1

Vola la viola al Franchi: Udinese KO

Dopo 3 successi in 11 giorni l’Udinese prova a continuare nel buon momento ma l’avversario della 15a di serie A è la Fiorentina, la sorpresa del campionato che complice la sconfitta del lunch time del Napoli prova a riavvicinarci alla vetta e conquistare il secondo posto.

A Firenze solita formazione bianconera con Karnezis far i pali, Piris, Danilo e Felipe in difesa, centrocampo con Widmer, Badu, Lodi, Iturra, Edenilson con Thereau e Aguirre in avanti.

Prima azione dei padroni di casa dopo 5 minuti con Kalinic che si fa anticipare da Karnezis dopo un ottimo cross dalla destra. La prima conclusione è sempre dei padroni di casa, con Marcos Alonso, bravo Karnezis a rifugiarsi in angolo. I bianconeri si fanno vivi con una buona verticalizzazione di Thereau verso Aguirre, ma l’attaccante uruguaiano si fa anticipare da Tatarusanu. Al 18′ bel cross di Thereau dalla sinistra con Badu che la spizza di testa da pochi metri, palla fuori! Al 26′ vantaggio viola: pallone perso dalla difesa bianconera con tiro di Badelj e deviazione fortunosa di Kalinic che spiazza il portiere friulano. Alla mezz’ora punizione dalla tre quarti di Lodi per i bianconeri, testa di Widmer con palla sul palo e difesa viola che poi riesce a sventare la minaccia. Bella reazione Udinese comunque!
Ancora Badu di testa su splendido cross di Edenilson dalla sinistra, palla ancora alta. Al 40′ dopo un po’ di pausa si rifanno vivi i viola che per poco non trovano il colpo del Ko con Kalinic a pochi passi da Karnezis, ma la conclusione dell’attaccante croato, non particolarmente coordinato, è alta. Ci prova ancora lo stesso Kalinic 90 secondi più tardi, la difesa bianconera si salva a fatica.

La ripresa continua ad essere interessante ma senza grosse conclusioni con diverse pause di gioco. Al 61′ fallo di Badu su Kalinic e rigore per i viola: dagli 11 metri va Ilicic ed è 2 a 0. La reazione bianconera è affidata a Di Natale entrato da poco: il capitano salta Tatarusanu ma poi la difesa chiude. Poco dopo bella ripartenza bianconera con Widmer che trova un cross perfetto per Di Natale che da posizione ideale davanti al portiere gigliato la calcia decisamente alta sopra la traversa: occasione per riaprire il match incredibilmente mancata! Da qui l’Udinese sembra spegnersi con i viola che provano a chiuderla come alla mezz’ora con Marcos Alonso che prova la magia con un tiro in diagonale che esce di poco. All’86’ 3 a 0 viola: angolo e testa di Gonzalo Rodriguez che chiude i conti ed impartisce una lezione fin troppo severa su bianconeri. Al 90′ il solito Marcos Alonso ancora da fuori, palla alta. Bel gesto tecnico ma basta così, niente colpo del 4 a 0 che era decisamente esagerato.

A dispetto del risultato buona gara comunque dei bianconeri che non si sono fatti intimorire su uno dei campi più difficili della serie A, ma hanno provato a dire la loro. Friulani sfortunati in qualche occasione quando potevano riacciuffare in qualche modo il risultato prima ed il match poi contro una squadra fra le più forti del torno contro cui non ci si aspettava punti ma almeno una buona prestazione. Per fortuna quella è arrivata, e va sottolineato come la squadra abbiamo comunque dato seguito alle vittorie ma la Fiorentina di oggi assomiglia tanto ad una grande che riesce a sfruttare gli episodi ed incanalare il match verso la direzione preferita.

Ora per gli uomini di Colantuono altro match complicato, nell’anticipo di sabato contro la capolista Inter. Senza paura e con il gioco espresso oggi, non sarà certo semplice, ma comunque gli 11 bianconeri potranno provare a dire la loro.

Rudi Buset
rudibuset@live.it
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Inviato da iPhone