si conferma in crescita, intanto, il dato relativo agli abbonamenti: 903 le tessere complessivamente rilasciate per la stagione artistica 2012/2013 del teatro Verdi di Gorizia. Tre in più rispetto alla scorsa stagione, quando il totale si era fermato a quota 900. Nel computo, oltre ai tre calendari principali (Prosa, Musica e Balletto, Grandi Eventi – dove il saldo evidenzia un +30 a favore della passata stagione -) viene considerato anche lo speciale mini-abbonamento: nella scorsa stagione era il Jazz, stavolta è il Per Ridere (con sottoscrizioni possibili fino al 31 gennaio).

la redazione

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top