sabato , 18 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Danza » Evolution Dance Theater al Teatro Orazio Bobbio in “Firefly”. 27 mar. ore 20,30

Evolution Dance Theater al Teatro Orazio Bobbio in “Firefly”. 27 mar. ore 20,30

image_pdfimage_print

Oltre la danza, tra il sogno e la fantasia, “Firefly” sarà un appuntamento da ricordare al Teatro Bobbio il 27 marzo alle 20.30 con l’Evolution Dance Theater. Uno spettacolo che fonde la danza con il teatro fisico, l’acrobatica e la video art, grazie all’utilizzo di macchine sceniche più che avanzate per raggiungere l’obiettivo di stupire ed incantare il pubblico, lasciandolo sospeso tra l’immaginazione e la magia. Sul palco prendono forma, corpo e colore delle creature surreali, che fluttuano nello spazio scenico, componendosi e scomponendosi con movimenti delicati. Intrattenimento allo stato puro, in grado di divertire oltre che sbalordire. Il tutto nato dalla vena creativa di Anthony Heinl, che può contare su una formazione che va oltre la danza, arrivando alla chimica e alle scienze tecnologiche. Heinl sperimenta nuovi materiali e la combinazione degli elementi che in scena danno il cosiddetto “effetto hollywoodiano”. La sua magia deriva anche da una nuova idea, più attuale e “televisiva”, di “Blacklight theater”. Nulla è lasciato al caso, dai dettagliatissimi effetti scenici ai singoli artisti che possono vantare una solida preparazione e che hanno ognuno delle particolari dinamicità, frutto delle diverse esperienze performative. L’Evolution Dance Theater nasce nel 2008 e da subito si dedica con successo alla produzione di spettacoli eclettici, che non si limitano solo alla danza, ma si estendono ad altre forme artistiche come la video art: l’illusionismo e l’utilizzo di luci ed effetti dal vivo. Il coreografo Anthony Heinl, dopo un esordio nel mondo del musical si iscrive alla facoltà di chimica e fisica, per poi continuare gli studi al Boston Conservatore di musica, danza e teatro. Riceve la Jan Veen Award per l’eccellenza nel maggio 2001. In seguito riceve anche una borsa di studio per il Jacob’s Pillow Dance festival e il Paul Taylor Winter Workshop a New York. Da lì partecipa a numerosi spettacoli coreografati da Paul Taylor, Jose Limon, Lar Lubovitch, Angelin Preljocaj, David Parsons, Lachine, Peter Anastos, Martha Graham. Nel 2001 entra a far parte dei Momix. Nel 2006 si trasferisce definitivamente in Italia dove, in collaborazione con Emiliano Pellissari dei “NO Gravity“ e Gianni Melis dei “Momix” lavora come danzatore, assistente alla coreografia e regia di scena allo spettacolo Comix (Teatro Parioli Roma). Nel 2007 lavora nella creazione e danza nel nuovo spettacolo “Why”di Daniel Ezralow. Nel 2008 va in scena con la sua prima produzione teatrale al Teatro Rossini a Roma, che segna l’inizio della Evolution Dance Theater. Sul palco del Teatro Bobbio, insieme ad Anthony Heinl ci saranno , Nadessja Casavecchia, Bianca Pratali, Chiara Morciano,Daniele Del Bandecca, Matteo Grazzini, Luca Tomao e Francesca Bianchi.

Le coreografie e la regia dello spettacolo sono dello stesso Heinl e il light design è firmato da Adriano Pisi.

Spettacolo fuori abbonamento della Stagione 2012/2013, “Firefly” sarà in scena al Teatro Bobbio mercoledì 27 marzo alle 20.30.

Prevendita dei biglietti, prenotazione dei posti e cambi turno presso la biglietteria del Teatro Bobbio o al TicketPoint di Corso Italia 6/C. Prevendita On Line: Circuito VIVATICKET by Charta (www.vivaticket.it).

Informazioni: 040.948471 / 948472 /390613; contrada@contrada.it; www.contrada.it.

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top