domenica , 9 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Cinema » AL VIA OGGI IN PIAZZA VERDI LA RASSEGNA “IL GRANDE CINEMA ITALIANO”

AL VIA OGGI IN PIAZZA VERDI LA RASSEGNA “IL GRANDE CINEMA ITALIANO”

image_pdfimage_print

Nell’ambito di “Trieste Estate 2013”, manifestazione promossa dal Comune di Trieste, ritorna il grande cinema all’aperto. Nella cornice di Piazza Verdi, a partire da venerdì 26 luglio, il cartellone presenta la rassegna “Il Grande Cinema Italiano”, organizzata da La Cappella Underground: sette serate di cinema sotto le stelle, con inizio alle 21.30 e ingresso libero, in cui saranno proiettate le migliori pellicole di produzione italiana dell’ultima stagione. Si comincia venerdì 26 luglio con il campione d’incassi “La miglior offerta” (*The Best Offer*, Italia, 2012, 124′) di Giuseppe Tornatore, con Geoffrey Rush, Jim Sturgess, Sylvia Hoeks, Donald Sutherland. Girato in larga parte a Trieste con il sostegno della FVG Film Commission, l’ultimo film del regista premio Oscar Tornatore è un thriller melodrammatico, dalle tinte hitchcockiane, ambientato nel mondo delle aste d’arte, sulle note orchestrate da Ennio Morricone. Sabato 27 luglio si prosegue con la commedia sentimentale “Viaggio sola” (Italia, 2012, 85′) di Maria Sole Tognazzi, con Stefano Accorsi, Margherita Buy, Fabrizia Sacchi, Gianmarco Tognazzi: un film che mette al centro un’inedita figura femminile alle prese con l’amore, l’amicizia, il lavoro, la famiglia e il dubbio che la libertà confini con la solitudine. Domenica 28 luglio è la volta del dramma esistenziale “Un giorno devi andare” (Italia/Francia, 2013, 110′) di Giorgio Diritti, con protagonista Jasmine Trinca. Dal regista di “Il vento fa il suo giro” e “Il giorno che verrà”, una storia ambientata nel cuore dell’Amazzonia, dove la natura richiama il senso di precarietà della condizione umana rispetto alla vastità dell’universo. Si continua giovedì 1 agosto con “Viva la libertà” (Italia, 2013, 94′ ) di Roberto Andò con Toni Servillo, Valerio Mastandrea, Valeria Bruni Tedeschi, Michela Cescon, Anna Bonaiuto. In questa commedia surreale, tratta dal romanzo “Il trono vuoto” (premio Campiello opera prima) dello stesso regista, Servillo è il mattatore impegnato in un doppio ruolo, che lo vede nelle vesti di un politico depresso e del suo fratello gemello, improvvisamente proiettato con successo sulla scena pubblica. Nel fine settimana, venerdì 2 agosto spazio alla commedia popolare con “Benvenuto Presidente!” (Italia, 2013, 100′) di Riccardo Milani, interpretato da Claudio Bisio, Kasia Smutniak, Remo Girone, Beppe Fiorello, Omero Antonutti. Il film racconta l’improbabile vicenda di uomo dall’ingombrante nome di Giuseppe Garibaldi, eletto per errore Presidente della Repubblica Italiana, ed è stato prodotto dalla Indigo film, attualmente impegnata a Trieste per la realizzazione del prossimo film di Gabriele Salvatores. E sarà proprio il regista Gabriele Salvatores a salutare il pubblico della rassegna, sabato 3 agosto, alla proiezione del suo ultimo film “Educazione Siberiana” (*Siberian Education*, Italia, 2012, 110′) che sarà presentato per l’occasione nella versione originale inglese sottotitolata. Tratto dall’omonimo romanzo di Nicolai Lilin, con John Malcovich protagonista per la sceneggiatura di Rulli e Petraglia, il lungometraggio mette in scena l’educazione criminale, ma basata su precise regole d’onore, di due ragazzini che crescono insieme nel sud della Russia, per ritrovarsi dopo lunga separazione in un mondo radicalmente cambiato. Ultimo appuntamento, domenica 4 agosto, con “Io sono Li” (Francia/Italia, 2011, 100′) di Andrea Segre, che sarà presente alla proiezione; nel cast, Zhao Tao, Rade Sherbedgia, Marco Paolini, Roberto Citran, Giuseppe Battiston. A Chioggia, in una piccola osteria veneta dove Shun Li lavora come barista, l’incontro con un pescatore di origini slave soprannominato “il Poeta” diventa una fuga dalla solitudine, un dialogo silenzioso fra culture diverse ma non più lontane, un viaggio nel profondo di una laguna che sa essere madre e culla di identità immobili. Il progetto del ciclo “Il grande cinema italiano”, realizzato dalla Cappella Underground di concerto con l’amministrazione comunale, intende non soltanto riportare l’attenzione del pubblico sulla qualità della nostra cinematografia nazionale, ma anche ribadire il legame già forte fra Trieste e il Friuli Venezia Giulia con il sistema produttivo italiano, grazie al lavoro efficace svolto dalla FVG Film Commission.“Questo programma di cinema italiano prevede, fra l’altro, la presenza di due ospiti d’eccezione come il Premio Oscar Gabriele Salvatores e il regista Andrea Segre” sottolinea l’Assessore alla Cultura Franco Miracco, che prosegue: “si comincia con un film pluripremiato girato a Trieste da un premio Oscar come Tornatore e si ospita, poi, l’altro premio Oscar Salvatores, che a Trieste comincia a girare in questi giorni: ciò testimonia l’apprezzamento nei confronti della nostra città come set cinematografico”.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top